Angri, come previsto “sfuma” la sfiducia al Sindaco Ferraioli

Anzichè inseguire la “cacciata”, i consiglieri di opposizione preparino, se ne sono capaci, un progetto alternativo

vignettaEditoriale

Come avevamo previsto, ma non ci voleva poi molto a capirlo, non ci sono i numeri per sfiduciare il Sindaco Cosimo Ferraioli che continuerà ad amministrare, nel bene o nel male - a seconda delle opinioni di ognuno -  la città di Angri fino alle prossime elezioni amministrative previste per la primavera del 2020.

Ciò che però  non appare condivisibile, per quanto riguarda l’opposizione, è che si tenti di costruire l’alternativa alleandosi tout court, oggi e magari domani, con chi ha le stesse responsabilità politiche ed amministrative del Sindaco, avendone votato tutti i provvedimenti e senza mai aver accolto ogni benchè minima richiesta di confronto, dialogo o suggerimento che proveniva dai banchi della minoranza. E mi riferisco a coloro che si sono dichiarati indipendenti o all’opposizione “per finta” salvo poi continuare a votare con la maggioranza.

Quello che voglio dire è che se il giudizio dell’opposizione è negativo - saranno poi gli elettori a giudicarlo - non può esserlo solo nei confronti del Sindaco Cosimo Ferraioli, assolvendo e riabilitando chi per tre anni e mezzo ha condiviso tutte le scelte  dell’Amministrazione in carica. Scelte importanti che condizioneranno per decenni la vita politica ed amministrativa della città di Angri e su cui gli elettori angresi potranno, anzi dovranno essere chiamati ad esprimersi. 

Non è più pensabile che si pensi di inseguire una inutile quanto improbabile sfiducia al Sindaco che non serve a nessuno, nemmeno all’opposizione. Quest’ultima ritrovi invece una unità di intenti (visto che non l’ha fatto in questi tre anni e mezzo) e prepari, se ne è capace, un’alternativa chiara, fatta di proposte concrete ed innovative, di idee programmatiche serie e realizzabili per la gestione dei servizi e dello sviluppo del territorio e su cui possa chiedere il voto degli elettori angresi. 

Altrimenti si rischia di trasformare le prossime elezioni amministrative in una nuova “guerra personale” di cui vorremmo volentieri fare a meno.

Nel frattempo riprenda a fare il ruolo che le compete e cioè il controllo degli atti e provvedimenti amministrativi che quotidianamente vengono emanati dall’amministrazione in carica. Un ruolo che, salvo poche eccezioni, viene costantemente, forse volutamente, tralasciato. 

Amedeo Santaniello

 

Parole Chiave: news, politica, consiglio comunale, maggioranza, opposizione

Pubblicato il 27 Settembre 2018 da La Redazione


POLITICA

Futuro e Libertà attacca maggioranza ed opposizione

Futuro e Libertà attacca maggioranza ed opposizione

“da un lato si sono approvati punti importanti senza discussione, dall’altro lato abbiamo una minoranza incapace di organizzarsi per fare un minimo di opposizione”

POLITICA

Angri, Vincenzo Ferrara nuovo presidente del consiglio comunale?

Angri, Vincenzo Ferrara nuovo presidente del consiglio comunale?

La decisione, non ancora ufficializzata, sarebbe stata presa in un vertice della maggioranza che sostiene il Sindaco Ferraioli

Politica

“Solidarietà al Sindaco e pronti ad un dibattito serio e pubblico nelle sedi opportune”

“Solidarietà al Sindaco e pronti ad un dibattito serio e pubblico nelle sedi opportune”

I consiglieri di maggioranza intervengono sulla richiesta di verifica su quanto è stato fatto e dovrà essere messo in cantiere

POLITICA

“Ad Angri il cambiamento sta già dando i suoi frutti, nonostante le resistenze di molti”

“Ad Angri il cambiamento sta già dando i suoi frutti, nonostante le resistenze di molti”

I consiglieri comunali di maggioranza confermano una più forte e rinnovata fiducia al Sindaco Pasquale Mauri