Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

Angri. “Ex Biblioteca, mancano 31 computer e parte degli arredi”

A denunciarlo i componenti della Commissione Garanzia e Controllo che hanno effettuato una verifica sulla destinazione dell’immobile comunale

ex biblioteca comunaleEsito sopralluogo presso i locali ex biblioteca comunale Angri da parte dei componenti della Commissione Garanzia e Controllo che hanno sottoscritto il seguente comunicato:

La ristrutturazione dei locali dell’Ex Biblioteca di Via Incoronati, finanziata con Fondi Regionali per adesione al progetto “Mens sana in Corpore sano”, prevedeva il mantenimento per anni cinque della destinazione d’uso dell’immobile quale centro polifunzionale di aggregazione giovanile dell’Agro Nocerino pena la revoca del finanziamento.

L’Amministrazione Comunale, violando tale clausola, ha concesso parte dei locali al Piano di Zona SA1, affinché vi ubicasse i propri uffici, destinando altresì altri spazi dell’immobile, al centro antiviolenza.

In effetti, con deliberazione del 29.12.2016 n.258 venivano concessi in comodato d’uso  al Piano di Zona i locali posti al 1° piano dell’immobile, delibera poi revocata in data 10.02.2017.

Il Sindaco Cosimo Ferraioli, in seguito, ha ribadito di aver posto in essere gli atti per garantire il ripristino della corretta destinazione.

La commissione Garanzia e Controllo nelle persone dei Consiglieri Comunali D’Auria Domenico, Ferrara Vincenzo, Sorrentino Giacomo e D’Ambrosio Giancarlo Palmiro, alla presenza del Consigliere Lato Eugenio e della Dottoressa Giordano Adele, quale responsabile U.O.C. Promozione Socio-Culturale, ha effettuato un sopralluogo presso l’immobile di Via Incoronati per verificare quanto stabilito con la delibera di revoca sopra citata.

La verifica ha dato i seguenti risultati:

• È stata constatata la presenza degli uffici del Piano di Zona al 1° Piano;

• È stata rilevata la mancanza di parte degli arredi e di 31 Personal Computer, originariamente facenti parte della dotazione così come da progetto.

Alla luce di quanto sopra, i sottoscritti Consiglieri Comunali stigmatizzano il comportamento dell’Amministrazione nell’intera vicenda e denunciano la scarsa capacità nell’attivazione delle finalità previste nel progetto di destinazione originario. Pertanto chiedono l’immediato ripristino delle condizioni iniziali, al fine di evitare la revoca del finanziamento che comporterebbe un aggravio economico per le casse dell’ente.

Angri, 06.03.2017

I Consiglieri Comunali:

D’Auria Domenico

Ferrara Vincenzo

Sorrentino Giacomo

D’Ambrosio Giancarlo Palmiro      

ex biblioteca comunale                 

Parole Chiave: news, politica, ex biblioteca comunale, mens sana in corpore sano, d'auria domenico, ferrara vincenzo, sorrentino giacomo, d'ambrosio giancarlo palmiro

Pubblicato il 06 Marzo 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

POLITICA

Minoranza: “Ex Biblioteca, un’altra dimostrazione di incompetenza dell'Amministrazione Ferraioli"

Minoranza: “Ex Biblioteca, un’altra dimostrazione di incompetenza dell'Amministrazione Ferraioli

Dopo la revoca della delibera di assegnazione della struttura al Piano di Zona, duro affondo dei cinque consiglieri comunali che avevano denunciato l’illegittimità del provvedimento

LAVORI PUBBLICI

Restauro ex biblioteca comunale, il progetto va avanti

Restauro ex biblioteca comunale, il progetto va avanti

Pubblicato l’avviso pubblico per poter partecipare alla gara da 950mila euro

POLITICA

Centro di aggregazione giovanile, l'intervento di Domenico D’Auria

Il consigliere comunale di maggioranza risponde alle critiche mosse al progetto “Mens Sana in Corpore Sano”

EX BIBLIOTECA

Angri. Piano di Zona nell’ex Biblioteca, l’Amministrazione Ferraioli ci ripensa

Angri. Piano di Zona nell’ex Biblioteca, l’Amministrazione Ferraioli ci ripensa

La Giunta Comunale revoca l’ assegnazione dei locali di via Incoronati al nuovo organismo comprensoriale