Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

Angri in Movimento: “Carta identità-Donazione organi anche ad Angri”

L’associazione politico-culturale angrese invita l’Amministrazione Ferraioli ad aderire al progetto

Angri in MovimentoAl Sig. Sindaco Ing. Cosimo Ferraioli 

Al Presidente del Consiglio Dott. Gianluca Giordano

All’Assessore Politiche sociali Sig. Pasquale Russo

Al Segretario Generale dr. Domenico Gelormini 

p.c. Consiglieri Comunali

INDICAZIONE DELL’ASSENSO ALLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI SULLA CARTA D’IDENTITÀ - PROGETTO “CARTA D’IDENTITÀ - DONAZIONE ORGANI”.

Il sottoscritto, Ing. Antonio Granatino, in qualità di Presidente dell’Associazione Politico – culturale Angri in Movimento, C.F. 94072670659, con sede in Angri ( Sa) alla Via Nazionale 282, Gruppo di supporto al M5S nazionale, 

Premesso che:

  •  la donazione di organi e di tessuti rappresenta un atto di solidarietà verso il prossimo, un gesto di grande civiltà e un segno di profondo rispetto per la vita;
  •  il trapianto di organi rappresenta un’efficace terapia per alcune gravi malattie e l’unica soluzione terapeutica per alcune patologie altrimenti non curabili;
  • grazie al progresso in campo medico-sanitario il trapianto rappresenta una soluzione terapeutica in grado di garantire al paziente ricevente il ritorno ad una qualità della vita normale ed una buona aspettativa di vita;
  • in Italia la scarsa disponibilità di organi utilizzabili per il trapianto costituisce un forte limite all’impiego di questa terapia;
  • la registrazione della volontà alla donazione di organi e tessuti nel Sistema Informativo Trapianti rappresenta uno strumento di garanzia e tutela della libera scelta di ogni cittadino maggiorenne;
  • il Regio Decreto n. 773 del 18 giugno 1931 così come modificato dal D.L. n. 194 del 30 dicembre 2009 (convertito con modificazioni dalla L. n. 25 del 26 febbraio 2010) e dal D.L. n. 69 del 21 giugno 2013 (convertito con modificazioni dalla L. n. 98 del 9 agosto 2013) all’art. 3, comma 3, dispone che “la carta d’identità può altresì contenere l’indicazione del consenso ovvero del diniego della persona cui si riferisce a donare gli organi in caso di morte. I comuni trasmettono i dati relativi al consenso o al diniego alla donazione degli organi al Sistema Informativo Trapianti, di cui all’articolo 7, comma 2, della legge 1 aprile 1999, n. 91”.

Preso atto che

  • la Regione Campania, in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti, il Dipartimento Interaziendale Trapianti e le Associazioni di Volontariato del settore, è promotrice del Progetto denominato “Donazione di organi: dichiarazione di volontà e rinnovo carte d’identità” con il quale si intende sperimentare una procedura per dare attuazione alla norma contenuta nel Decreto Milleproroghe, volta a raccogliere le dichiarazioni dei cittadini maggiorenni in occasione del rilascio o del rinnovo della carta d’identità, sul consenso/ diniego a donare gli organi ed trasmettere la relativa dichiarazione al Sistema Informativo Trapianti (S.I.T.);
  • la Giunta Regionale per la Campania, con propria deliberazione n. 158 del 03.06.2014, ha approvato il progetto esecutivo “Donazione di organi: dichiarazione di volontà e rinnovo carte d’identità”;

Considerato che:

  • la carta d'identità è un documento di riconoscimento strettamente personale dove sono contenuti i dati anagrafici ed altri elementi utili ad identificare la persona cui tale documento si riferisce e che tutti i cittadini sono tenuti ad avere; 
  • la raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità rappresenta un’opportunità per aumentare il numero delle dichiarazioni e, pertanto, incrementare in modo graduale il bacino dei soggetti potenzialmente donatori e che a tale scopo è stato messo a punto un modello procedurale con il Progetto CCM (Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie) “La donazione organi come tratto identitario”;
  • la Campagna #iosonodonatore - Rete dei Giovani Amministratori - Milano

Riconosciuti

l’altissimo valore sociale dell’iniziativa ed i concreti risultati che potranno derivare dal collegamento tra le banche dati comunali delle volontà manifestate positivamente alla donazione di organi e tessuti e del Centro Nazionale Trapianti;

invita il Sindaco, la Giunta e l’Amministrazione Comunale

1. ad aderire al Progetto “Carta d’identità - Donazione Organi” come su descritto, dando seguito alle necessarie procedure operative ricavate dal progetto CCM, così da rendere possibile la registrazione della volontà del cittadino alla donazione degli organi all’atto del rilascio e del rinnovo della Carta d’identità;

2. a individuare le modalità idonee per dare concreta attuazione al progetto stesso, in particolare elaborando un piano di comunicazione/informazione per favorire la maggior conoscenza possibile del progetto da parte dei cittadini.

Ringraziando per l’attenzione prestatami, lo scrivente si rende sin d’ora disponibile a fornire il proprio supporto e la propria piena collaborazione per la redazione e la stesura di tutti i procedimenti e la documentazione occorrente in merito.

In attesa di VS nuove, porgo cordiali saluti.

Ing. Antonio Granatino

Presidente Associazione Angri In Movimento

Parole Chiave: news, associazioni, politica, angri in movimento, donazione organi, carta identità

Pubblicato il 08 Luglio 2016 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

DIBATTITO DEMOCRATICO

Luigi D’Antuono ci riscrive: Nessun complotto su Avanteatro

Luigi D’Antuono ci riscrive: Nessun complotto su Avanteatro

L’ex vice Sindaco risponde ancora a Gianluigi Esposito ricordando le scelte del Partito Democratico negli ultimi anni

ASSOCIAZIONI

“Noi con l’Italia”, parte la campagna di adesione

“Noi con l’Italia”, parte la campagna di adesione

Una nuova associazione nel panorama locale, per favorire l’accesso alla politica e la partecipazione popolare

POLITICA E SOCIAL NETWORK

L’Associazione Noi Con L’Italia querela Gianluca Giordano

L’Associazione Noi Con L’Italia querela Gianluca Giordano

La decisione degli attivisti dell’associazione angrese per le affermazioni riportate sulla pagina facebook del presidente del consiglio comunale

DISTRETTO SANITARIO

Distretto Sanitario, anche Noi con L’italia sollecita l'Amministrazione Comunale

“Trovare una soluzione urgente e definitiva al problema, come sollecitato dalla stessa Asl di Salerno”