Questa pagina ha ricevuto 2 commenti. Commenta anche tu!

Angri. Incendio in via Taurana, il Sindaco Ferraioli ordina lo sgombero dei residenti

Vietata la permanenza negli edifici nel raggio di 200 metri. In attesa di rilievi tecnici sospesa anche la coltivazione, raccolta e consumo di ortaggi e frutta

incendio in via Taurana

IL SINDACO

N. Ordinanza : OrdDec00128/2017

OGGETTO : INCENDIO DITTA SEA - VIA TAURANO -

PREMESSO CHE:

che nella mattinata odierna si è sviluppato un incendio di ingenti proporzioni presso lo stabilimento SEA, sito in via Taurano, che ha prodotto una notevole colonna di fumo;

che in conseguenza di tale fenomeno si sta verificando una grave situazione di emergenza per il rischio di coinvolgimento della popolazione e delle abitazioni, nonché delle infrastrutture pubbliche e private

Considerato che esiste il pericolo di un diretto coinvolgimento della cittadinanza per le esalazioni che potrebbero verificarsi, che rende improcrastinabile un intervento cautelativo di messa in sicurezza della popolazione interessata;

Ritenuto di dover tutelare la pubblica incolumità vietando temporaneamente ed in via del tutto provvisoria la permanenza in tutti gli edifici ricadenti nel perimetro della zona interessata dall’incendio nel raggio di 200 mt., in attesa di rilievi tecnici più dettagliati ed accurati, nonché dello spegnimento dell’incendio;

Considerato di dover provvedere in merito, stante l’esigenza di tutelare la salute pubblica in quanto la colonna di fumo si sta dirigendo verso l’abitato;

VISTO l’art. 54 del D.Lgs. 267/2000, come novellato dal D.L. 23/05/2008 n. 92 convertito con legge 24/07/2008 n. 125, che attribuisce al Sindaco il potere di adottare provvedimenti motivati al fine di prevenire ed eliminare pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana;

 ORDINA

Per i motivi esposti in premessa e che si intendono espressamente richiamati:

l In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 200 mt. si dispone l'allontanamento dei residenti. Il presente divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento fatta salva ogni modifica di tale termine in base ai risultati analitici sulla qualità dell’aria;

l Ai cittadini residenti nelle zone circostanti l'origine dell'incendio per un raggio di 2 Km di mantenere la chiusura delle aperture delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi, al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti, compresi gli impianti di aerazione forzata.

l E' fatto altresì divieto di manifestazioni ludico sportive, fruizione di impianti natatori e solarium o altri eventi programmati all'aperto. Per quanto riguarda la coltivazione e raccolta di ortaggi per uso domestico e le piantagioni ad uso commerciale, il consumo e la trasformazione dovranno essere temporaneamente sospese. In caso di allevamento di animali deve essere vietato il pascolo di animali da reddito e ove possibile gli animali devono essere mantenuti al chiuso.

La presente ordinanza, è resa pubblica mediante affissione all'albo pretorio comunale ed è immediatamente esecutiva.

AVVISA

Che contro il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio, ricorso al TAR Regionale Campania o in alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

Comune di Angri lì, 19/06/2017

IL SINDACO COSIMO FERRAIOLI

Parole Chiave: news, cronaca, ambiente, pip taurana, rifiuti pericolosi

Pubblicato il 19 Giugno 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Nicola Susino il 20-06-17 alle 13:13:20 ha commentato:

Belle domande!!
Ma sopratutto su poteva evitare???!!!!!

Giuseppe il 19-06-17 alle 14:46:02 ha commentato:

Visto che è stato fatto divieto di coltivazione e raccolta in un raggio di xx metri, la mia domanda è: sono stati fatti rilievi (anche fotografici) dei terreni? cosa era coltivato? in che quantità? Perchè se , mi auguro di no, questi prodotti non possono essere raccolti e quindi venduti, chi e come provvederà a risarcire i contadini? oppure questi prodotti verranno immessi nel circuito di vendita? Chi ha il report dettagliato dei terreni?

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

AMBIENTE

Angri, è polemica sullo stoccaggio rifiuti pericolosi in via Taurana

Angri, è polemica sullo stoccaggio rifiuti pericolosi in via Taurana

Angri.info aveva già sollevato il problema nel novembre 2012

AMBIENTE

Rimuove abusivamente tetto di eternit, intervengono i vigili

Rimuove abusivamente tetto di eternit, intervengono i vigili

L’episodio si è verificato in via Adriana. Il proprietario dovrà munirsi delle necessarie autorizzazioni

CRONACA

Rifiuti speciali e manufatti abusivi, sequestro in Via Orta Longa

I carabinieri di Angri hanno posto i sigilli ad un deposito abusivo di macchinari industriali arrugginiti e serbatoi di gasolio

AMBIENTE

Area Pip, chiesta l’autorizzazione per il trattamento di rifiuti pericolosi

Area Pip, chiesta l’autorizzazione per il trattamento di rifiuti pericolosi

Nella stessa zona intervento dei carabinieri del Noe con apposizione dei sigilli a sito di stoccaggio provvisorio