Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

Angri. Lavori a Palazzo Doria, al via le procedure di gara

Sono previsti interventi di adeguamento e miglioramento sismico per circa 1milione300mila euro

Castello Doria

L’Amministrazione Ferraioli dà il via alle procedure di gara per i lavori di adeguamento e miglioramento sismico di Palazzo Doria. Con determina n. 1062 del 23.12.2016 il responsabile Uoc Lavori Pubblici e Patrimonio Giovanni Losco ha approvato il bando integrale e il disciplinare di gara dei lavori che prevedono una spesa complessiva di 1.294.667,65.

Il progetto, redatto da un raggruppamento temporaneo di società e professionisti, è stato finanziato dalla Giunta Regionale della Campania. Il responsabile Unico del Procedimento (RUP) è l’ing. Salvatore De Cola. 

LEGGI LA DETERMINA CLICCA QUI

Parole Chiave: news, lavori pubblici, palazzo doria, castello doria

Pubblicato il 28 Dicembre 2016 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

CASTELLO DORIA

“Prove d’Autore” al Castello Doria per la consegna delle chiavi

“Prove d’Autore” al Castello Doria per la consegna delle chiavi

Giovedì 7 ottobre ore 20,00 storia, musica e teatro per celebrare in grande stile l’avvenimento

Amministrazione Comunale

Il Castello Doria è tornato agli angresi

Il Castello Doria è tornato agli angresi

Suggestiva serata di eventi culturali per far “riscoprire” ai cittadini le bellezze di un monumento che è il vanto della Città di Angri

POLITICA

Interrogazione del Pdl per via Cuparella

Il 4 giugno scorso uno smottamento causò danni alla strada e disagi agli abitanti della zona. Il Pdl di Angri chiede immediati lavori di ripristino

MINORI A RISCHIO

Un successo il convegno “Falsi abusi e abusi veri: minori a rischio”:

Un successo il convegno “Falsi abusi e abusi veri: minori a rischio”:

Il Castello Doria sta diventando il palcoscenico culturale ideale dell’agro nocerino sarnese