Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

L’Angri torna a vincere: 1-0 contro il Centro Storico Salerno

Sofferta ma meritata vittoria dei grigiorossi. Rete al 75' di Acanfora

 

grigiorossi

U.S. ANGRI: Russo, Volpe (80’ Sarno), Marsicano, Minauda, Loreto, Galeone, Coticella, Barone (65’ Savino), Acanfora (87’ D’Antonio V), Quaranta (54’ D’Antonio F), Narciso. A disp: Passaro, D’Ambrosio, Mainardi. All. Gargiulo 

CENTRO STORICO SALERNO: Pirolo, Paciello C. (80’Toscano), Ragone, Giordano (76’ Lamarà), Basso, Mauro, Spero (82’ Gravagnuolo), Sorrentino, Genovese (72’ Bucciarelli), Paciello F, Cirillo (91’ Salif). A disp: Castellaneta, Vicinanza. All: De Palma

Arb: Illiano di Napoli

Rete: 75’ Acanfora

Angoli 4 a 2 per Angri

Amm: Galeone, Coticella (A)

Rec. pt. 1’; st. 5’

Sant’Egidio M.A. Grazie alla disponibilità dell’amministrazione Carpentieri e del consigliere Giordano, l’Angri è ritornata a giocare a un solo un tiro di schioppo dalla città di appartenenza dopo la forzata emigrazione a Tramonti. 

La vicinanza tra le due cittadine ha richiamato un numeroso gruppo di tifosi che hanno spinto i colori locali verso una vittoria sofferta ma legittima. Ci sono voluti, infatti, ben 75 minuti per scardinare la rocciosa difesa granata ben diretta da un Mauro in stato di grazia dopo aver colpito nei primi quarantacinque minuti una traversa con Barone e un palo con Loreto. 

Agli ospiti va il merito di aver saputo imbrigliare i padroni di casa raddoppiando la marcatura sul portatore di palla negando così ai grigiorossi di poter concludere con pericolosità verso la porta difesa da Pirolo. Mister De Palma ha voluto tentare la carta della sorpresa consigliando ai suoi di impensierire gli avversari con veloci contropiedi, facendo ristagnare il gioco nella parte centrale del campo con scarse note di cronaca.

Bisogna arrivare al 29’ per sussultare per una conclusione di Barone ben servito da Acanfora. Al 36’ ancora Barone coglie la traversa su azione di calcio d’angolo. Al 41’ ci pensa il capitano Loreto a centrare il palo. Apprensione per i grigiorossi ad inizio ripresa per una punizione dal limite che Sorrentino spedisce alle stelle. Ma se dalla parte ospite la difesa diretta da Mauro ha sempre rintuzzato gli attacchi grigiorossi, Loreto e Galeone non sono stati da meno divenendo addirittura fondamentali nel forcing finale dando quella garanzia di poter controllare gli avversari e consentendo così ai compagni di sganciarsi per una pressione asfissiante fino ad arrivare al gol partita. L’innesto del bomber Fabio D’Antonio è stato poi determinante per rompere gli equilibri in campo. Ha tentato più volte di girare la palla verso i pali difesi da Pirolo sfiorando ancora il montante al 68’ con una delle sue caratteristiche conclusioni. 

Al 75’ tutti ad esultare sulla tribuna per la conclusione vincente di Acanfora dopo gli sviluppi di una punizione calciata da Minauda. Ultima emozione all’82’ per una occasione mancata dai padroni di casa con un liscio di Coticella. Poi la reazione scomposta del Centro Storico Salerno che attacca la porta di Russo senza mai impensierirlo. 

Vincenzo Vaccaro

Parole Chiave: news, us angri, grigiorossi, centro storico salerno, promozione, girone d

Pubblicato il 25 Novembre 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

US ANGRI 1927

Us Angri - Alfaterna: 2-2

Us Angri - Alfaterna: 2-2

Un pareggio in trasferta che sta stretto ai grigiorossi ma che non mina la tranquillità di società e tifosi

US ANGRI

L’Angri giocherà domenica a Tramonti

L’Angri giocherà domenica a Tramonti

Contro il Poseidon i grigiorossi potranno contare sull’apporto della tifoseria

US ANGRI

L’Angri supera lo scoglio Poseidon: 1-0

L’Angri supera lo scoglio Poseidon: 1-0

I grigiorossi si aggiudicano la gara all’89’ s.t. con una prodezza di Fabio D’Antonio

GRIGIOROSSI

Grigiorossi, avanti con determinazione

Grigiorossi, avanti con determinazione

La vittoria sul Poseidon rilancia le ambizioni del club grigiorosso nonostante le difficoltà dovute all’indisponibilità dello Stadio Novi