La Prefettura di Salerno riabilita la Soc.Coop. Omega Service di Angri

“Non risultano sussistere cause interdittive o tentativi di infiltrazione mafiosa”

Prefettura SalernoLa società cooperativa Omega Service di Angri, che svolge servizi di pulizia, riabilitata dopo essere stata raggiunta da un provvedimento interdittivo dell’Antimafia. Tanto emerge da una recente richiesta effettuata dall’ufficio tecnico del comune di Roccapiemonte alla Prefettura di Salerno.

La Prefettura a questa richiesta di informazioni sulla società cooperativa angrese in data 13 febbraio ha informato che «non risultano sussistere le cause interdittive, di cui all’art.67 del d.lgs 158/2011 e di tentativo di infiltrazione mafiosa di cui all’art. 84, comma 4, e all’art.91, comma 6, del medesimo d.lgs.». 

Sullo sfondo, la sezione riesame e misure di prevenzione del Tribunale di Salerno, lo scorso 14 gennaio a tal proposito ha evidenziato che «la cautela antimafia disposta nei confronti della società Omega, che si colloca come forma di massima anticipazione dell’azione di prevenzione poggia anche su un presupposto erroneo: la mafiosità del Chiavazzo esclusa dai provvedimenti giudiziari richiamati». (c.s.)

Parole Chiave: news, cronaca

Pubblicato il 23 Febbraio 2015 da La Redazione


CRONACA

Ordigno esplode in via Madonna delle Grazie

Danni alla saracinesca di una lavanderia e ad alcune auto parcheggiate

CRONACA

Esondazioni del rio sguazzatoio, stato di allarme continuo

Lunedì evacuate cinque famiglie in via Orta Longa, oggi la pioggia ha ripreso a cadere incessantemente.

CRONACA

Sequestrato ad Angri un milione di barattoli di pomodoro “cinese”

Sui contenitori la scritta “made in Italy”. Le indagini sono coordinate dal dottor Lenza, sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Nocera Inferiore.

EMERGENZA RIFIUTI IN CAMPANIA

Raccolta rifiuti, c’è preoccupazione per gli incidenti di Terzigno

Raccolta rifiuti, c’è preoccupazione per gli incidenti di Terzigno

Il vice Sindaco D'Antonio: “Auspichiamo che tali problemi non si riversino sull'Agro”