Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

“Notte bianca ad Angri” per il primo anniversario della canonizzazione di Sant’Alfonso Maria Fusco

Venerdì 6 ottobre, madonnari, visite guidate, musiche e preghiere nei luoghi del Santo

Notte bianca ad AngriSant’Alfonso Maria Fusco: i giorni della canonizzazione”, è il nuovo libro di Suor Lina Pantano, Madre Superiora della Provincia Italiana della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista, che sarà presentato venerdì 6 ottobre alle ore 20 presso la Sala Teatro della Casa Madre delle Suore Battistine, in via Maddalena Caputo ad Angri (Sa), nell’ambito della “Notte Bianca per Sant’Alfonso Maria Fusco”.  

Il volume, 248 pagine, edito da Editoriale Progetto 2000, ripercorre l’intero iter della canonizzazione del sacerdote di Angri e Fondatore della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista, don Alfonso Maria Fusco, avvenuta il 16 ottobre 2016. L’obiettivo di Suor Lina è quello di evocare, raccontare, ricordare e far rivivere uno degli eventi straordinari della storia di Angri, della Congregazione, della Diocesi di Nocera – Sarno e della Chiesa Universale. “Un modo – ha dichiarato l’autrice - per celebrare, mediante questo testo, il tempo di grazia vissuto dalla Congregazione in occasione di questo incomparabile evento”. E Suor Lina racconta tutto con parole semplici, ma con amore, con tutto l’amore che porta nel suo cuore di figlia spirituale di Sant’Alfonso Maria Fusco: “Lo racconto per le Suore e per i fedeli che hanno partecipato alla canonizzazione – ha aggiunto – e per quelli che in futuro possano conoscere gli avvenimenti di un evento irripetibile”. Alla presentazione ci sarà anche l’editore Demetrio Guzzardi. 

A seguire avrà luogo nel chiostro della Casa Madre, ovvero nei luoghi di Sant’Alfonso Maria Fusco la “Notte Bianca per Sant’Alfonso Maria Fusco” con i Madonnari

Una prima tappa nella cappella che custodisce le spoglie mortali di Sant’Alfonso Maria Fusco, dove un gruppo di suore battistine animerà la serata con preghiere e canti. Sarà possibile entrare in un ambiente accogliente per un momento di preghiera e raccoglimento, accendere una candela, lasciare un messaggio, che contenga un desiderio, un sogno, una preghiera. La tappa successiva al Museo in cui sono conservati oggetti appartenuto a don Fusco. Poi le mostre fotografiche. 

Mentre i Madonnari disegneranno all’aperto, nel chiostro, i momenti salienti della vita di Sant’Alfonso Maria Fusco. Ci sarà anche un piccolo angolo gastronomico dove poter mangiare alcune pietanze calde. Vi invitiamo a partecipare venerdì 6 ottobre a partire dalle ore 20. Non mancate. 

notte bianca per sant'alfonso maria fusco

Parole Chiave: news, eventi, sant'alfonso maria fusco, notte bianca, suore battistine

Pubblicato il 03 Ottobre 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

EVENTI RELIGIOSI

Angri, la “notte bianca” di Sant’Alfonso Maria Fusco

Angri, la “notte bianca” di Sant’Alfonso Maria Fusco

Questa sera, a partire dalle ore 20 e fino a mezzanotte, porte aperte della Casa Madre delle Suore Battistine per visitare i luoghi del Santo

EVENTI

Rai3 ad Angri questa sera per la “Notte Bianca sui luoghi del Santo”

Rai3 ad Angri questa sera per la “Notte Bianca sui luoghi del Santo”

Una troupe realizzerà un servizio televisivo in occasione della canonizzazione di Alfonso Maria Fusco

EVENTI

“Il gioco non è mai un giogo”, convegno ad Angri sui rischi legati alla ludopatia

“Il gioco non è mai un giogo”, convegno ad Angri sui rischi legati alla ludopatia

Il convegno si svolgerà lunedì 29 maggio presso la Sala Teatro delle Suore Battistine in occasione del 150° anniversario della costruzione del tempietto del Crocifisso voluto da Sant’Alfonso Maria Fusco

NOTTE BIANCA

Notte Bianca dei Sapori a San Marzano Sul Sarno

Si svolgerà venerdì 24 giugno a partire dalle ore 20,30. Musica, cabaret, degustazione nei tipici cortili del centro storico