angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
È stata rispettata la volontà degli elettori? È trasformistico sostenerlo!
Nota di Antonio Lombardi (direttore Angri '80) sulla neonata Giunta Mazzola

Pubblicato da: Antonio Lombardi (direttore Angri '80) il 28 Giugno 2007

Ora che è stata comunicata la squadra di assessori che coadiuverà il Sindaco nel governo cittadino, la prima domanda che gli Angresi, e in particolar modo coloro che hanno riposto la propria fiducia elettorale nella persona di Gianpaolo Mazzola, devono porsi è questa: è stata corrisposta e rispettata la volontà di premiare il candidato che ha fatto del cambiamento il primo e principale punto del proprio programma elettorale?

Il risultato elettorale del primo e del secondo turno elettorale, come è ormai assodato, ha assegnato la maggioranza consiliare ad una coalizione di centrosinistra, con 11 consiglieri attribuiti alle liste che hanno sostenuto Pasquale Mauri, che assommano a 13 se vi si aggiungono i due eletti dell’Ulivo, mentre ha attribuito il Sindaco alla coalizione di centrodestra, che in Consiglio comunale, però, dispone di soli 7 consiglieri; almeno per ora.

Su questo sdoppiamento della volontà dell’elettorato si possono fare più di un’analisi e più di un ragionamento, ma sarà oltremodo paradossale e insostenibile dire che esso volesse portare al tipo di esecutivo nominato dal neosindaco Gianpaolo Mazzola.

La presenza nella squadra assessoriale di due personalità aderenti a formazioni politiche di centrosinistra - il dottore Mario Rosario Capone (candidato sindaco mancato della Margherita), l’ispettore Francesco Fasolino (iscritto ai D.S., presidente della Costituente per l’Ulivo, e anch’egli tra i potenziali candidati a sindaco per la Sinistra) - fa infatti pensare a ben altro; e piuttosto rimanda a quella cultura trasformistica, ahinoi, molto radicata nel Mezzogiorno, che è uno dei mali atavici della cosiddetta Prima Repubblica, da cui la Politica italiana fa molta fatica a liberarsi.
L’Italia, il Sud, Angri, potranno dirsi dei paesi normali, europei, quando i governi rispecchieranno e rispetteranno a pieno la volontà elettorale dei cittadini così come essa si è espressa, senza che essi si vedano traditi dai partiti e dalle coalizioni di partiti ai quali hanno dato a maggioranza il proprio consenso, per il programma e per gli uomini chiamati a realizzarlo.
Invece la Giunta comunale che guiderà Mazzola, candidato dei partiti di centrodestra (A.N., F.I., UDC), certamente non è di centrodestra ed è anche irrisorio, se non ridicolo, definirla come ha sostenuto lo stesso Mazzola “tecnica”, per la presenza di persone espressione o aderenti a formazioni politiche appartenenti addirittura, il che lascia oltremodo sconcertati, ai due schieramenti che in campagna elettorale si sono presentati ai cittadini come alternativi.


È anche vero che il quadro politico cittadino è fortemente condizionato dalla presenza consistente di espressioni e formazioni politiche di centro, figlie e figliastre della defunta Democrazia Cristiana, che, in assenza di una forte Sinistra e di una forte Destra, rendono oltremodo lento, contraddittorio e ambiguo il cammino verso una seria e coerente democrazia dell’alternanza, dove governa chi viene scelto dai cittadini e si assume, poi, fino in fondo le proprie responsabilità su quanto fatto e non fatto, sottoponendosi al giudizio degli elettori.
L’esecutivo proposto da Mazzola, pertanto e purtroppo per Angri, è espressione di tale contraddittorio e deprimente quadro e, il tempo confermerà più che smentire tale ipotesi, sembra rispondere alla necessità immediata di sopravvivere il più possibile, secondo una strategia, messa da subito in atto, di acquisire in un tempo non lungo sostegni vitali nel campo avversario.
Se tutto questo porterà benefici concreti ad una città depressa socialmente ed economicamente, come lo è Angri oggi, è tutto da vedere.
Intanto la disponibilità di Capone e, soprattutto, quella di Fasolino a far parte dell’esecutivo di Mazzola (pur a titolo personale, come da loro stessi sostenuto) avvelena ancor più il clima postelettorale e rende ancor più problematici i rapporti non solo nell’ambito del Centrosinistra, già oltremodo compromessi, ma anche all’interno dei partiti, soprattutto del nascente Partito Democratico, in un momento come quello attuale in cui, oltre ad una impellente, necessaria, seria e corretta analisi sulle ragioni del negativo risultato elettorale e sulla perdita del governo di palazzo Doria, si approssimano scelte che riguardano proprio il futuro del Centrosinistra come coalizione che ambisce a governare l’Italia e le realtà locali.



Parole chiave: Sindaco , Politica , Angri , Gianpaolo Mazzola , Giunta




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





POLITICA
Generazione Italia sabato 2 ottobre inaugura la sede in Piazza Sorrento
Sarà presente l'on. Italo Bocchino, capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia

POLITICA
“La Pari Opportunità nella programmazione della Pubblica Amministrazione”
L'importante ed attuale tema è stato discusso ieri sera dal Movimento Pdl Angri Donna, ispirato dall’Assessore provinciale Antonio Squillante

AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Consiglio Comunale, riconosciuto il debito fuori bilancio di Angri Eco Servizi
Nato durante l’emergenza rifiuti del 2008, sarà finanziato con una parte dell’avanzo di amministrazione

attività sociali
Continuano gli spettacoli di animazione per bambini
E’ la volta di via Orta Longa, località Avagliana, sabato 2 ottobre alle ore 17,00

POLITICA
E’ dibattito tra i giovani angresi di destra
Il Movimento Nova Luce risponde al manifesto di Azione Giovani

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

pari opportunità
Vigilessa aggredita, la solidarietà della Commissione Pari Opportunità
“occorre ristabilire la cultura della civile convivenza”

 

Prodotti
1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La terza repubblica. Partiti contro presidenti

Tutto è Berlusconi. Radici, metafore e destinazione del tempo nuovo

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello