angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
ANGRI 0 - BRINDISI 0
I grigiorossi ritrovano l’orgoglio e ben figurano di fronte alla capolista

Pubblicato da: Enzo Vaccaro il 01 marzo 2009

Una settimana intensa quella trascorsa in casa grigiorossa dopo le note avverse vicende della seconda parte del campionato. Bisognava assolutamente riannodare quei fili di bel gioco andati perduti nel corso delle precedenti gare e bene ha fatto al morale il faccia a faccia con giocatori, dirigenti e società, un atto dovuto per capire i motivi della crisi e trovare il modo per venirne fuori.

Al colloquio chiarificatore all’interno dello spogliatoio ha fatto anche seguito la visita dei tifosi che esortavano i ragazzi di Erra a fare per intero il proprio dovere. Un mix di interventi che alla vigilia di una gara importante, come quella con la capolista Brindisi, che ha ridato serenità alla squadra la quale dando fondo all’orgoglio ha sfoderato una prestazione che poteva alla fine essere premiata con la conquista dell’intera posta in palio, traversa del Brindisi a parte. E’ stata una bella gara principalmente costruita tatticamente durante il lavoro infrasettimanale quando si è più volte provato e riprovato schemi e posizione in campo. Mister Erra ha schierato i suoi con il suo classico modulo, anche se spesso Amoroso si infilava tra le maglie difensive per sostenere i compagni del reparto avanzato.

Il Brindisi, dopo il brutto scivolone infrasettimanale, per la gara di recupero persa tra l’altro in malo modo contro il Francavilla Fontana, rispondeva con una formazione più abbottonata presentandosi con il solo Galetti e Chiesa in attacco supportati costantemente da un centrocampo che faceva perno su Cangini e Fiore. Sostenuti da più di mille tifosi, finalmente tornati allo stadio per sostenere la squadra, l’Angri mette subito il turbo per cercare di sorprendere i quotati avversari anche se si registrava una incursione di Cordiano che ricevuto da un tiro di punizione di Fiore girava di testa dalle parti di De Rosa, era abile l’estremo angrese a neutralizzare. Rispondeva la squadra di casa senza lasciarsi intimidire facendo sentire al reparto arretrato del Brindisi la propria presenza. Infatti all’8’ e al 12’ Zerillo ben lanciato da Vitale prima e da Amoroso poi, impegnava severamente il giovane estremo difensore Russo. Amoroso tentava la sorpresa con una palombella al 13’ senza successo. Al 14’ e al 18’ il Brindisi con Fiore si ripresentava in avanti con due punizioni che finivano ampiamente lontano dal bersaglio. Al 20’ l’episodio chiave, in azione di contrasto Galetti colpiva Cacace con una gomitata che il direttore di gara sanzionava con l’espulsione. In dieci mister Silva non muoveva l’assetto tattico affidando le incursioni al solo Chiesa. In superiorità numerica la squadra di casa si impadroniva del campo facendo registrare una superiorità territoriale che costringeva la corazzata brindisina a giocare di rimessa fidando comunque su una difesa davvero da prima della classe che mai, nonostante la pressione grigiorossa, si disuniva respingendo con calma ogni azione d’attacco. Vezzoli ci provava dall’angolo al 30’ mentre l’Angri correva un serio pericolo con Manzo che svirgolata un innocuo pallone e Fiore che non approfittava. Il tempo si chiudeva con una maligna punizione di Della Femina con Russo in evidenza.

Nella ripresa il Brindisi si ripresentava molto abbottonata nella propria metà campo affidandosi alle ripartenze di Chiesa che troppo solo non impensieriva la difesa angrese. E’ il momento migliore degli uomini di Erra che legittimavano il pareggio con una condotta di gara ineccepibile. L’Angri collezionava una serie di calci d’angolo che mettevano apprensione nelle file brindisine. Al 59’ Vitale tagliava con un diagonale tutta l’area di rigore Somma ben appostato veniva anticipato di un soffio. Al 56’ Vezzoli girava di testa verso Russo una punizione di Della Femina. Al minuto 58’ l’Angri poteva capitolare, infatti Fiore da oltre 40 metri vedeva De Rosa fuori dai pali, calciava con violenza mandando la sfera a stamparsi sulla traversa con il portiere fuori causa. Passato il pericolo, l’Angri cercava di mantenere il gioco lontano dalla propria porta operando rapide incursioni sulle fasce. Lo facevano De Sio e Picariello al 69’ e al 71’. Applausi dal ritrovato pubblico all’indirizzo di Amarante e compagni di reparto per la bella azione corale imbastita all’81’ con metteva in crisi il Brindisi che si rifugiava in angolo. La capolista accusava il colpo e tentava con veloci contropiedi di allontanare la minaccia, mentre è l’Angri a chiudere la gara in attacco con una conclusione di Amarante che si spegneva tra le braccia di Russo. Al triplice fischio il pareggio veniva salutato con soddisfazione facendo registrare due fattori di estrema importanza, l’aver ritrovato l’Angri del girone di andata con le giuste motivazioni e quel che più conta il ritorno del pubblico amico sulle gradinate del Pasquale Novi.

Vincenzo Vaccaro


ANGRI: De Rosa, Formisano, De Sio, Vezzoli (51’ Somma), Cacace, Manzo, Della Femina, Amarante, Vitale, Zerillo (78’ Galdi), Amoroso (65’ Picariello).
A disp. Cortese, Galliano, Lambiase, Fabbricatore. All Erra
BRINDISI: Russo, Idda, Tidei, Cordiano, Taurino, Trinchera, Lenti, Fiore (71’ Pinamonte), Galetti, Chiesa (81’ Corazzino), Cangini (87’ Kettlun).
A disp. Vidoni, De Giorni, Pasqualini, Dos Santos. All. Silva
Arbitro Todaro di Palermo
Angoli 5 a 2 per Angri
Espulso al 20’ Galetti
Ammoniti: Vezzosi, Della Femina, Vitale (A) Cordiano, Fiore (B)
Rec. 4’ pt, 3’ st
Spettatori circa 1500 senza rappresentanza dei tifosi brindisini.




Parole chiave: Angri , Calcio , Serie D , US Angri 1927 , brindisi , girone H




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





US ANGRI
Nicola Varone si è dimesso da presidente dell’Us Angri
In un comunicato stampa la decisione, dettata da motivi personali.

CALCIO
L’Angri si prepara al mach di Altamura contro il Fortis Murgia
Enzo Criscuolo precisa: “La maggior parte dei tifosi ci è vicina, sono pochi coloro che vogliono destabilizzare l’ambiente.”

SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

CRISI GRIGIOROSSA
Us Angri 1 - Trani 2
L'Angri perde anche con il Trani. Battipaglia: "per fare calcio ci vuole tranquillità"

US ANGRI
Fortis Murgia 2 – Angri 1
I grigiorossi passano in vantaggio per primi ma poi cedono alla squadra locale. Il Sindaco Mauri smentisce ogni illazione e incoraggia la squadra e la società.

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

PROMOZIONE
S. Vito Positano 1 - Libertas Angri 2
La Libertas Angri finalmente si sblocca e vince a Positano

 

Prodotti
ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO

Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello