angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
BOLLETTE DELL’ACQUA: E' BATTAGLIA SU COME AFFRONTARE IL PROBLEMA.
L'idea di La Mura di iscrivere a ruolo le bollette 2001-2004 non piace al Cossap.

Pubblicato da: Pippo Della Corte il 17 Luglio 2007

“Ci auguriamo che la nuova giunta possa ascoltare con attenzione la nostra proposta per venir fuori in maniera definitiva dal tunnel nel quale siamo piombati”, così ha esordito Antonio D’Ambrosio redigente del Cossap in merito alla querelle in essere tra gli utenti e Palazzo Doria.

“Ci auguriamo che la nuova giunta possa ascoltare con attenzione la nostra proposta per venir fuori in maniera definitiva dal tunnel nel quale siamo piombati”, così ha esordito Antonio D’Ambrosio redigente del Cossap in merito alla querelle in essere tra gli utenti e Palazzo Doria.

Il Cossap erettosi ad alfiere dei consumatori è ancora in campo. “Abbiamo appreso con sorpresa dagli organi di stampa che l’ex sindaco La Mura avrebbe consigliato al neo eletto Mazzola di perseguire la strada del muro contro muro attraverso l’iscrizione a ruolo per le bollette relative agli anni 2001-2004. Le nostre proposte formulate durante la passata gestione amministrativa sono rimastre inascoltate nonostante le numerose riunioni avute”, ha continuato D’Ambrosio.

Alla base dello scontro ci sarebbero ancora i 72 m.c. a persona forfetariamente adottati diversi anni fa da Palazzo Doria. “Numerose sentenze hanno sancito che il consumo dei 72 m.c. a persona non trovano titolo in potestà impositiva ma devono essere regolati da un rapporto contrattuale da configurarsi in natura del servizio effettivamente ricevuto, cioè dal consumo d’acqua fruito, erogato e testimoniato dalla lettura dei contatori. Aspetti oggi completamente assenti”, ha continuato.

Criticato anche il criterio del cosiddetto minimo impegnato. “Neanche il “minimo garantito o impegnato” è possibile richiedere in quanto l’Ente non ha fornito la prova scritta che gli utenti hanno accettato la relativa clausola contrattuale, pertanto il fruitore sarebbe tenuto al pagamento del consumo effettivo che a causa dell’assenza della lettura dei contatori non è possibile quantificare. Infine con la delibera n. 62 del tre luglio 1997 il Consiglio comunale dell’epoca revocava tutti gli atti precedentemente emessi compreso il regolamento che prevedeva il criterio dei 72 mc, senza però proporre nulla di alternativo”. Infine, D’Ambrosio avanza una propria proposta. “Occorre avviare una transazione bonaria con un minimo da quantificare, eliminando i 72 m.c. a persona ed applicando il pagamento indicato da alcuni giudici ovvero di cinquanta litri al giorno, ovvero 18 m.c. a persona per ogni anno in lite. E’ una proposta che consentirebbe al Comune di incassare somme che altrimenti a causa del perdurante contenzioso potrebbe inevitabilmente perdere. In ballo ci sono milioni di euro. Siamo disponibili a confrontarci costruttivamente con la nuova giunta”, ha concluso.



Parole chiave: Angri , Palazzo Doria , Giuseppe La Mura , Associazioni , Acqua , Bollette , Antonio D’Ambrosio , Cossap




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





ASSOCIAZIONI E TERRITORIO
Al via la decima edizione de “Il Paese dei Balocchi”
Si terrà in Piazza Annunziata, durerà tre giorni a partire da oggi, ed è rivolta a tutti i bambini di Angri

attualità
Incontro sui problemi del Distretto Sanitario
Mercoledì 29 settembre ore 20,00 Casa del Cittadino

AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Consiglio Comunale, riconosciuto il debito fuori bilancio di Angri Eco Servizi
Nato durante l’emergenza rifiuti del 2008, sarà finanziato con una parte dell’avanzo di amministrazione

attività sociali
Continuano gli spettacoli di animazione per bambini
E’ la volta di via Orta Longa, località Avagliana, sabato 2 ottobre alle ore 17,00

POLITICA
E’ dibattito tra i giovani angresi di destra
Il Movimento Nova Luce risponde al manifesto di Azione Giovani

CALCIO
L’Angri si prepara al mach di Altamura contro il Fortis Murgia
Enzo Criscuolo precisa: “La maggior parte dei tifosi ci è vicina, sono pochi coloro che vogliono destabilizzare l’ambiente.”

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

 

Prodotti
FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA


Raccolta Differenziata
Cosa butto Domenica sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello