angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Rifiuti, Comune condannato al risarcimento danni. Sarebbero decine i ricorsi presentati
L’assessore Giordano “ Agiremo per rivalerci contro la Regione”

Pubblicato da: Pippo Della Corte il 5 dicembre 2007

Non ha mancato di suscitare polemiche la condanna inferta al Comune dal giudice di Pace di Nocera Inferiore a causa dei danni alla salute causati dalla presenza di rifiuti lungo le strade cittadine. Il periodo di tempo a cui la sentenza fa riferimento è relativa all’ottobre del 2006. L’amministrazione comunale dell’epoca era retta dal centrosinistra e guidata dal sindaco Giuseppe La Mura. La sentenza di condanna è la n. 4071/07 ed è stata emessa il due ottobre scorso.

l'assessore al Contenzioso Salvatore Giordano
Secondo il giudice, il Comune non avrebbe svolto il proprio ruolo in quanto ha “omesso di svolgere un servizio istituzionale per ben quindici giorni e per il quale servizio pretende anche dai cittadini il pagamento di una tassa”. L’importo totale che il Comune dovrà corrispondere è pari a millequattrocento euro : ottocento di risarcimento danni e seicento quali spese legali e onorari.

In merito si è espresso anche l’assessore Salvatore Giordano con delega al contenzioso. “Non ritengo che il Comune abbia responsabilità dirette, considerato che l’emergenza rifiuti è di carattere regionale. Certo il Comune è stato coinvolto di riflesso. Questa sentenza ci dà la possibilità di rivalerci nei confronti della Regione, che risulta essere l’Ente proposto alla soluzione del problema”, ha esordito. Poca preoccupazione in relazione al fatto che la sentenza potrebbe rappresentare un precedente. “L’elemento principale è dato dal fatto che all’epoca dei fatti il Comune risultò essere contumace durante la fase dibattimentale, ovvero non si presentò rinunciando di fatto a difendersi. Né ha opposto ricorso nei tempi previsti dalla legge. Ciò non capiterà più. Ora la sentenza è esecutiva e l’attuale amministrazione la rispetterà”, ha continuato.

Le strade sporche e piene di cumuli di rifiuti avrebbero spinto il giudice a ritenere il Comune responsabile della mancata pulizia delle strade e della mancata rimozione. “Ci trovavamo nel periodo più caldo dell’emergenza regionale e l’amministrazione dell’epoca avrebbe potuto fare ben poco anche se fosse stato attivato un sito di stoccaggio provvisorio”, ha sostenuto.

Intanto, indiscrezioni avrebbero fatto trapelare la notizia che sarebbero decine i ricorsi presentati dagli utenti a causa dei danni alla salute procurati dalla presenza lungo le strade di tonnellate di immondizia.



Parole chiave: Angri , Rifiuti , Giuseppe La Mura , Assessore Salvatore Giordano , contenzioso , giudice di pace




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Postato da: 1007lr il 05-12-2007
chi ha sbagliato
Se il Comune non ha proposto difesa al ricorso ne alla sentenza, rendendola definitiva, forse è colpa della regione? Perchè il Comune continua tutt'oggi ad essere contumace sui ricorsi delle multe e sta rendendo esecutive, non presentando appelli le sentenze, e forse colpa del governo regionale o nazionale oppure è interesse di qualche avvocato? Sono curioso di sapere la colpa di chi è? questa maniera di gestire la cosa pubblica è da ........

Postato da: 1007lr il 05-12-2007
chi ha sbagliato?
Forse è colpa della regione, oppure del Comune,che come asserisce l'assessore avvocato è contumace in primo grado e non ricorrendo in appello ha reso definitiva la sentenza. Perchè il Comune tutt'oggi continua ad essere contumace sui ricorsi per le multe e non ricorre per le sentenze emesse, darà la colpa alla regione o magari al governo. La verità invece è una sola la gestione pubblica non si fà con le parole e con gli appelli. In tutto questo vedo un grosso danno economico per le persone rispettose delle leggi e un vantaggio per i
l poveri avvocati e i cittadini furbi.







pari opportunità
Vigilessa aggredita, la solidarietà della Commissione Pari Opportunità
“occorre ristabilire la cultura della civile convivenza”

CRISI GRIGIOROSSA
Us Angri 1 - Trani 2
L'Angri perde anche con il Trani. Battipaglia: "per fare calcio ci vuole tranquillità"

VIVACULTURA 2010
Sant'Egidio,"L'Inferno" sta qui
Domenica 26 settembre la Divina Commedia di Dante rivivrà per le strade e i cortili del Centro Storico

VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

PROMOZIONE
S. Vito Positano 1 - Libertas Angri 2
La Libertas Angri finalmente si sblocca e vince a Positano

Amministrazione Comunale
Approvato il conto consuntivo 2009
Resta il problema dei residui e dei debiti fuori bilancio appartenenti alle gestioni passate. Nuovo consiglio comunale per il 30 settembre.

editoriale
Informazione e anonimato
La nota del direttore di Angri Info

 

Prodotti
ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello