angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Stefano Sabatino: “Ci aspettavamo un’assunzione di responsabilità nel PD e non l’occupazione di poltrone”
Piervincenzo Costabile difende la Coordinatrice del Partito: “la sua età non c’entra, è inopportuno l’accostamento tra lei e Bartolo D’Antonio.

Pubblicato da: La Redazione il 06 aprile 2009

L’Intervento di Stefano Sabatino
Gentile Direttore,
Innanzitutto, vorrei che fosse chiaro che oggi la contrapposizione all’interno del partito non è politica ma ideologica. È ideologica perché non riguarda nello specifico i programmi e gli obiettivi da perseguire, ma il modo operandi di alcuni componenti che fanno parte del nostro partito.


A tal proposito chiedo al dott. La Mura come giudica la candidatura alle provinciali del dott. Bartolo D’Antonio, visto che lui stesso e molti della sua area (ma non i suoi riferimenti provinciali) sembrano essere stati, fino a ieri, all’oscuro di questa operazione, e fino a ieri, invece, perfettamente concordi sulla scelta del Coordinatore e del Presidente del PD angrese, e se lui e la sua area farà la campagna elettorale per portare Bartolo D’Antonio al consiglio provinciale.
Per cui le affermazioni della dott.ssa Fusco rispetto al fatto che qui non si tratta di scegliere un giovane al posto di un anziano, anche perché il giovane può rappresentare idee e modi di agire vecchi, come è già successo, ma di scegliere persone che abbiano idee nuove, coerenti e che guardino realmente al futuro ai problemi del Paese, non solo è vera, ma è diventata il vero nodo del futuro del Partito Democratico. Come ebbi a dire qualche giorno fa, nella politica come nella vita ci vuole coerenza, purtroppo oggi il dato di fatto è che la politica sembra esente da questa virtù. Gent.mo dott. La Mura le confermo, come dice Gina Fusco, che si sta facendo una scelta di retroguardia e di ritorno al passato, che a molti componenti del partito e dei giovani non piace!!
Da chi fino ad oggi ha rappresentato la politica angrese, oppure ha avuto un ruolo in questo paese (Giuseppe La Mura, Bartolo D’Antonio, Luigi D’Antuono, ecc.) ci aspettavamo un assunzione di responsabilità e di impegno all’interno del partito, per lavorare alla ricomposizione, al rilancio e al costruzione di un soggetto politico nuovo. Oggi ci accorgiamo, invece, che si tratta di occupare solo poltrone, che inevitabilmente porteranno ad un nuovo fallimento!! Invece di trovare soluzioni e risposte rispetto al “pantano amministrativo” che ha visto il nostro paese per la terza volta retto da un Commissario Prefettizio e che negli ultimi anni è sprofondato un limbo, diventando un città dormitorio, non si trova meglio da fare che curarsi il proprio orticello.


La nostra “battaglia” (e non mi preoccupa se qualcuno, come già ha fatto, mi additerà come un rivoluzionario), caro direttore, è iniziata già da molto tempo, per via di scelte non condivise e di azioni non del tutto democratiche. C’è chi sta lavorando per ingessare il partito con una continua prova di forza che non fa altro che logorare e creare ulteriori tensioni. Il reiterato tentativo di scavalcare gli organi locali con la volontà di imporre un Coordinatore e un Presidente di minoranza, perché di questo si tratta e non di altro, ed oggi di imporci un candidato alla Provincia, sono solo gli ultimi atti di una serie di scelte non condivise che hanno causato quello che che io chiamo “una deriva ideologica” a cui si deve porre rimedio il prima possibile, affermando la nostra contrarietà e la nostra volontà di reagire a questo stato di cose, lavorando per un’alternativa credibile, iniziando proprio dalla scelta dei nuovi organismi dirigenti del partito.
In questa imminente campagna elettorale noi, ovviamente, non ci sottrarremo alle responsabilità e al nostro senso di appartenenza, perché siamo convinti che bisogna impedire alle destre di prendere il potere anche nella provincia di Salerno. I disastri del centro-destra sono sotto gli occhi di tutti e li abbiamo toccati con mano durante la fallimentare esperienza politica dell’Amministrazione Mazzola, e che è confermata dal vice sindaco Squillante il quale, nel tentativo di uscire illeso da questo fallimento, non ha fatto altro che confermare la pessima conduzione della politica della Pdl e di chi ha appoggiato in questi mesi quest’Amministrazione (con incarichi politici a iosa, sperpero del denaro pubblico e scelte politiche sbagliate, che hanno palesato un’ incapacità di rilanciare il paese sia dal punto di vista economico, sia dal punto di vista sociale).
Cordialmente
Stefano Sabatino


L’Intervento di Piervincenzo Costabile
Egr. direttore,
nel Suo articolo del 4 aprile scorso dal titolo: “Partito Democratico di Angri, largo…agli anziani” ci tengo a farLe notare che ci sono alcune inesattezze.
Come diceva il mio grande professore di matematica a volte il procedimento è giusto ma se i dati iniziali sono sbagliati l’errore è inevitabile.
Sappia che Gina Fusco non è l’artefice della candidatura di Bartolo d’Antonio ma una delle numerose incolpevoli vittime di un modo di fare politica prevaricatore ed antidemocratico dal quale ovviamente -come già precedentemente annunciato in un mio intervento da Lei cortesemente pubblicato- anch’io mi dissocio.
Trovo però alquanto inopportuno, il paragone circa l’età anagrafica e quella politica della Prof.ssa Del Pezzo e di Bartolo D’Antonio. Anzi, per meglio dire, trovo del tutto inopportuno l’accostamento che fa di tutta l’erba un fascio. La prof.ssa Del Pezzo, infatti, ha preso la sua prima tessera di partito lo scorso anno, il secondo ha un curriculum politico molto lungo, pertanto credo vi sia una notevole differenza che Le devo evidentemente esplicitare.
La prof.ssa Del Pezzo è un’illustre professionista in pensione che in un momento difficile della sua vita privata ha comunque deciso di mettersi a disposizione del partito senza chiedere nulla in cambio e senza avere alcuna ambizione politica. Le era stato chiesto di fare da traghettatrice in un momento critico.
Nel suo ruolo è stata osteggiata dal gruppo Bindi che ha sempre brillato per l’assenza da luglio fino a marzo e che non ha mai partecipato né alle diverse iniziative pubbliche (l’incontro con l’assessore Fasolino, “il caffè con il Partito Democratico”, l’incontro con il sindaco Mazzola solo per citare alcuni esempi dell’attività svolta) né alle riunioni di coordinamento, anzi ha sempre remato contro fino poi a proporre, insieme al gruppo di Campania democratica, la candidatura alla provincia di Bartolo D’Antonio, che di certo non rappresenta il tentativo di rinnovamento della classe dirigente tanto sbandierato proprio dal portacolori del gruppo Bindi, il quale, inoltre, nel suo intervento da Lei pubblicato il giorno 5 aprile scorso, ha scritto un tale numero di inesattezze che sarebbe davvero difficoltoso e tedioso dirimere la matassa.


Sono molto sorpreso, infatti, dell’intervento di La Mura, poiché nella mia nota non avevo fatto minimamente cenno alla sua persona, ma lo ringrazio per aver fatto emergere che non trova scandaloso che il candidato del PD Bartolo D’Antonio abbia definito “un atto criminale” le dimissioni di consiglieri che hanno portato alla caduta del sindaco Mazzola.
Secondo me, invece, è molto strano che un sedicente affiliato di un partito di centro sinistra ci tenga a prendere le distanze da un atto politico che ha posto fine ad un’ amministrazione di centro destra. Che tristezza!
In ogni caso nessuno e quindi nemmeno il caro Peppino La Mura può togliermi il diritto di esprimere opinioni e giudizi, dato che il sottoscritto per la sua storia politica si è sempre assunto le proprie responsabilità quando ha fatto determinate affermazioni e pertanto l’espressione vecchio esponente della politica democristiana angrese va assunto nella sua accezione più appropriata, essendo del tutto fuori luogo, dato il contesto in cui purtroppo ci troviamo, andare a scomodare i padri della Democrazia Cristiana e De Gasperi!
Come uomo che crede nei valori fondanti del PD dunque sono costretto a prendere le distanze dalla candidatura di questo “anziano che avanza”.
Vorrei però segnalare che mentre la prof.ssa Del Pezzo era al servizio dei giovani (e ricordo il favorevole comunicato stampa diramato dai Giovani Democratici a seguito della sua nomina) con la “nuova gestione” saranno invece i giovani a doversi porre al servizio della vecchia nomenclatura nella prossima campagna elettorale.
Certo di aver definitivamente chiarito alcuni aspetti della vita politica del PD di Angri colgo l’occasione per porgere a tutti i direttori in epigrafe ed ai loro collaboratori i miei migliori auguri di una serena Pasqua.

Piervincenzo Costabile
Esecutivo PD Angri




Parole chiave: Angri , Politica , PD , dibattito , Stefano Sabatino , Piervincenzo Costabile




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





POLITICA
“La Pari Opportunità nella programmazione della Pubblica Amministrazione”
L'importante ed attuale tema è stato discusso ieri sera dal Movimento Pdl Angri Donna, ispirato dall’Assessore provinciale Antonio Squillante

AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Consiglio Comunale, riconosciuto il debito fuori bilancio di Angri Eco Servizi
Nato durante l’emergenza rifiuti del 2008, sarà finanziato con una parte dell’avanzo di amministrazione

attività sociali
Continuano gli spettacoli di animazione per bambini
E’ la volta di via Orta Longa, località Avagliana, sabato 2 ottobre alle ore 17,00

POLITICA
E’ dibattito tra i giovani angresi di destra
Il Movimento Nova Luce risponde al manifesto di Azione Giovani

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

pari opportunità
Vigilessa aggredita, la solidarietà della Commissione Pari Opportunità
“occorre ristabilire la cultura della civile convivenza”

VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

 

Prodotti
La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La terza repubblica. Partiti contro presidenti

Tutto è Berlusconi. Radici, metafore e destinazione del tempo nuovo

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT

TEICO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello