angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
ANGRI ECO SERVIZI : SITUAZIONE AL COLLASSO
Il Comune dovrà trovare subito 4 milioni di euro per la multiservizi.

Pubblicato da: Pippo Della Corte il 23 Luglio 2007

Sembrerebbe suscitare preoccupazione la situazione finanziaria dell’azienda municipalizzata Angri Eco Servizi. La spa ad intero capitale pubblico creata alcuni anni fa durante la gestione del sindaco Umberto Postiglione continuerebbe ad attraversare una fase molto delicata. Il preoccupante stato economico troverebbe ragion d’essere dalla lettura dell’analisi del bilancio di previsione 2007 a firma del direttore generale Pierfederico De Filippis. All’appello mancherebbero due milioni settecentoquattromila euro. A questi si aggiunge un altro milione duecentocinquantamila euro per costi di conferimento dei rifiuti in discarica.

Denaro che per forza di cose dovrà essere versato alla multiservizi dall’unico azionista di riferimento cioè il Comune di Angri. L’unica entrata che l’azienda indicherebbe nella voce “ricavi” sarebbe rappresentata proprio dal canone che annualmente viene corrisposto alla stessa da parte di Palazzo Doria. Per l’anno in corso ed a seguito dell’aumento di numerosi voci di spesa l’azienda di via Stabia avrebbe chiesto ulteriori 230 mila euro. La multiservizi per poter continuare a vivere necessiterebbe quindi di circa otto miliardi di vecchie lire. Una somma che difficilmente le esangui casse comunali potranno sborsare.

Da qui le preoccupazioni montanti delle maestranza che non vedrebbero un futuro roseo per la propria posizione occupazionale, nonostante le recenti rassicurazioni ricevute. In particolare si apprende che le maggiori uscite previste riguarderebbero il costo della manodopera anche in vista dell’adeguamento contrattuale, il costo del trasporto in discarica dei rifiuti, l’adeguamento complessivo dei luoghi di lavoro e del parco automezzi. Proprio per far fronte all’aumento di queste voci di spesa si sarebbe chiesto al Comune una ulteriore somma pari a circa quattrocento milioni del vecchio conio.

La multiservizi venne creata per dare una risposta occupazionale a cinquanta lavoratori socialmente utili, ma avrebbe trovato sul proprio cammino non pochi ostacoli. Primo fra tutti l’elevato costo di gestione non coperto con gli introiti derivanti dalle attività aziendali. L’unica fonte di somministrazione di denaro è data dai trasferimenti da parte del Comune che, data la propria situazione finanziaria, difficilmente potrà riuscire a garantire. Per i primi anni di vita l’azienda avrebbe beneficiato di notevoli sgravi fiscali, ma trascorso il periodo utile la situazione si sarebbe progressivamente aggravata.

Da qui la necessità di chiedere continue somme di danaro a Palazzo Doria, unico azionista della società. Il bilancio di previsione per l’anno in corso fotograferebbe, quindi, le reali esigenze aziendali. Dovrà essere ora il nuovo consiglio comunale ad indicare gli indirizzi da seguire per disegnare gli scenari futuri di Angri Eco Servizi. In presenza di una chiara impossibilità di garantire i trasferimenti richiesti per far fronte alle spese preventivate si potrebbe verificare una situazione prossima al fallimento. Dovrà essere la nuova maggioranza stretta attorno al sindaco Gianpaolo Mazzola a fornire un’utile soluzione all’intera vicenda. Intanto, la Tarsu avrebbe subito un ulteriore aumento a seguito di recenti provvedimenti adottati durante la gestione commissariale.



Parole chiave: Angri , Rifiuti , Pierfederico De Filippis , Bilancio , Debiti , EcoServizi




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





Amministrazione Comunale
Approvato il conto consuntivo 2009
Resta il problema dei residui e dei debiti fuori bilancio appartenenti alle gestioni passate. Nuovo consiglio comunale per il 30 settembre.

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

AGROINVEST
Agro Invest, continua la cessione dei lotti del Pip Taurana agli imprenditori
Firmato l’atto pubblico per il passaggio di proprietà alle Officine D’Auria srl, nota azienda angrese

PROMOZIONE
Libertas Angri 0 – Pimonte 1
Terza sconfitta consecutiva della squadra di casa. Stavolta senza recriminazioni.

 

Prodotti
MY WAY SPORT

TEICO

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM


Raccolta Differenziata
Cosa butto Domenica sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello