angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Castello Doria, sarà la città e la prossima amministrazione comunale a decidere sulla destinazione della struttura
Il resoconto del convegno svoltosi presso la Casa del Cittadino

Pubblicato da: La Redazione il 12 dicembre 2009

Un’occasione di confronto. Un momento di democrazia partecipata per decidere la destinazione del monumento simbolo della città. Le associazioni “Panacea” e “I Cavalieri del Giglio”, promotrici del convegno-dibattito “Quale futuro per il castello Doria?” tracciano un bilancio dei lavori che si sono svolti presso la Casa del Cittadino.

Se bisognava raggiungere un obiettivo, un punto di partenza su cui fissare idee e strategie, allora si può essere soddisfatti. La presenza del commissario prefettizio Bruno Pezzuto, quella di esperti quali Antonio Braca, storico dell’arte, Matilde Romito responsabile dei musei e delle biblioteche della provincia di Salerno, Vito Caponigro coordinatore generale dell’EPT, Raffaele Palumbo, ma soprattutto quella della città.
Dal mondo associativo a quello politico, ma soprattutto a quello dei semplici cittadini, tanti, che hanno seguito con attenzione i vari interventi ed hanno interagito con l’esperta platea, discutendo, condividendo punti di vista o proponendo soluzioni alternative. Un momento di “animazione” delle coscienze su un tema che ad Angri è sentito, dove forte è la voglia di poter vedere il castello, diventare il polo culturale di Angri e dell’intero agro nocerino sarnese.


Dalle certezze commissariali di riportare, nella storica struttura, la sede istituzionale del sindaco, della giunta e del consiglio comunale, alla decisione di rimandare ogni scelta in merito, lasciando alla città e alla prossima amministrazione comunale, la libertà di valutare la più giusta destinazione.

Due ore di confronto e di dibattito, hanno fatto emergere la comune volontà di far nascere, un polo museale d’eccellenza, all’interno di palazzo Doria. Una forza di idee che ha convinto anche il commissario straordinario che si è “arreso” davanti alle volontà degli angresi. Ora bisogna continuare, appianare le spigolature che sono emerse durante la discussione, per intraprendere un percorso d’arte comune che rispecchi le reali necessità e che sia motore di rilancio di Angri città d’Arte; di quel titolo conferito dalla Regione Campania nel 2005 e che ha sottolineato le mancanza amministrative nelle tante occasioni perse.
Anche se in ritardo si deve recuperare. Attraverso un tavolo di concertazione bisognerà pianificare un progetto serio, condividendolo con l’intera città, con il mondo associativo, culturale e politico. Con il supporto degli esperti che, nell’incontro di ieri, hanno confermato una sensibile disponibilità ad esserci, per contribuire ad un serio impiego della struttura.


Un sasso nello stagno dell’indifferenza è stato lanciato… ora le onde concentriche generate non devono affievolirsi. Panacea e I cavalieri del Giglio si impegnano ad organizzare un nuovo incontro per la fine di gennaio 2010. Perché la storia non aspetta, e desideriamo scrivere, insieme alla città, una pagina di riscatto della recente storia angrese; per “volare alto”, non solo con la fantasia, ma con certezze e concreti studi di fattibilità per rivalutare, al meglio, il simbolo della città: il castello che ci rende orgogliosi di essere angresi.

Le associazioni “Panacea” e “I Cavalieri del Giglio”




Parole chiave: Angri , Politica , Attualità , Cultura , associazione Panacèa , I cavalieri del Giglio. Castello Doria




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

arte e cultura ad Angri
Successo di pubblico e di critica per la mostra “Segni e Materie Incise”
Le opere di Maria La Mura resteranno esposte fino al 3 ottobre. La presentazione di Ernesto Terlizzi

POLITICA
Generazione Italia sabato 2 ottobre inaugura la sede in Piazza Sorrento
Sarà presente l'on. Italo Bocchino, capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia

opere d arte da salvare
La Cappella Pisacane, un gioiello d’arte da recuperare
Il prof. Sergio Amato chiede l’intervento dell’Amministrazione Comunale per il restauro delle opere d’arte risalenti al 1600

Amministrazione Comunale
Dal 4 ottobre inizia la refezione nelle scuole angresi
Il costo del ticket per i buoni pasto resta invariato

POLITICA
“La Pari Opportunità nella programmazione della Pubblica Amministrazione”
L'importante ed attuale tema è stato discusso ieri sera dal Movimento Pdl Angri Donna, ispirato dall’Assessore provinciale Antonio Squillante

 

Prodotti
1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La terza repubblica. Partiti contro presidenti

Tutto è Berlusconi. Radici, metafore e destinazione del tempo nuovo

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello