angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
CDA ECOSERVIZI: QUELLO VECCHIO NON SAREBBE MAI STATO REVOCATO
Un errore amministrativo avrebbe partorito una realtà bicefala.

Pubblicato da: Pippo Della Corte il 30 Agosto 2007

Non smette di far parlare di sé la multiservizi cittadina. Infatti, potrebbe verificarsi una situazione paradossale all’interno dell’azienda municipalizzata Angri Eco Sevizi. Indiscrezioni da verificare, e trapelate nei giorni scorsi, avrebbero portato alla luce la notizia secondo cui potrebbero esistere due consigli di amministrazione all’interno dell’azienda di via Stabia. Ciò non inficerebbe la legittimità del nuovo cda, ma evidenzierebbe una forte anomalia. Sia il presidente del vecchio cda Michele Avagnano, che i consiglieri non avrebbero mai ricevuto un atto ufficiale di revoca del mandato da parte di Palazzo Doria.

Dal canto loro essi non avrebbero mai presentato le dimissioni dall’incarico ricevuto. Analogo discorso per il direttore generale Pierfedrico De Filippis, sostituito da Domenico Novi. La nomina del nuovo cda presieduto da Francesco Galasso sarebbe nel pieno delle sue funzioni, ma resterebbe da verificare la posizione in seno all’azienda del precedente vertice. L’Ente, infatti, non avrebbe prodotto alcun atto amministrativo attraverso cui ufficializzare la revoca del mandato nei confronti del precedente organigramma.

Paradossalmente l’AES potrebbe essere guidata da due cda. Palazzo Doria avrebbe dovuto cioè notificare in maniera scritta la revoca degli incarichi con un successivo atto di scioglimento del vecchio cda. Potrebbe anche non esserci un automatismo di revoca del mandato legato alle nuove nomine. Una eventualità che l’ufficio legale del Comune e la giunta guidata dal sindaco Gianpaolo Mazzola (CdL) dovranno seguire con attenzione. Le nuove nomine sono state effettuate agli inizi del mese di agosto nel tentativo di garantire un ricambio fisiologico al vertice della municipalizzta. L’AES fu creata diversi anni fa durante la gestione dell’ex sindaco Umberto Postiglione per dare una risposta occupazionale a 50 lavoratori socialmente utili e dovrebbe occuparsi di tutto il ciclo dell’igiene urbana. L’azienda è ad intero capitale pubblico, ovvero di proprietà comunale.

Verserebbe in difficili condizioni economiche. All’appello mancherebbero milioni di euro, parte dei quali derivanti dai canoni che Palazzo Doria deve versare nelle casse aziendali secondo quanto stabilito dall’attuale convenzione. Miliardi di vecchie lire che difficilmente potranno affluire alla multiservizi data la cronica carenza di liquidità del Comune.

L’azienda in sostanza non riuscirebbe a camminare sulle proprie gambe anche a causa degli scarsi introiti derivanti dalle attività di sua esclusiva competenza. A ciò si aggiungerebbero elevati costi di gestione che avrebbero aggravato ancor di più la sua situazione economica. In primo luogo il crescente costo per il conferimento dei rifiuti in discarica, ma anche l’adeguamento contrattuale dei lavoratori ed il costo di manutenzione dei mezzi in dotazione. Ora un’ altra anomalia potrebbe caratterizzare l’esistenza dell’AES, sebbene il Comune potrebbe nei prossimi giorni fare chiarezza sulla vicenda.



Parole chiave: , Economia , Ecologia , Angri , Politica , Attualità , Angri Eco Servizi , Umberto Postiglione , Domenico Novi , Amministrazione , Gianpaolo Mazzola , Francesco Galasso , Pierfedrico De Filippis , AES




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

Amministrazione Comunale
Approvato il conto consuntivo 2009
Resta il problema dei residui e dei debiti fuori bilancio appartenenti alle gestioni passate. Nuovo consiglio comunale per il 30 settembre.

attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

attualità
Incontro sui problemi del Distretto Sanitario
Mercoledì 29 settembre ore 20,00 Casa del Cittadino

AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Consiglio Comunale, riconosciuto il debito fuori bilancio di Angri Eco Servizi
Nato durante l’emergenza rifiuti del 2008, sarà finanziato con una parte dell’avanzo di amministrazione

attività sociali
Continuano gli spettacoli di animazione per bambini
E’ la volta di via Orta Longa, località Avagliana, sabato 2 ottobre alle ore 17,00

POLITICA
E’ dibattito tra i giovani angresi di destra
Il Movimento Nova Luce risponde al manifesto di Azione Giovani

 

Prodotti
L' urlo e il furore

AQUARIUM

Diritto ed economia dei mezzi di comunicazione (2004). Vol. 1 e 2

1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

Compendio di contabilità e ragioneria pubblica. Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche

La terza repubblica. Partiti contro presidenti

La conquista dell'America

Il Capitale. Edizione Integrale


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello