angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
U.S.ANGRI 2 - VENAFRO 0
L’Angri vince e si rimette in corsa per la salvezza

Pubblicato da: Enzo Vaccaro il 15 marzo 2009

L’Angri vince il derby salvezza contro il Venafro e si rimette in corsa dopo una settimana tribolata che ha registrato le dimissioni di mister Erra con la conseguente consegna della guida tecnica nelle mani del duo Pagliarulo-Criscuolo.

E’ stata una gara difficile a tratti anche monotona ma era importante ritrovarsi e tornare finalmente alla vittoria dopo un lungo calvario. I problemi non sono stati risolti del tutto, ma, giura Enzo Criscuolo l’essenziale era ripartire e principalmente sbloccarsi per ritrovare l’entusiasmo del girone di andata. Il duo Pagliarulo-Criscuolo optano per una formazione votata all’attacco con Radicchio, che ha smaltito il fastidioso malessere muscolare, e Vitale in prima linea con Galdi e Amoroso in seconda battuta mentre si è rivisto in campo Galliano, preferito a De Sio, schierato sulla fascia sinistra con Amarante incaricato ad assumere il ruolo dell’uomo dell’ultimo passaggio. Sulla carta lo schema proposto non faceva una grinza anche se si è dovuti fare i conti almeno fino al gol liberatore di Davide Radicchio con la paura di vincere e la voglia di scrollarsi di dosso quelle preoccupazioni che hanno condizionato il rendimento dell’undici grigiorosso nella prima parte del girone di ritorno.

La vittoria quindi è stata una manna che certamente farà tenere i piedi per terra a tutto lo staff grigiorosso devendo ancora sudare le proverbiali sette camicie per tirarsi fuori dalle sabbie mobili della zona play out. Un grosso passo è stato fatto ora bisogna attendere la conferma.

Dall’altra parte della barricata i molisani del Venafro che forti dei quattro punti conquistato nelle ultime due gare di cui tre contro la forte Nocerina, fidavano in una gara di contenimento per portare a casa almeno un pareggio, atteggiamento confermato da mister Buccilli che ha preferito lasciare in panchina Vitaglione affidandosi al giovane Nardolino classe 89. Al fischio di inizio il Venafro cerca subito di conquistare il centro campo per imbrigliare la manovra angrese che deve subito racchiudersi al 5’ per arginare la punizione di Caruso che Manzo respinge fuori dall’area. Al 7’ si propone Cacace che gira di testa dalle parti di Izzo un suggerimento su punizione di Amoroso. Formisano, ottima prova la sua, al 9’ sfiora il colpaccio con un diagonale da sinistra, mentre finisce alto sulla traversa il colpo di testa di Mele imbeccato su punizione da Nardolillo. L’Angri vista l’inconsistenza del Venafro cerca di pungere con passaggi in profondità che pur se liberavano l’attaccante di turno questi finivano in fuori gioco per il buon lavoro difensivo di Cavola. Ne hanno fatto le spese Galdi e Vitale al 16’ e al 20’ mentre un assolo di Della Femina al 24’ poteva essere meritevole di miglior fortuna. Al 35’ il direttore di gara sorvola su un fallo di rigore per atterramento di Radicchio ben servito da Vitale; inutili le proteste. Nel finale di primo tempo ancora due occasioni per l’Angri, al 45’ la palla calciata da Vitale viene deviata di un soffio e un minuto dopo Amoroso non vede Radicchio ben piazzato in area tentando invano la conclusione personale. La ripresa vede il Venafro tentare solo azioni di contropiede facendo rabbrividire lo scarso pubblico sugli spalti per un pallonetto di Ricamato con Cortese appena fuori dai pali. Suona la carica Galliano al 55’ con una lunga sgroppata sulla sinistra conclusa con un cross deviato dalla difesa avversaria. Mister Buccilli tenta allora la carta Vitaglione per dare più consistenza al proprio reparto avanzato e frenare così le incursioni di Galliano e Formisano. Lo stesso attaccante bianconero si mette in mostra servendo Marzocchella che conclude alto. Al minuto 69’ Formisano spinge sulla fascia destra liberandosi elegantemente di Vitaglione, propone un lancio verso Vitale che si porta sul fondo, crossa per Radicchio che non ha difficoltà ad insaccare. Dopo la rete l’Angri sembra essersi sbloccata ritornando quella di un tempo, gioca ora con più sicurezza e serenità anche se il Venafro è ancora in agguato e in grado di pungere con il sornione Vitaglione che si procura una punizione dal limite al 79’ che Caruso spreca mandando alto sulla traversa. Al 74’ Della Femina lancia Cacace che in plastica rovesciata mette di poco alto, all’81’ la punizione dal limite di Vitale finisce di poco a lato. All’85’ Somma con uno dei suoi slalom semina tutti per crossare in direzione di Vitale che di prima intenzione firma il gol della sicurezza. Il Venafro tenta ancora qualche sortita ma il ritrovato spirito combattivo dei grigiorossi frena ogni velleità degli ospiti che vedono allontanarsi la quota salvezza mentre per una concomitanza di risultati finalmente favorevoli l’Angri si avvicina al Bitonto.
Vincenzo Vaccaro


ANGRI: Cortese, Formisano, Galliano (66’ Zerillo), Della Femina, Cacace, Manzo, Amoroso (72’ De Sio), Amarante, Vitale, Galdi, Radicchio (77’Somma).
A disp. De Rosa, Lambiase, Fabbricatore, Picariello. All. Pagliarulo
VENAFRO: Izzo, Marzocchella, De Simone, Mele (73’ Marziale), Cianfarani, Cavola, Ponticelli, Ricamato, Nardolillo (63’ Vitaglione), Caruso, Patriciello.
A disp. Vitello, Verde, La Manna, Minauda, D’Elena. All. Buccilli
Arb. Martinelli di Roma
Reti: 69’ Radicchio, 85’ Vitale
Espulso al 75’ Cavola per doppia anmmonizione
Ammoniti: Cacace, Vitale, Galdi (A)
Rec. Pt. 2’, st. 4’
Angoli: 3 a 0 per Angri.




Parole chiave: Angri , Calcio , Us Angri , girone H , Venafro




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

CRISI GRIGIOROSSA
Us Angri 1 - Trani 2
L'Angri perde anche con il Trani. Battipaglia: "per fare calcio ci vuole tranquillità"

PROMOZIONE
S. Vito Positano 1 - Libertas Angri 2
La Libertas Angri finalmente si sblocca e vince a Positano

US ANGRI
Fortis Murgia 2 – Angri 1
I grigiorossi passano in vantaggio per primi ma poi cedono alla squadra locale. Il Sindaco Mauri smentisce ogni illazione e incoraggia la squadra e la società.

US ANGRI
Nicola Varone si è dimesso da presidente dell’Us Angri
In un comunicato stampa la decisione, dettata da motivi personali.

CALCIO
L’Angri si prepara al mach di Altamura contro il Fortis Murgia
Enzo Criscuolo precisa: “La maggior parte dei tifosi ci è vicina, sono pochi coloro che vogliono destabilizzare l’ambiente.”

 

Prodotti
Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello