angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Censura al Comune di Angri , Il Commissario Straordinario Bruno Pezzuto fa finta di non capire il problema
Il funzionario prefettizio cerca di giustificare, senza convincere, il provvedimento di oscuramento dei siti d'informazione locali . Intanto, i rappresentanti istituzionali angresi tacciono.

Pubblicato da: Amedeo Santaniello il 02 dicembre 2009

Non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.
Non possiamo che etichettare in questo modo la risposta burocratica del dott. Bruno Pezzuto pubblicata sul sito del Comune di Angri, in merito alle polemiche scaturite dall’oscuramento del nostro organo di informazione ( e di altri siti locali) sui computer degli uffici comunali di Piazza Crocifisso.

il commissario straordinario Bruno Pezzuto
Scrive il Commissario Prefettizio:
"In riferimento a quanto riportato da organi di informazione locale si ritiene di dover precisare che le disposizioni in ordine all’utilizzo di internet sul luogo di lavoro sono state impartite in esecuzione della direttiva n.02/09 del Dipartimento della Funzione Pubblica che pone in capo all’Amministrazione l’onere di predisporre misure per ridurre il rischio di usi impropri di internet, consistenti in attività non correlate alla prestazione lavorativa, quali la visione di siti non pertinenti, l’upload e il download di files, l’uso di servizi di rete con finalità ludiche o comunque estranee all’attività lavorativa."


Caro Commissario, forse non ci siamo spiegati bene. Qui non è in discussione la fonte giuriidica di cui Lei e il suo dirigente "politico" si sono serviti per attuare la censura nei confronti dei siti locali. Eravamo già a conoscenza della direttiva del Ministro Brunetta n. 02 del 26 maggio 2009, perché prima di scrivere abbiamo l’abitudine di approfondire anche gli aspetti giuridici dei nostri assunti.

Qui abbiamo posto un’altra questione: perché mai risulta oscurato, per fare solo il nostro caso, il sito www.angri.info, organo di informazione con tanto di direttore responsabile, iscritto al Tribunale oltre che all’ordine dei giornalisti, visto che è possibile ai dipendenti del Comune di Angri consultare ancora il Mattino.it, Repubblica.it, Il Giornale, La Stampa, ed altri ancora … che sono organi di stampa quotidiana esattamente come angri.info? Che differenza passa tra le notizie pubblicate da noi e quelle pubblicate da altri organi di informazione, rispetto alla decisione di impedire la visione di siti non pertinenti o non correlati o estranei alla prestazione lavorativa? Non ritiene che l’azione della Pubblica Amministrazione debba ispirarsi innanzitutto al principio della imparzialità oltre che della trasparenza?

E’ questa la questione a cui chiediamo sia data una risposta che non è ancora giunta. Non è possibile, dott. Pezzuto, sostenere che la colpa di quanto è successo è imputabile , come sostiene Lei, ad un software. I software sono programmi preparati da uomini a cui si danno le direttive, gli elenchi (la black list cui fa riferimento Brunetta)o le parole "chiave" che sono servite, nel nostro caso, ad escludere questo sito piuttosto che altri. Ebbene, chi ha dato queste direttive, questi elenchi, queste parole chiave?

Qualche nostro lettore (sonniboi) ha avanzato l’ipotesi che il nostro sito sia stato oscurato perché era probabilmente il sito che sottraeva più tempo (perché più visitato) all’attività lavorativa dei nostri lettori dipendenti comunali.
Sarà pur vero, ma non è certamente questo il metodo imparziale per recuperare alla produttività un dipendente fannullone che, probabilmente, per recuperare “il tempo che perdeva su angri. Info “ si attarderà su altri siti sfuggiti alla censura del dirigente "politico". E se proprio gli chiuderete il pc, si porterà da casa, assieme alla colazione, riviste e giornali, magari pornografici. Che farete a quel punto, la perquisizione personale o stabilirete anche in quel caso quali giornali stampati potranno leggere?

Già che ci troviamo, rinnoviamo l’invito all’assessore provinciale Antonio Squillante, ma adesso lo estendiamo anche ai consiglieri provinciali Pasquale Mauri e Fausto Postiglione, in quanto rappresentanti istituzionali autorevoli nonché possibili candidati alla carica di sindaco di Angri, a farci sapere e a farlo sapere all’opinione pubblica angrese qual è la loro posizione riguardo al problema da noi denunciato, in modo da sapere anticipatamente che cosa faranno al riguardo qualora fossero eletti alla carica di primo cittadino.

Amedeo Santaniello




Parole chiave: Angri , Politica , Attualità , Comune di Angri , censura , oscuramento




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

ASSOCIAZIONI E TERRITORIO
Al via la decima edizione de “Il Paese dei Balocchi”
Si terrà in Piazza Annunziata, durerà tre giorni a partire da oggi, ed è rivolta a tutti i bambini di Angri

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

pari opportunità
Vigilessa aggredita, la solidarietà della Commissione Pari Opportunità
“occorre ristabilire la cultura della civile convivenza”

VIVACULTURA 2010
Sant'Egidio,"L'Inferno" sta qui
Domenica 26 settembre la Divina Commedia di Dante rivivrà per le strade e i cortili del Centro Storico

 

Prodotti
ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT

TEICO

1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La terza repubblica. Partiti contro presidenti


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello