angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Bollette dell'acqua, la quota di depurazione al momento non sarà restituita dal Comune di Angri
Ritenute non valide tutte le richieste presentate dai cittadini e dal Comitato Diritto all’Acqua.

Pubblicato da: Mauro Santaniello il 13 maggio 2009

Dovranno essere rifatte (in carta da bollo) tutte le istanze presentate dai cittadini angresi per ottenere il rimborso della quota di depurazione,versata al Comune assieme al canone acqua negli anni passati ,e dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale.

il commissario prefettizio Bruno Pezzuto
In un lungo manifesto, che si allega integralmente, il Commissario Prefettizio Bruno Pezzuto ha infatti chiarito la procedura che l’Amministrazione Comunale seguirà per applicare la Sentenza e la legge n.13 del 27.2.2009 che l’ha seguita.

Dallo stesso si evince:
1) le domande fin’ora presentate dai cittadini non sono ritenute valide. Le stesse dovranno essere ripetute su uno stampato che il Comune predisporrà e sul quale dovrà essere apposta una marca da bollo da euro 14.62 per ogni pagina

2) Prima di poter fare la richiesta di rimborso, bisognerà aspettare che l’Ente d’Ambito calcoli l’ammontare degli oneri di progettazione o completamento delle opere necessarie al servizio di depurazione. Questi oneri infatti, in base alla legge 13/2009, vanno comunque a carico degli utenti. L’Ente di Ambito (ATO) è tenuto ad individuare entro quattro mesi ( entro giugno) tali importi e l’incidenza sulla quota di depurazione individuale.

3) Dopodichè si potrà presentare la domanda di rimborso su modulo predisposto dal Comune che avrà, a partire dal 1 ottobre 2009, cinque anni di tempo per effettuare i controlli e il rimborso.

Mauro Santaniello

IL MANIFESTO DEL COMUNE

COMUNE DI ANGRI
Provincia di Salerno

Rimborso della quota di depurazione per effetto della sentenza della Corte Costituzionale n. 335 del 10 ottobre 2008.

Si rende noto

Che la Corte Costituzionale con sentenza n. 335 del 10.10.2008 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 14, comma 1, legge 5 gennaio 1994, n. 36 (disposizioni in materia di risorse idriche), sia nel testo originario, sia nel testo modificato dall'art. 28 della legge 31 luglio 2002, n. 179 (disposizioni in materia ambientale), nella parte in cui prevede che la quota di tariffa riferita al servizio di depurazione è dovuta dagli utenti «anche nel caso in cui la fognatura sia sprovvista di impianti centralizzati di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi» e, ai sensi dell'art. 27 della legge 11 marzo 1953, n. 87, l'illegittimità costituzionale dell'art. 155, comma 1, primo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (norme in materia ambientale), nella parte in cui prevede che la quota di tariffa riferita al servizio di depurazione dovuta dagli utenti «anche nel caso in cui manchino impianti di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi».

Che, a seguito della suddetta sentenza, l’art. 8 sexies della legge n. 13 del 27 febbraio 2009 stabilisce che la tariffa relativa al servizio di depurazione è dovuta al gestore dell’utenza, nei casi in cui manchino gli impianti di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi, a decorrere dall'avvio delle procedure di affidamento delle prestazioni di progettazione o di completamento delle opere necessarie alla attivazione del servizio di depurazione. La citata legge stabilisce inoltre che i gestori del servizio idrico integrato provvedono, entro il termine di cinque anni, a decorrere dal 1 ottobre 2009, alla restituzione della tariffa non dovuta riferita alla depurazione dedotti gli oneri derivati dalle attività di progettazione, di realizzazione o di completamento avviate, il cui ammontare è calcolato dalla competente Autorità d’ambito entro centoventi giorni dall’entrata in vigore della legge.

Pertanto, l’utente che ha corrisposto al Comune l’importo dell’intera tariffa ha diritto ad ottenere il rimborso della quota relativa al servizio di depurazione, dedotti gli oneri derivati dalle attività di progettazione, di realizzazione o di completamento avviate, previa domanda di rimborso da proporre in bollo da euro 14.62
per ogni pagina (in conformità alla risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 98/E del 07.04.2009).
L’Amministrazione comunale effettuerà, a decorrere dal 1 ottobre 2009 e secondo il disposto dell’art. 8 sexies Legge 13/09, il rimborso, dopo aver verificato la legittimità della richiesta, appurando la corrispondenza tra “ricevuta di versamento” allegata dall’utente alla domanda di rimborso e l’avvenuta corrispondente riscossione da parte dell’Ente (in conformità alla deliberazione 386/2008 della Corte dei Conti – Sezione regionale di Controllo per la Calabria).

Per quanto sopra si informano gli utenti interessati che conseguentemente, allo stato, non è possibile procedere al rimborso di cui trattasi.

Si informa, altresì, che è in via di predisposizione apposita modulistica al fine di rendere agevole la proposizione dell’istanza di rimborso e che appena definita la stessa sarà pubblicata sul sito internet www.comune.angri.sa.it e resa disponibile presso l’Ufficio relazioni con il pubblico (U.R.P.).

Angri, lì 12 maggio 2009

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
Bruno Pezzuto




Parole chiave: Angri , Attualità , Bollette Acqua , canone depurazione , comitato diritto acqua




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

opere d arte da salvare
La Cappella Pisacane, un gioiello d’arte da recuperare
Il prof. Sergio Amato chiede l’intervento dell’Amministrazione Comunale per il restauro delle opere d’arte risalenti al 1600

Amministrazione Comunale
Dal 4 ottobre inizia la refezione nelle scuole angresi
Il costo del ticket per i buoni pasto resta invariato

attualità
Incontro sui problemi del Distretto Sanitario
Mercoledì 29 settembre ore 20,00 Casa del Cittadino

ASSOCIAZIONI E TERRITORIO
Al via la decima edizione de “Il Paese dei Balocchi”
Si terrà in Piazza Annunziata, durerà tre giorni a partire da oggi, ed è rivolta a tutti i bambini di Angri

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

VIVACULTURA 2010
Sant'Egidio,"L'Inferno" sta qui
Domenica 26 settembre la Divina Commedia di Dante rivivrà per le strade e i cortili del Centro Storico

 

Prodotti
ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello