angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
CANONI ACQUA : LA GIUNTA EMETTE I RUOLI COATTIVI PER IL 1998-1999
Anche il sindaco Mazzola chiede il pagamento delle bollette “forfetarie” dell’acqua dopo dieci anni. Si prevedono centinaia di ricorsi.

Pubblicato da: Pippo Della Corte il 15 ottobre 2008

Tiene ancora banco la questione riguardante il contenzioso acqua. La vicenda si trascina ormai da circa un decennio e non pare sia giunta ad una definizione. La contrapposizione tra i contribuenti e Palazzo di Città avrebbe visto soccombere nel corso del tempo proprio quest’ultimo.

Il Municipio di Angri
I Giudici di Pace del Tribunale di Nocera Inferiore avrebbero infatti accolto migliaia di ricorsi presentati dagli utenti. Alla base l’assenza di contatori che attraverso una lettura dei consumi per utenza avrebbero potuto garantire in maniera equa ed oggettiva il consumo da addebitare in bolletta. Ciò nonostante, con delibera n. 294 la giunta municipale guidata dal sindaco Gianpaolo Mazzola (Forza Italia) ha approvato all’unanimità dei presenti (assente Antonio Squillante) una direttiva di indirizzo per l’emissione del ruolo coattivo per la fatturazione dei canoni idrici relativi all’anno 1998-1999. Ovvero fatture riguardanti crediti risalenti a dieci anni fa.

Il criterio per l’addebito dei consumi nuovamente adottato dal governo cittadino, ma sconfessato dalle sentenze dei giudici, è quello presuntivo e forfetario di 72 mc a persona. L’attività dell’amministrazione comunale andrebbe cioè nella stessa direzione di quelle precedenti che hanno comportato l’inasprirsi dei rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione. Questa decisione potrebbe attivare nuovamente migliaia di ricorsi da parte dei consumatori anche alla luce del fatto che nella stessa delibera è riportato che “i giudici aditi hanno assunto decisioni ispirate a vari orientamenti annullando in molti casi gli avvisi di pagamento senza che venisse determinato un diverso corrispettivo ed in altri casi in via equitativa hanno ritenuto congruo fatturare un consumo pro capite annuo di 18.25 mc a persona”.

Il Comune potrebbe cioè essere nuovamente esposto ad un contenzioso di ampia portata. La giunta comunale riferendosi al principio secondo cui “la fornitura dell’acqua costituisce un servizio di pubblica necessità e che le norme di contabilità pubblica e quelle regolamentari prescrivono che deve essere garantito al somministrante un corrispettivo minimo che costituisca il minimo aggravio possibile per l’utente e al contempo garantisca all’Ente l’equilibrio di bilancio in ossequio ai criteri di economicità di efficienza e d efficacia dell’azione amministrativa”, ha deciso di “autorizzare la UOC Contabilità e Bilancio ad emettere i ruoli coattivi per le fatturazioni relative agli anni 1998 e 1999, emesse nel corso del 2003, fatturando 72 mc di acqua annui procapite”.

Quindi non è stato adottato il criterio alternativo dei 18.25 mc a persona indicato più volte dai Giudici di Pace. Il procedimento sarà seguito dal responsabile U.O.S. Tributi e Tasse del Comune, sebbene come indicato in delibera verrà proposto la “costituzione di un gruppo di lavoro operativo per la gestione del contenzioso acqua che curi la gestione dello stesso e che provveda ad appellare tutte le sentenze dei Giudici di Pace che siano contrarie ai principi di diritto ed enunciati dalla Suprema Corte di Cassazione”. Insomma, su questo fronte le acque restano agitate.
Pippo Della Corte




Parole chiave: Angri , Attualità , Bollette Acqua , Gianpaolo Mazzola , Amministrazione Comunale , contenzioso , Giunta Municipale




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Postato da: angrese1 il 16-10-2008
CI RISIAMO
Dopo aver perso centinaia di ricorsi proprio per l'acqua e aver riconosciuto milioni di euro di debiti fuori bilancio per onorarli, come se niente fosse accaduto come se i giudci non contassero niente il sindaco invia nuove o meglio vecchie bollette dell'acqua (98-99) a 72 mc quasi a dire ai cittadini fatemi ricorso che lo vincete tanto paga il Comune cioè gli stessi Angresi. FINALMENTE SI CAMBIA







Amministrazione Comunale
Dal 4 ottobre inizia la refezione nelle scuole angresi
Il costo del ticket per i buoni pasto resta invariato

opere d arte da salvare
La Cappella Pisacane, un gioiello d’arte da recuperare
Il prof. Sergio Amato chiede l’intervento dell’Amministrazione Comunale per il restauro delle opere d’arte risalenti al 1600

attualità
Incontro sui problemi del Distretto Sanitario
Mercoledì 29 settembre ore 20,00 Casa del Cittadino

ASSOCIAZIONI E TERRITORIO
Al via la decima edizione de “Il Paese dei Balocchi”
Si terrà in Piazza Annunziata, durerà tre giorni a partire da oggi, ed è rivolta a tutti i bambini di Angri

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

VIVACULTURA 2010
Sant'Egidio,"L'Inferno" sta qui
Domenica 26 settembre la Divina Commedia di Dante rivivrà per le strade e i cortili del Centro Storico

 

Prodotti
ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello