angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Antonio Squillante: "la verità è che Mazzola mortifica le Istituzioni e le intelligenze"
L’ex vice sindaco spiega le motivazioni che stanno alla base della nuova crisi al Comune di Angri

Pubblicato da: La Redazione il 10 marzo 2009

Cari Concittadini,
ancora una volta, sento l’obbligo morale e istituzionale di rivolgermi direttamente a Voi per spiegare le vere ragioni che hanno portato il dott. Mazzola ad estromettermi dall’Amministrazione della Nostra Città, attraverso la recente revoca delle deleghe affidatemi di Vice Sindaco e di Assessore.


Antonio Squillante
Lo devo fare perché troppo gravi e ingenerose sono le accuse che mi vengono mosse dal dott. Mazzola nel comunicato stampa che ha accompagnato questo suo ennesimo atto di “rottura”, non nei miei confronti ma con una parte significativa della maggioranza politica che ha contribuito ad eleggerlo primo Cittadino di Angri.

Sul piano personale, però, mi viene addebitato di avere avuto un atteggiamento ostruzionistico verso non meglio precisati “provvedimenti” che il Sindaco intendeva porre in essere per lo sviluppo della Città. E’ stato detto, senza indicare modi e fatti specifici, che “remavo contro” gli interessi del Paese. La verità, però, è un’altra! E’, infatti, sin troppo evidente che la mancata indicazione di episodi e fatti specifici in contestazione sono dovuti alla sola ragione che essi non esistono!

D’altro canto, non è sfuggito a molti che l’improvvisa revoca dalle mie funzioni istituzionali è stata posta in essere il giorno seguente l’importante riunione, tenutasi coi Vertici Salernitani del Popolo della Libertà, in cui si è discusso di candidature al Consiglio Provinciale. In quell’occasione, così come già riportato dagli organi di stampa, il dott. Mazzola ha più volte assunto l’arrogante posizione di ”Padre Padrone” della Città di Angri e del Centro Destra locale, chiedendo di essere l’unico e solo candidato di Collegio d’espressione politica. Una posizione immotivata e difforme da quella riscontrabile in tutte le altre Città della Provincia che, per tali ragioni, non è stata presa in considerazione dai Vertici provinciali del Partito.


E’ per tale motivo che “Padron Mazzola” - ferito nell’orgoglio e, soprattutto, preoccupato per gli incerti (per Lui) esiti di una consultazione elettorale in cui, democraticamente, dovrà competere con altri Candidati locali del Centro Destra - ha ritenuto di dover replicare lo spettacolo, già proposto l’estate scorsa, di revoca delle deleghe di Giunta attribuitemi. Ora, come allora, la vera ragione del Suo gesto è una sola: Egli è incapace di prendere in considerazione le pur legittime ragioni di chi osa dissentire dal Suo pensiero! Purtroppo per Lui, però, non sono queste le regole della Democrazia e del Popolo della Libertà!

Se è vero che il dott. Mazzola vuole offrire la Sua candidatura alla Provincia solo al servizio del Gruppo Politico che lo sostiene, perché ha condizionato tale presunta disponibilità a quella che sarebbe stata un’assegnazione “a tavolino” di un posto di Consigliere Provinciale? Anche stavolta, probabilmente, il dott. Mazzola non intendeva “remare” per il gruppo ma solo per se stesso! Con ciò, Egli dimostra di essere culturalmente avverso al “gioco di squadra”, condannando, peraltro, la Città alla mancata diffusione della cultura di governo. Solo uno sforzo profondo per far crescere una nuova e ampia Classe dirigente locale può aiutare ad affrontare i troppi problemi del difficile tempo che stiamo vivendo. Eppure, per il dott. Mazzola sembra esistere solo l’Io o, al massimo, qualche “fraterno familiare”: tutto ciò è, francamente, non più accettabile!

Con la manifestata intenzione di sottrarsi ad un democratico confronto elettorale, pur accompagnata dall’ambizione ad occupare un’ulteriore “poltrona”, il dott. Mazzola dimostra anche di essere cosciente di non aver saputo dare - in questo periodo di incontrastato e solitario Governo di Angri - le risposte giuste alle aspettative dei Cittadini: fino ad oggi, solo proclami e sconnesse proposte di sviluppo! Troppo poco per “l’Amministratore perfetto” che Mazzola ritiene di incarnare! Se, in questi mesi, qualcuno ha lavorato per bloccare l’attività amministrativa del Comune di Angri non è certo il Vice Sindaco ma chi, con una politica d’indirizzo troppo spesso disordinata e contraddittoria, ha inteso mortificare Istituzioni e Intelligenze!

Concludendo Vi assicuro che la mia esperienza amministrativa al Suo fianco è terminata, ma Vi garantisco che per il futuro non farò mancare il mio contributo per la crescita della Nostra Città.

Angri, 10 marzo 2009.
dott. Antonio Squillante
Già Consigliere Comunale e
già Vice Sindaco della Città di Angri
Delegato all’Assemblea Nazionale del P. di L.




Parole chiave: Angri , Politica , Gianpaolo Mazzola , Antonio Squillante , pdl , crisi




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Postato da: cicciotrek il 11-03-2009
liicenziamento dott.Squillante
Questa amministrazione sta dimostrando tutta la sua incapacità a governare, il dott.Mazzola - in questo periodo di incontrastato e solitario Governo di Angri - (dov'è l'opposizione ???) ha dimostrato di non saper dare le risposte giuste alle aspettative dei Cittadini, fino ad oggi abbiamo sentito solo proclami e proposte di sviluppo, campate in aria, ma i problemi di Angri rimangono e si aggravano sempre di piu'. Sono d'accordo con dott.Squillante, spero solo che non avvenga un altra falsa riappacificazione, richiamata dalle alte sfere politiche.
Francesco







POLITICA
“La Pari Opportunità nella programmazione della Pubblica Amministrazione”
L'importante ed attuale tema è stato discusso ieri sera dal Movimento Pdl Angri Donna, ispirato dall’Assessore provinciale Antonio Squillante

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

pari opportunità
Vigilessa aggredita, la solidarietà della Commissione Pari Opportunità
“occorre ristabilire la cultura della civile convivenza”

VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

Amministrazione Comunale
Approvato il conto consuntivo 2009
Resta il problema dei residui e dei debiti fuori bilancio appartenenti alle gestioni passate. Nuovo consiglio comunale per il 30 settembre.

attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

POLITICA
Generazione Italia sabato 2 ottobre inaugura la sede in Piazza Sorrento
Sarà presente l'on. Italo Bocchino, capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia

 

Prodotti
ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT

TEICO

1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La terza repubblica. Partiti contro presidenti


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello