angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
“Assessore Fasolino, dacci una risposta”
Asilo Nido di Corso Italia, i genitori si rivolgono all'Amministrazione Comunale

Pubblicato da: La Redazione il 14 marzo 2008

Riceviamo e pubblichiamo:
Salve, fa un’immenso piacere leggere, che di tanto in tanto qualche consigliere comunale (di opposizione) chiede chiarimenti alla Giunta e all’intera amministrazione Mazzola, sulle cose deliberate e non fatte. Noi del Comitato diritti dell’Infanzia di Angri continuiamo a chiedere all’assessore Fasolino e all’intera maggioranza che fine abbia fatto la delibera del 9.10.2007 che chiedeva la riapertura immediata dell’Asilo Nido Comunale di Corso Italia.


Asilo nido di Corso Italia
L’assessore Fasolino dichiarava che i lavori di adeguamento dell’Asilo sarebbero partiti il 7 gennaio 2008 a tutt’oggi ancora niente, sappiamo solo che sono stati spesi dei soldi (circa 15.000,00€) per creare una sezione Primavera . Se questi soldi venivano impiegati diversamente forse potevamo avere Asilo Nido e Primavera.

Noi cittadini del comitato siamo scontenti di come siamo stati trattati, sia per il totale abbandono da parte dell’amministrazione per la sistemazione dei nostri figli, sia perché le mamme lavoratrici con bambini dai 6 mesi fino ai 20 mesi di vita sono state tagliate fuori da qualsiasi inserimento negli asili, (anche privati) e sia per il fatto che la nostra Proposta formulata all’inizio della vicenda (chiusura Asilo Nido 3 settembre 2007) all’assessore alla pubblica istruzione Francesco Fasolino non è stata presa nemmeno in considerazione.

“La nostra proposta”
Nido e Sezione Primavera
Una soluzione possibile e facilmente realizzabile nel nostro comune è una sezione di micronido che possa accogliere un minimo di 10 ad un massimo di 16 bambini di età compresa tra i 6 mesi ai 24 mesi fascia di età fortemente penalizzata dal recente provvedimento e che vedeva nel nido comunale l’unica possibilità di accoglienza. Potranno accedere attraverso presentazione di domanda, e se il numero di posti disponibili supera la richiesta si provvederà alla compilazione di una graduatoria pubblica, le famiglie dovranno contribuire con una retta mensile adeguata e stabilita da chi di dovere.
La funzionalità del micronido potrà essere garantita da quattro educatrici e 1 ausiliaria.
Per la refezione può essere utilizzata la cucina dell’asilo già provvista di personale,che potrà preparerà il pranzo per i piccolini del micronido e per i bambini che frequenteranno le sezioni Primavera.
Con l’istituzione di sezioni Primavera, così come già previsto l’ Amministrazione Comunale, affiancate da una sezione di micronido, che utilizzi il personale già attivo, si offrirebbe la possibilità di sfruttare in modo ottimale una struttura sottoutilizzata.
La struttura dell’asilo nido comunale di Corso Italia è adatta ad accogliere circa 40 bambini dai 6 ai 36 mesi, sono presenti spazi per il riposo adeguatamente arredati (lettini, culle ecc.), il relax , il gioco(ampi saloni spaziosi uno dei quali si affaccia su un giardino esterno) servizi igienici, (sono stati rifatti solo pochi anni fa ) area refezione arredata e cucine, sono disponibili aree interne ed esterne.
Un investimento di manutenzione ordinaria o straordinaria per regolamentare impianti e altro, consentirebbero la riapertura della struttura e l’avvio in tempi brevi del nuovo servizio educativo.
Per la copertura delle spese :
Gli stipendi alle Educatrici,Cuoche, gia vengono erogati dall’ente Comune,essendo ancora retribuiti per quelle mansioni.
Contributo per Sezioni Primavera 30.000,00 euro
la quota mensile non dovrà superare i 120,00 euro per bambino(x40=48.000,00 € annui) dovranno servire per la copertura spese mensa e suppellettili vari.


CONCLUSIONE

In diverse città italiane questa soluzione è stata adottata con successo, inoltre in questo modo è stato possibile affiancare due professionalità diverse, quella dell’educatrice e quella dell’insegnante quasi a suggellare con un team integrato l’idea di una età di transizione in cui mettere a fuoco non solo i bisogni dei bambini (cura, benessere, autonomia) ma anche le sue potenzialità (logiche , linguistiche, apprenditive in generale) anzi non mettendo in contrapposizione la “cura” con “l’apprendimento” ma vedendoli come due aspetti interagenti dello sviluppo.
Il bambino cresce bene se trova un ambiente accogliente, se il suo dinamismo naturale trova adulti in grado di capirlo, leggerlo, rilanciarlo, con proposte adeguate e con le mille occasioni della vita quotidiana.

All’epoca la nostra proposta non fu presa in considerazione, noi speriamo che ci sia dato un po’più di ascolto e crediamo fortemente nella fattibilità della nostra proposta e chiediamo ai consiglieri Giordano Roberto e Galasso Giuseppe di sposare questa giusta causa per la città e di non arrendersi di fronte a questa amministrazione che ignora chi gli chiede di dare spiegazioni in merito a questioni cosi importanti “Per i Bambini” .
A cura del Comitato Diritti dell’Infanzia di Angri




Parole chiave: Comitato Diritti Infanzia , Corso Italia , Asilo Nido , Francesco Fasolino , Scuola , Attualità , Politica , Angri




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

Amministrazione Comunale
Dal 4 ottobre inizia la refezione nelle scuole angresi
Il costo del ticket per i buoni pasto resta invariato

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

pari opportunità
Vigilessa aggredita, la solidarietà della Commissione Pari Opportunità
“occorre ristabilire la cultura della civile convivenza”

VIVACULTURA 2010
Sant'Egidio,"L'Inferno" sta qui
Domenica 26 settembre la Divina Commedia di Dante rivivrà per le strade e i cortili del Centro Storico

 

Prodotti
LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT

TEICO

1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La terza repubblica. Partiti contro presidenti

Tutto è Berlusconi. Radici, metafore e destinazione del tempo nuovo


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello