angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Comune di Angri, poche luci e molte ombre di un bilancio consuntivo
Sono stati eliminati residui attivi per 12 milioni di euro ma ne restano ancora 47 milioni. Un’eredità pesante per il nuovo sindaco.

Pubblicato da: Amedeo Santaniello il 11 novembre 2009

Il bilancio consuntivo relativo all’anno 2008, approvato dal Commissario Straordinario con delibera n. 213 del 15.10.2008 induce a fare alcune considerazioni, necessariamente sintetiche, sull’attuale stato finanziario del Comune di Angri, in vista anche della prossima campagna elettorale e dell’insediamento a breve di un nuovo Sindaco e di una nuova amministrazione comunale.

Il Municipio di Angri
Dal documento consegnato alla stampa, secondo noi, emergono luci ed ombre.

Una nota positiva è che finalmente il rendiconto del bilancio del Comune di Angri, è redatto in una maniera più leggibile e più esplicativa, rispetto alla pubblicazione degli anni precedenti.

Sono riportati i residui attivi ( i crediti del Comune) eliminati, quelli rimasti, i residui passivi (i debiti del Comune) eliminati e quelli rimasti, la specifica delle entrate e delle spese e le percentuali delle stesse relative all’anno 2008 rapportate all’anno precedente.


C’è anche l’importo del cosiddetto Swap (indebitamento finanziario complessivo per le opere pubbliche) che ammonta (finalmente lo sappiamo) a 17 milioni e 209 mila euro. Il contratto, così come è scritto nel resoconto “sta producendo risultati positivi” anche se il bilancio finale dovrà essere fatto alla scadenza del contratto stesso.

Insomma una maggiore trasparenza, forse dovuta anche alle nostre sollecitazioni, e di cui prendiamo atto e ringraziamo il dott. Bruno Pezzuto.

Un’altra nota positiva è che la gestione di competenza 2008 si è chiusa con una differenza attiva tra entrate e uscite di un milione 200mila euro, un po’ dovuta alle leggi restrittive sulla spesa ma anche segno, forse, di una amministrazione un pò più oculata.


Detto questo, vediamo le ombre.

I residui attivi, cioè i crediti che il Comune vanta nei confronti dei suoi cittadini, nonostante i 12 milioni eliminati ammontano a ben 47 milioni e 700mila euro mentre i residui passivi cioè quelli che il Comune deve pagare ai suoi fornitori ammontano a circa 42 milioni.
Sembrerebbe una cosa positiva in quanto ci sarebbe un’attivo di cinque milioni e 700mila euro, ma non è così.


I residui passivi, cioè i debiti che il Comune ha contratto con i suoi fornitori, ammontano a 42 milioni di euro. Ritenendo che i fornitori non intenderanno rinunciare ai loro crediti, tale dato lo riteniamo certo ed assodato.

Il discorso naturalmente cambia con i residui attivi. Dei 47 milioni e 700 mila euro iscritti in bilancio, il grosso ( circa 24 milioni di euro) è dovuto ancora al servizio idrico integrato (le bollette dell’acqua non pagate) per le annualità 2002,2003 e 2004 (fino al 31 maggio 2004) e circa 20 milioni di euro appartengono ai Lavori Pubblici (in questo caso nel rendiconto non è stata specificata la causale per cui non si può valutare la probabilità del recupero). Si tratta di somme enormi su cui è lecito dubitare per la gran parte, ancora oggi, della loro effettiva riscossione.

Debiti certi, crediti aleatori. Il bilancio del Comune di Angri, ancora una volta, viene basato su cifre “fantasma” messe lì per continuare ad andare avanti.

Senza voler fare allarmismi inutili, non possiamo non constatare che in base ai dati forniti il disavanzo è nei fatti , come abbiamo sempre sostenuto. Lo stiamo dicendo da mesi, da anni, sempre inascoltati da una classe politica angrese tutta intenta a creare il proprio consenso con il sistema della spesa facile.

Il Commissario Straordinario forse non poteva fare di più (altrimenti avrebbe dovuto dichiarare il dissesto) ma la situazione è grave e le cifre lo dimostrano.

Di ciò la nuova Amministrazione Comunale deve tenere ben a mente quando si insedierà. I futuri candidati sindaci riflettano bene quando si presenteranno per la prossima campagna elettorale, evitando promesse e clientele con il miraggio di assunzioni, commesse, appalti.

Per molti anni ancora, secondo noi, il Comune di Angri dovrà stringere la cinghia, dovrà eliminare le spese superflue, dovrà badare ai servizi essenziali e alla manutenzione ordinaria.
Mai più, per intenderci, spendere trentamila euro per un concerto, spendere cinquantamila euro per una commissione che si è riunita tre volte in tutto, trecentomila euro per uno staff “reale” , milioni di euro per una piazza “vergognosa” e così via.

Serietà e competenza, queste sono le doti che si richiedono ai nuovi amministratori del Comune di Angri.

Amedeo Santaniello




Parole chiave: Angri , Politica , Attualità , Elezioni , residui attivi , bilanci




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

Amministrazione Comunale
Approvato il conto consuntivo 2009
Resta il problema dei residui e dei debiti fuori bilancio appartenenti alle gestioni passate. Nuovo consiglio comunale per il 30 settembre.

editoriale
Informazione e anonimato
La nota del direttore di Angri Info

CRONACA
Viene multata, aggredisce la vigilessa sotto casa in Piazza Annunziata
Autrice del grave episodio di violenza un'altra donna . Il Sindaco Mauri : “tolleranza zero”.

arte e cultura ad Angri
Successo di pubblico e di critica per la mostra “Segni e Materie Incise”
Le opere di Maria La Mura resteranno esposte fino al 3 ottobre. La presentazione di Ernesto Terlizzi

POLITICA
Generazione Italia sabato 2 ottobre inaugura la sede in Piazza Sorrento
Sarà presente l'on. Italo Bocchino, capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia

 

Prodotti
La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT

TEICO

1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità

La terza repubblica. Partiti contro presidenti

Tutto è Berlusconi. Radici, metafore e destinazione del tempo nuovo

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello