angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Non si capisce chi è di centrodestra e chi di centrosinistra, chi sta in maggioranza e chi all’opposizione.
La nota politica di Pippo Della Corte

Pubblicato da: Pippo Della Corte il 29 Luglio 2008

Egregio direttore,

quanto sta accadendo a Palazzo di Città ha inevitabilmente attirato le attenzioni non solo degli “addetti ai lavori” ma anche di tanti cittadini curiosi di capire cosa stia realmente avvenendo. La crisi politica ed amministrativa in atto mi ha indotto a rompere gli indugi. Procederò facendo prima una premessa generale per poi soffermarmi sul caso in questione.

Da lunghi anni la nostra città sconta un grave vuoto di governabilità evidenziando con ciò una crisi profonda della politica e dei partiti. Paradossalmente il meccanismo dell’elezione diretta del sindaco, che in tanti comuni (anche limitrofi) ha funzionato con profitto, qui da noi ha prodotto effetti trascurabili, direi intangibili se non addirittura deleteri. Sembra ancora di assistere alla politica degli anni ottanta quando i sindaci venivano “eletti” e “disarcionati” dai consiglieri comunali. E’ stato così con Umberto Postiglione, soprattutto durante il primo mandato, è stato così con Giuseppe La Mura e a quanto pare potrebbe essere così anche con Gianpaolo Mazzola. Insomma, come più volte scritto (ahimè!) nulla è cambiato.

Una vecchia regola della medicina ci insegna che per trovare il rimedio giusto ad una malattia occorre prima individuare le cause e la natura della malattia stessa. In sostanza prima di dire perché ciò avviene occorrerebbe capire perché ciò avviene.

Quali sono gli elementi che non consentono che questa città venga governata per cinque o addirittura dieci anni da uno stesso sindaco? Tentare di dare una risposta già sarebbe un passo avanti. La politica cittadina sembra vittima di un morbo, di un virus che sembra essersi pericolosamente insinuato tra le stanze del Palazzo. Questo, non da oggi. Penso che la prima causa di tutto ciò sia proprio l’assenza della politica intesa nel suo significato più nobile, cioè l’arte del governo della polis, cioè della città. Una tra le causa che producono ingovernabilità penso sia da ricercare nella composizione delle liste elettorali. Spesso la smania di vincere induce i capi delle coalizioni a tirarsi dentro chicchessia pur di racimolare qualche voto in più, manco si trattasse di vincere la coppa del mondo.

Non meravigliamoci quindi se poi si assiste alle famose “transumanze interessate”. Molti consiglieri comunali, oggi come ieri e l’altro ieri, hanno scarsa consapevolezza del proprio ruolo. Molti di essi sono stati per anni distanti dalle questioni politiche ed amministrative, non hanno mai manifestato interesse per la vita politica, non hanno mai fatto vita di partito. Insomma, sono degli improvvisati. E i risultati di un quindicennio di improvvisazione sono sotto gli occhi di tutti. Quindi di che cosa ci si meraviglia se il “carrozzone” è fermo da quasi tre lustri ? Un risultato è certo. Oggi più che ieri il quadro politico è confuso. Non si capisce chi è di centrodestra e chi di centrosinistra, chi sta in maggioranza e chi all’opposizione. Sembrano emergere “amicizie” di tipo trasversale, dal sapore rancido, marcio, vecchio, ammuffito e che arrecano danno alla politica cittadina. L’amicizia è cosa sacrosanta ma ognuno rispetti il ruolo che gli è stato affidato dall’ingenuo elettore. Nessuno si mascheri dietro la ormai scolorita frase secondo cui certe scelte si assumono “per il bene della città”. Insomma, occorre che al più presto si faccia chiarezza. Sì! E’ vero! Lo ammetto! Ho un debole per l’ordine, la chiarezza, la simmetria, la linearità, la semplicità, l’armonia delle forme, il giusto accostamento dei colori. Lo so, non sarò alla moda ma che brutto per esempio veder giocare un portiere con la maglia numero novanta! Sono affezionato all’idea che le squadre di calcio vadano dal numero uno, al numero undici e via a seguire in progressione per i panchinari. Una cosa semplice, chiara, lineare. Un po’ demodé, ma chiara perbacco!! Insomma, quello che manca in questo momento è la chiarezza. Sembra di stare sul bagnasciuga di un mare melmoso, torbido, malmostoso. Non per voler per forza di cose dividere il mondo in Guelfi e Ghibellini, Cow Boy e Pellerossa, Angioni e Aragonesi, Savoia e Borbone, Beatles e Rolling Stones, Rossi e Neri, ma suvvia un po’ di chiarezza è necessaria! Da cittadino mi auspico che presto il sindaco, ma anche la coalizione che lo sorregge, si adoperino nel tentativo di fare chiarezza. Insomma, bisogna dipanare dalla nebbia il quadro politico locale. Il primo cittadino (forse è bene ricordarlo) è stato eletto a capo di una coalizione di centrodestra, sebbene al suo interno eterogenea. Questo è l’unico dato certo da cui partire, il resto sono puzzolenti tatticismi e nauseabondi trasformismi di palazzo. Nessuno si offenda, ma è così. Pertanto, sarebbe auspicabile che chi ha un ruolo di governo riesca a fare chiarezza. Prima con se stesso e poi con gli alleati di coalizione. Se ci riesce bene, altrimenti che si rimescolino le carte in gioco e tutti di nuovo pronti a puntare sull’asso vincente. Insomma, bisogna dire “No!” ad alternative pasticciate dal sapore vecchio e vomitevole che nulla ha che fare con la chiarezza, la linearità, la semplicità. E’ proprio così complicato?? Boh! Vedremo…



Parole chiave: Angri , Politica , Pippo della Corte , Editoriali




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Postato da: sonniboi il 30-07-2008
Nunterrggaepiù
Eya alalà, pd, pdl,an,verdi,giovani Pd , giovani An, meno giovani, consiglieri, assessori, coordinatori, amministratori, MCM, Gigi D’alessio, guerra alla prostituzione, US Angri 27, mi dimetto io ti dimetti tu…….Nuntereggaepiù….
Così dovrebbe cantare oggi un giovane angrese guardando al presente ed al futuro del proprio paese.

I labili equilibri politici che traballano al primo problema degno di nota verificatosi. Gli schieramenti che modificano il loro assetto al variar del vento, uomini di destra che diventano di sinistra e quelli di sinistra di destra o meglio centro destra e centro sinistra, così da non prendere posizioni nette, gli ex udeur un po’ centro destra un po’ centro sinistra.
Questo variopinto mondo “politico” potrebbe anche far sorridere per la sua pochezza ideologica, se poi a turno non ci fosse anche la danza delle poltrone e degli interessi, devo dire spesso “da quattro soldi”.
I coordinatori di partito ultrasettantenni per dare slancio, pluralità e partecipazione. Il sindaco che invita tutti alle dimissioni. Pletora di consulenti, molti dei quali inutili.
C’ è persino chi oggi contesta le strisce divisorie e la realizzazione di qualche rotonda, prostitute e residui organici che vengono reperiti quotidianamente; una baraonda.
Siamo veramente confusi.
La verità è che i cittadini comuni sono sbandati ed impotenti.
Succede ancora una volta esattamente l’opposto di quello che ci si auspicava: semplicità, chiarezza, bene del paese, sicurezza, rispetto delle regole, efficienza, speranza nel futuro prossimo……
Ed oggi il rischio che venuti meno alcuni squallidi equilibri, la cittadinanza ci vada di mezzo ancora una volta.
Qualcuno già auspica “la caduta degli dei”. Io credo che sia la cosa peggiore che possa accadere considerando che avremo perso non un altro anno,ma forse due o tre.
L’orizzonte è visto dai poveri cittadini molto cupo.
La sensazione è che tutti coloro che si avvicinino alla politica lo facciano esclusivamente per godere di quel po’ di potere e notorietà che il ruolo comporta; in alcuni casi per grandi interessi personali.
Risposte pochissime, si lavora in serie e non in parallelo. Tempi biblici. Tutto di difficilissima realizzazione. Rimpalli clamorosi……
Nuntereggaepiù!!


Postato da: angrese1 il 31-07-2008
Caro sonniboi
F I N A L M E N T E S I C A M B I A !!!!!







AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Consiglio Comunale, riconosciuto il debito fuori bilancio di Angri Eco Servizi
Nato durante l’emergenza rifiuti del 2008, sarà finanziato con una parte dell’avanzo di amministrazione

attività sociali
Continuano gli spettacoli di animazione per bambini
E’ la volta di via Orta Longa, località Avagliana, sabato 2 ottobre alle ore 17,00

POLITICA
E’ dibattito tra i giovani angresi di destra
Il Movimento Nova Luce risponde al manifesto di Azione Giovani

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

pari opportunità
Vigilessa aggredita, la solidarietà della Commissione Pari Opportunità
“occorre ristabilire la cultura della civile convivenza”

VIGILI URBANI
Rosanna Ferraioli: “dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti aggressione”
La proposta della vice coordinatrice provinciale di Noi Sud

Amministrazione Comunale
Approvato il conto consuntivo 2009
Resta il problema dei residui e dei debiti fuori bilancio appartenenti alle gestioni passate. Nuovo consiglio comunale per il 30 settembre.

 

Prodotti
Tutto è Berlusconi. Radici, metafore e destinazione del tempo nuovo

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili

MY WAY SPORT

TEICO

1984

La storia non è finita. Etica, politica, laicità


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello