angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Pareggio (0-0) tra Us Angri e Sibilla Bacoli
L’Angri delude al Novi. Criscuolo: “chiedo scusa al pubblico e alla Società”

Pubblicato da: Enzo Vaccaro il 28 ottobre 2009

Alla fine non c’è margine per le recriminazioni per il pareggio ottenuto dagli uomini di Criscuolo contro un Bacoli per niente trascendentale ma ordinato e concentrato ad ottenere punti importanti in terra angrese per la classifica.

L’Angri esce tra i fischi mentre i tifosi hanno tributato tutti gli applausi all’eroe della giornata Inserra capace prima di ipnotizzare Poziello dal dischetto negandogli la soddisfazione del gol e poi rimanere stoicamente in campo dopo che lo stesso Poziello, ripetendo l’azione fallosa che ha costretto il baby Cascella ad essere sostituito, gli è rovinato addosso procurandogli una brutta botta allo sterno, gesti che il generoso pubblico angrese sa apprezzare anche al di là del risultato. A fine gara i due difensori angresi sono stati trasportati in ospedale per le verifiche cliniche.

Una brutta gara quella vista al Novi, non ci sono attenuanti specie dopo la bella prova di Matera ci si aspettava una reazione all’ingiusta sconfitta patita in terra lucana. Invece si è assistito ad una involuzione a livello principalmente mentale che per la qualità tecnica e innanzitutto per la esperienza di alcuni suoi uomini migliori ci si poteva avvicinare alla gara con un altro spirito e altra mentalità.

Mister Criscuolo sistemava i suoi in campo con una difesa a quattro facendo esordire sul terreno amico l’ultimo dei giovani Alterio che ha preso il numero di maglia dello squalificato Grillo; il centrocampo invece schierava Della Femina, Amarante e Vitagliano con il supporto di Galdi che all’occorrenza dava man forte al duo Incoronato-Ferraioli; in pratica un mix di esperienza e gioventù su cui la società ha puntato molto questa stagione. C’erano quindi tutte le premesse per vedere un bello spettacolo, invece vuoi per la tattica rinunciataria del Bacoli tutta raccolta in un fazzoletto di campo vuoi per la precipitazione degli avanti grigiorossi la rete non si è gonfiata. Dopo una sfuriata verso l’area avversaria durata qualche minuto l’Angri raccoglieva solo un angolo mentre l’ex Di Domenico suonava la carica ai suoi avanzando il baricentro e insieme a Dinolfo collezionavano una serie di suggerimenti per i propri compagni di attacco. Durava in tutto una decina di minuti il forcing dei napoletani ma capaci di irretire gli uomini di Criscuolo. Reagisce l’Angri, al 13’ Ferraioli suggerisce per Incarnato un passaggio in profondità, ma viene anticipato da Rainone. Risponde Dinolfo con un tiro che Inserra allontana con i pugni mentre sulla ribattuta Bavero mette alto. Altro brivido lo provoca Di Domenico con una punizione tagliata incoccia la testa di Rea che mette di poco a lato. Al 20’ Vitaglione serve in profondità Incarnato, l’attaccante si incunea nella difesa ma è stoppato fallosamente dal portiere Monteleone poco fuori dall’area è fallo da ultimo uomo dice il direttore di gara mandando negli spogliatoi il difensore anzitempo. Per porre rimedio mister Carannante richiama in panchina Bavero e inserisce il portiere di riserva Annunziata, cambiando così l’assetto tattico della sua squadra, affidandosi quasi esclusivamente alle scorribande di Di Domenico, Solimene e Dinolfo. L’Angri in superiorità numerica tenta di prendere in mano le redini del gioco e potrebbe passare in vantaggio al 28’ con Ferraioli che non conclude a dovere un assist di Cascella. Altra occasione al minuto 32, Cacace in area avversaria difende palla, serve Incarnato che a volo mette tra le braccia di Annunziata. Al 37’ Ferraioli raccoglie a centro campo un suggerimento di Vitagliano, pochi passi e spara verso Annunziata, il portiere non trattiene Incoronato ne approfitta e mette in rete ma per il direttore di gara l’azione è viziata da un fallo e lascia continuare tra la delusione dei tifosi in tribuna. Alla ripresa del gioco dopo appena un minuto Ferraioli riceve da Vitagliano, smista verso Incoronato ma la sua conclusione viene respinta sulla linea da Rea. Il Sibilla si difende con ordine neutralizzando con calma le incursioni avversarie e facendosi vedere di tanto in tanto anche dalle parti di Inserra ancora dolorante per il fallo subito da Poziello al 65’, fallo che ha fatto temere il peggio visto che l’ambulanza aveva cominciato a muoversi. Il portierone è rimasto stoicamente al proprio posto giusto in tempo per esaltarsi sul tiro di rigore, concesso cinque minuti dopo per un fallo visto solo dal collaboratore di linea. Da dischetto Poziello si lascia stregare da Inserra che viene a viva voce acclamato dalla tribuna per la bella parata effettuata. Su capovolgimento di fronte l’Angri attacca in massa con Della Femina che con una delle sue bordate manda la sfera a stamparsi sulla traversa. E’ l’ultima emozione di una gara giocata non all’altezza delle qualità tecniche dei ragazzi in grigiorosso anche se Criscuolo tenta in chiusura la carta Falcone che non ha nemmeno il tempo di entrare in partita.
Vincenzo Vaccaro


U.S. ANGRI: Inserra, Lambiase, Cascella (53’ Carnicelli), Della Femina, Cacace, Alterio, Vitagliano, Amarante, Incoronato, Ferraioli, Galdi (89’ Falcone)
A disp: Carotenuto, Cuomo, Maruggi, Barone, Marrocco. All. Criscuolo
SIBILLA BACOLI: Monteleone, Rainone, Punziano, Costagliola, Rea, Di Domenico (78’ Zinno), Solimene, Dinolfo, Bavero (20’ Annunziata), Poziello (70’ Napolitano), Giliberti.
A disp: Carannante, Barone, Esposito, Ingenito. All. Carannante
Arb. Calogiuli di Lecce
Espulso Monteleone per fallo ultimo uomo
Ammoniti: Cascella, Della Femina (A), Solimene (S)
Angoli 7 a 4 per il Sibilla


Spogliatoi:
Il presidente Varone è infuriato, per il risultato e maggiormente per quello che hanno fatto vedere i suoi ragazzi in campo però elegantemente come è suo costume non si concede ai taccuini anche se la sua mimica la dice lunga su eventuali sue considerazioni.
Mister Criscuolo: "Chiedo scusa al pubblico e alla società per una gara che come interpretazione è da considerarsi al di sotto addirittura a quella disputata a Caserta. Avevamo preparato al meglio la partita, continua il mister, volevamo i tre punti, fisicamente non siamo mai calati ma dobbiamo migliorare sulla tensione psicologica. Oggi non c’eravamo, dopo la bella gara di Matera persa all’ultimo minuto mi aspettavo una prova di orgoglio invece stiamo qui a recriminare su un pareggio che sotto certi versi poteva anche essere messo in discussione se Inserra non si fosse superato sul calcio di rigore e se il tiro di Attilio Della Femina non avesse incontrato sulla sua traiettoria la traversa. Non abbiamo dimostrato i nostri veri valori, troppi gli alti e bassi. Dobbiamo avvicinarci alle gare con più concentrazione e forse anche con più cattiveria agonistica. Il Bacoli è venuto ad Angri con la giusta carica, avete visto tutti che gli interventi su Cascella e Inserra sono stati ai limiti del regolamento. In settimana ci rimetteremo al lavoro concentrandoci essenzialmente sull’approccio mentale. Voglio undici gladiatori in campo nelle prossime gare. Al di là delle concomitanti vittorie di altre squadre il pareggio odierno deve essere uno stimolo a fare meglio indipendentemente dall’avversario che avremo di fronte, conclude Criscuolo, perché dopo aver salvato il titolo in estate dobbiamo tenere fede al programma che abbiamo stilato all’inizio di stagione."

Vincenzo Vaccaro




Parole chiave: Angri , Sport , Calcio , Serie D , US Angri 1927 , Enzo Criscuolo , Sibilla Bacoli , girone H , Nicola Varone




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





US ANGRI
Nicola Varone si è dimesso da presidente dell’Us Angri
In un comunicato stampa la decisione, dettata da motivi personali.

CALCIO
L’Angri si prepara al mach di Altamura contro il Fortis Murgia
Enzo Criscuolo precisa: “La maggior parte dei tifosi ci è vicina, sono pochi coloro che vogliono destabilizzare l’ambiente.”

SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

CRISI GRIGIOROSSA
Us Angri 1 - Trani 2
L'Angri perde anche con il Trani. Battipaglia: "per fare calcio ci vuole tranquillità"

US ANGRI
Fortis Murgia 2 – Angri 1
I grigiorossi passano in vantaggio per primi ma poi cedono alla squadra locale. Il Sindaco Mauri smentisce ogni illazione e incoraggia la squadra e la società.

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

 

Prodotti
MY WAY SPORT

Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

TEICO

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello