angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Angri 1 – Grottaglie 1 - L’Angri non riesce ad andare oltre il pareggio
Negli spogliatoi: ancora recriminazioni del Presidente Varone nei confronti dell’Amministrazione Comunale

Pubblicato da: Enzo Vaccaro il 22 novembre 2009

L’Angri impreca contro la malasorte e pur impegnandosi non riesce ad andare oltre un pareggio viziato a volte da qualche intervento spesso inopportuno del direttore di gara o di uno dei suoi collaboratori.
Stavolta è stato negato come domenica scorsa a Bitonto un rigore sacrosanto fermando L’azione per un inesistente fuori gioco. Ma al di là della sviste arbitrali ci si è messo di mezzo anche la ormai cronica imprecisione sotto porta, basti pensare alla traversa di Ferraioli, alla plateale precipitazione di Galdi che ha incornato la palla mandando oltre la traversa da ottima posizione.


Insomma va tutto storto perché a questo va ad aggiungersi la scarsa sensibilità degli uomini del Palazzo verso i problemi che Varone deve affrontare ogni giorno tanto che ha interessato i suoi legali per conoscere le cause sulle autorizzazioni prima rilasciate e poi disdette.
È un anno che non gira come dovrebbe ma la tenacia e la perseveranza del tecnico e dei suoi ragazzi confortano i tifosi sulle gradinate.


Al Novi si sono affrontate due formazioni in salute che hanno offerto al di là dell’imprecisione sotto porta uno spettacolo che riconcilia con il calcio. Tutta protesa all’attacco l’Angri si è visto opporre dagli avversari uno schema tutto raccolto nella propria metà campo con in avanti il solo Taurino a tenere impegnata la difesa grigiorossa. La saga delle sviste arbitrali iniziano al 5’ con il direttore di gara che sorvola su un atterramento di De Sena al limite dell’area e mentre si protesta in campo, il Grottaglie approfitta per portarsi dall’altra parte del campo e colpire al 6’ pericolosamente una traversa con Fraschini che conclude dalla lunga distanza. Ci riprova ancora il mancino in
maglia azzurra all’8’ impegnando severamente Inserra. L’Angri si scuote e comincia a macinare gioco e occasioni da gol. Amarante prende per mano i suoi e al 9’ con una palombella manda la palla tra Ferraioli e De Sena appostati in area, esce a vuoto Laghezza ma nessuno approfitta dell’errore. Gli ospiti si rifanno vedere al 10 con Taurino che calcia di prima intenzione impegnando Inserra. Ancora un errore per troppa precipitazione di Lambiase al 12’ su assist di Amarante che si ripete al 15 chiamando in causa Ferraioli che vede in posizione migliore Vitagliano, lo serve ma la conclusione è alta sulla traversa. Al 22’ brivido per un difettoso retropassaggio di Alterio che mette fuori causa Inserra che interviene solo all’ultimo momento, mentre al 39’ ancora Fraschini tenta di anticipare l’estremo difensore in visibile ritardo ma l’attaccante accompagna la palla fuori. Grande parata al 41’ di Laghezza su punizione di Vitagliano e in chiusura di tempo Amarante vede Ferraioli in buona
posizione, lo serve ma l’attaccante grazia il Grottaglie mandando di poco alto sulla traversa. La ripresa vede un Angri ritornare in campo con più convinzione,
ripartendo da dove si era chiusa la prima fazione cioè da Ferraioli che ricevuto da Amarante scarica con rabbia versi Laghezza che non trattiene salvandosi in angolo. Al 54’ si mette in evidenza Vitagliano ma subito una gabbia di centrocampisti non gli consentono la lucidità necessaria. L’Angri sente che può far sua la partita e al 55’ con una punizione dal limite di Vitagliano Ferraioli devia con la schiena mandando sul fondo. Al 66’ D’Amblè si tuffa senza un evidente contatto, il direttore di gara cade nella trappola e concede una punizione dal limite che Inserra neutralizza. Al minuto 69 da calcio d’angolo Galdi mette in mezzo, Ferraioli con un bel gesto tecnico colpisce la traversa, al 72’ invece ancora da angolo di Vitagliano Alterio sopraggiunto dalle retrovie si alza più di tutti e insacca la rete del vantaggio. A questo punto Maturi manda in campo due attaccanti più freschi per tentare di raddrizzare la gara anche se l’Angri non molla la presa, batte al 77’ Vitagliano che pesca Galdi in ottima posizione e in rovesciata mette di poco fuori. Il Grottaglie si scuote, si avvia della parti di Inserra e al 79’ su azione per niente trascendentale
di Hurtado, agguanta il pareggio con un preciso pallonetto dalla lunga distanza che sorprende tutti tifosi ospiti compresi. All’85’ altra chicca della terna che chiamano un fuorigioco inesistente proprio mentre Galdi veniva atterrato in area. Ad una prima decisione di concedere la massima punizione il signor Rizzo ritorna sulle sue decisioni su indicazione della prima assistente. Comunque l’Angri continua ad attaccare a pieno organico, lasciando ovviamente larghi spazi in difesa, ne approfittano i pugliesi che in contropiede diventano pericolosi in un paio di occasioni ed in particolare con Ancora che ha continuato l’azione e insaccando nonostante la bandierina alzata del secondo assistente.
Vincenzo Vaccaro


Angri: Inserra, Formisano, Cascella (82’ Carnicelli), Lambiase,
Cacace, Alterio, Vitagliano, Amarante, Ferraioli, Galdi, De Sena (59’ Incoronato). All. CriscuoloA disp. Carotenuto, Fabbricatore, Maruggi, Barone, Falcone.

Grottaglie:
Laghezza, De Icco, De Giorni, Cornacchia, Papasibaro, Arcadio, Quaranta (57’ Pinto), Hurtado, Taurino, D’Amblè (75’ Tucci), Fraschini ( 75’ Ancora). All. Maiuri A disp. Turco, De Riccardis, Pastano, De Roma
Arb. Rizzo di Siena. Reti 72’ Alterio, 79’ Hurtado - Ammoniti: Alterino, Vitagliano (A), Papasibaro, Hurtado, Fraschini (G)Angoli 6 a 0 per Angri Recupero: Pt. 1’ e St. 4’Angri.


Spogliatoi:
Per mister Maiuri, quante emozioni, quanta sofferenza ma missione compiuta nonostante la superiorità territoriale dei padroni di casa. La mia squadra, continua il tecnico ha giocato bene solo nei primi minuti poi per il resto abbiamo a fare errori tecnici ma soprattutto eravamo mal posizionati sempre senza mai dare protezione alla linea difensiva anche se siamo tornati in palla una volta andati in svantaggio. Senza ombra di dubbio il pareggio ottenuto ad Angri ci gratifica perché abbiamo incontrato senza ombra di dubbio una delle migliori formazioni incontrate fino ad ora. Entrambe potevamo vincere ma a mio parere, conclude il tecnico, sarebbe stato uno scippo.

L’Angri è andato meritatamente in vantaggio perché i grigiorossi hanno creduto
fortemente alla vittoria perché per posizione tattica degli avversaria ed errori
tecnici dei miei ragazzi, ci siamo fatti irretire almeno fino al pareggio. Sono
convinto che il pubblico si sia divertito. Claudio recrimina per i punti lasciati ancora una volta. Abbiamo fatto una ottima prestazione peccato per l’occasione sfuggita, oggi come altre volte ci è girato tutto storto anche quando ha sbagliato un gol fatto per essere stato troppo precipitoso. Non capisco la bandierina alzata dalla prima assistente nell’occasione del calcio di rigore, ero prima dei difensori quando sono stato falciato in area di rigore. Abbiamo sfoderato uhja grandissima prestazione ma dobbiamo cominciare ad essere più cinici e cattivi agonisticamente sotto porta.
Domenica andiamo a giocarcela contro il Neapolis, altra grande di questo campionato, noi abbiamo imparato la lezione del Pianura, andremo per giocarcela a viso aperto proprio perché contro le grandi ci esaltiamo. Alterio l’eroe della giornata per la bella in zuccata che ha momentaneamente portato l’Angri in vantaggio; ancora una volta siamo stati sfortunati, dichiara il giovane difensore, meritavamo i tre punti in palio. Non riesco a capire l’annullamento del calcio di rigore, Galdi era in posizione regolare, segno che la saga dei punti persi almeno undici fino a questo momento ci deve affliggere oltre misura e che se conquistati oggi ci potevamo annoverare tra le prime della classe. Ci rimbocchiamo però le maniche proiettandoci già alla gara con il Neapolis mia ex squadra prima di firmare con l’Angri. Una formazione davvero pericolosa e che va alla ricerca dei punti necessari per portarsi al primo posto in classifica. Non saprei trovare un lato debole dei miei ex compagni ma una cosa è certa ce la giocheremo fino alla fine dei novanta minuti.

Torna ai taccuini anche il Presidente Nicola Varone dopo la scioccante dichiarazione di qualche settimana fa: “Arriverà pure il nostro momento, si dice che nel calcio alla fine i conti tornano ma noi nonostante le belle parole di elogio anche degli avversari continuiamo a perdere punti che ci allontanano dalla zona play off. Confezioniamo una miriade di palle gol come l’occasione presentatasi a Galdi che di testa da buona posizione ha messo alto sulla traversa, se avessimo vinto non avremmo certamente rubato niente. Incamero i complimenti che mister Maiuri ha voluto rivolgere alla squadra, ma avrei preferito giocare male e magari vincere. In settimana dovevo incontrare il commissario prefettizio per alcuni chiarimenti, l’incontro è saltato per la sua assenza. Intanto continuano i disagi, addirittura in settimana abbiamo dovuto fare la doccia con acqua fredda perché la corrente non era stata attivata. Andiamo avanti nello nostra sfida, nonostante la vana attesa martedì prossimo mi riporterò al Comune per tentare un colloquio con i diretti interessati alle strutture sportive di palazzo per cercare di risolvere i problemi che ci stanno assillando. Intanto ho interessato il mio ufficio legale per tentare una mediazione legale visto che non ci hanno concesso l’utilizzo dello stadio per la juniores nonostante la disponibilità trovata ad inizio di campionato, certamente chiederò i danni per il disagio che stiamo subendo.”

Vincenzo Vaccaro




Parole chiave: Angri , Sport , Calcio , Serie D , US Angri 1927 , girone H , Grottaglie




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





US ANGRI
Nicola Varone si è dimesso da presidente dell’Us Angri
In un comunicato stampa la decisione, dettata da motivi personali.

CRISI GRIGIOROSSA
Us Angri 1 - Trani 2
L'Angri perde anche con il Trani. Battipaglia: "per fare calcio ci vuole tranquillità"

CALCIO
L’Angri si prepara al mach di Altamura contro il Fortis Murgia
Enzo Criscuolo precisa: “La maggior parte dei tifosi ci è vicina, sono pochi coloro che vogliono destabilizzare l’ambiente.”

SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

PROMOZIONE
S. Vito Positano 1 - Libertas Angri 2
La Libertas Angri finalmente si sblocca e vince a Positano

US ANGRI
Fortis Murgia 2 – Angri 1
I grigiorossi passano in vantaggio per primi ma poi cedono alla squadra locale. Il Sindaco Mauri smentisce ogni illazione e incoraggia la squadra e la società.

 

Prodotti
MY WAY SPORT

Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra

TEICO

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello