angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Angri 0 - Matera 0 . Pareggio giusto.
Enzo Criscuolo: “un ulteriore passo avanti verso la salvezza”

Pubblicato da: Enzo Vaccaro il 07 marzo 2010

Ad Angri si sono dati battaglia a viso aperto, in un assordante silenzio, due formazioni che hanno ancora tanto da chiedere al campionato. Peccato per le porte chiuse al pubblico che non ha potuto assistere alla gara che è stata a tratti bella e principalmente corretta tanto che il direttore di gara, il signor Dilani, scomodatosi nientemeno da Padova ha dovuto intervenire per la normale amministrazione aiutato nel suo lavoro anche dal comportamento corretto dei ventidue in campo.

Non traggano in inganno il numero delle ammonizioni comminate, decretate con troppa facilità e fretta. Mister Criscuolo, volendo interrompere la serie positiva dei lucani contro la formazione grigiorossa ha per l’occasione rivoluzionato l’assetto tattico, ha arretrato Amarante nel ruolo di difensore centrale mentre Maruggi è andato a coprire la fascia laterale con Vitagliano al centrocampo a fare da metronomo.

L’innovazione è anche andata bene visto il loro comportamento sul terreno di gioco, unica nota dolente la trappola difensiva riservata da mister Rizzo a De Sena portato spesso fuori posizione e strettamente marcato a vista almeno da due uomini. Il Matera di mister Rizzo dopo la vittoria in coppa Italia mercoledì scorso ha badato prima a controllare gli avversari per poi colpire con cinica freddezza. Il ruolo di leone è stato dato sicuramente a Campo, il mezzosinistro è stato l’ispiratore di tutte le azioni importanti dei calciatori della città del sassi. Identica anche la disposizione tattica per cui era ovvio pensare che si è badato non tanto a costruire gioco quanto a distruggere sul nascere quello avversario.
Il pareggio, quindi è stato un verdetto giusto in quanto le occasioni da gol sbagliate si sono divise equamente. A poter gridare per primi per un gol è stato l’Angri che partito a razzo già al 3’ Ragosta pescava sulla fascia sinistra Galdi che era anticipato in piena area da un D’Angelo con un intervento a scivolone a ai limiti della regolarità. Due minuti dopo l’Angri con Vitagliano batte una punizione per fallo su Ragosta alla tre quarti del campo del Matera; la battuta tesa ha superato la barriera infrangendosi sul palo alla destra dell’estremo difensore materano. Due azioni da gol in tre minuti erano un buon biglietto da visita per l’Angri impegnata nella rincorsa per raccogliere al più presto i punti necessari alla salvezza. Il Matera capisce che non deve lasciare spazi alla sbarazzina truppa di Criscuolo e comincia a rispondere colpo su colpo con Campo che sale in cattedra. Il numero dieci si mette in evidenza al 9’ con un tiro dalla lunga distanza trovando però la difesa avversaria ben piazzata. De Sena al 10’ chiusa riesce a servire Russo che a volo spara alto, al 17’ invece è Campo che con un cross cerca di servire Albano anticipato dal solito ottimo Inserra che si ripete su azione analoga al 19’. Risponde l’Angri con una bella azione corale a centro campo che si perde sul fondo. Al 33’ è ancora Campo a dettare legge con un intervento d’anticipo sorprende tutti ma non Inserra che blocca. Sul rinvio De Sena un minuto dopo potrebbe far festeggiare i pochi tifosi che dall’esterno del Novi incitavano i propri beniamini, approfittando di una indecisione difensiva di testa mette di un soffio a lato ripetendosi un minuto dopo essersi liberato dalla gabbia difensiva sfiora la traversa. Il primo tempo si chiude con l’Angri in attacco ad opera di Russo che mette il pallone in profondità per Ragosta che di prima indirizza in rete con intervento di D’Angelo che strappa applausi. Nel secondo tempo l’atteggiamento tattico di entrambe le formazioni non cambia, al 47’ si registra un tiro dalla lunga distanza di Logrieco senza alcuna pretesa mentre Cascella su azione di rimessa crossa per Ragosta che insacca ma il direttore di gara annulla e ammonisce il mancino angrese per fallo di mani. Il Matera intanto si affida a lanci lunghi per Albano che pur se ben appostato finisce quasi sempre in fuori gioco per la prevedibilità della azioni. Al 59’ Biancardi fallisce l’intervento nella propria tre quarti ne approfitta Salemme da poco entrato, supera anche Inserra ma mette incredibilmente a lato. L’Angri avverte il campanello di allarme e alza il baricentro affidandosi ai lanci di Vitagliano che al 64’ apre in profondità per Galdi che chiuso tra due avversari tocca debolmente verso la porta. È ancora Salemme a mettersi in evidenza con un tiro che Inserra intercetta mettendo in angolo sopra la traversa. L’Angri non sta a guardare e con Carnicelli da destra manda a vuoto D’Angelo ma il rientro della difesa spazza via mentre deve sbrogliare una difficile situazione all’84’ Martinelli che insieme all’ex napoletano Savino è risultato un autentico baluardo difensivo. All’85’ è il Matera a imprecare in quanto il mobilissimo Salemme si trova a tu per tu con Inserra che salva il risultato deviando in angolo. È questa l’ultima emozione di una bella gara che accontenta più il Matera che l’Angri che lamenta il palo colpito da Vitagliano in apertura di gara.
Vincenzo Vaccaro


Spogliatoi: Mister Rizzo del Matera; “Abbiamo conquistato un buon punto su un terreno difficile come quello di Angri, abbiamo affrontato una buona squadra dopo una settimana intensa di gare, ben tre compresa la vittoria in coppa Italia; per questo abbiamo pagato qualcosa, continua il tecnico di Matera, ma i ragazzi sono stati sempre in partita chiudendo egregiamente all’Angri in varie occasione la via della rete. Ritengo il risultato giusto anche per la vivacità della mia formazione nel secondo tempo con gli innesti di uomini freschi che hanno rivitalizzato il nostro gioco troppo condizionato dall’Angri.
Mister Criscuolo traccia con serenità l’andamento della gara: “il pareggio è giusto, dice il tecnico grigiorosso, è un ulteriore passo avanti verso la salvezza che speriamo arrivi al più presto per concretizzare un miracolo dopo tutte le avverse vicissitudini di questa annata. Ora ci attende una trasferta insidiosa a Bacoli per ospitare dopo la corazzata del girone Pianura, una serie di gare veramente terribili dove noi daremo tutto per poter fare bella figura. Mi solleva il fatto che come giochiamo non ci mette sotto nessuno abbiamo sempre contrastato gli avversari con autorità e concretezza e anche se a volte siamo usciti sconfitti abbiamo ricevuto tanti applausi. Oggi ho rivoluzionato specie in difesa l’assetto tecnico, Amarante non è nuovo del ruolo di difensore centrale, anzi è tornato nel ruolo originario mentre ho cambiato il duo d’attacco convinto che Ragosta e De Sena avessero speso tanto dando così la possibilità a Carnicelli ed Evacuo di mettersi in mostra e lo hanno fatto egregiamente seguendo alla lettera le mie direttive. Poi se guardiamo la formazione del Matera, ci accorgiamo di aver affrontato una signora squadra a cominciare da Martinelli ex Cavese, per passare dalle parti di Albano che oggi non ha mai avuto palle giocabili per finire all’ex napoletano Savino. Dal volto del presidente Varone traspare delusione, troppa, che lo portano a fare dichiarazioni gravi. “Abbiamo messo tutto quanto è nelle nostre possibilità, esordisce il vulcanico presidente, per far stare tranquilla la squadra e staff tecnico però a questo punto per il tipo di trattamento che ci sta facendo il comune mi vedrà costretto dopo la trasferta di Bacoli rassegnare le dimissioni. Lascerò molto prima di maggio la barca grigiorossa, continua a minacciare il presidente, sarà ora il commissario prefettizio a trovare una soluzione. Lo stesso commissario non ha tenuto fede alle promesse fatte dichiarando la propria fede nel sociale mentre siamo stati io e Cerchia abbandonati da tutti, siamo bersagliati nonostante i sacrifici da tutte le parti anche da chi ci bersaglia durante la settimana e poi viene al campo senza un minimo di orgoglio e pentimento di quello che fa. La mia non sarà una fuga ma contro le istituzioni non si può fare molto, quindi da domenica prossima decideranno sia il mister che i calciatori a scegliere se scendere in campo. Attendo però ancora risposte almeno fino a sabato poi andremo a palazzo Doria a rassegnare dimissione e carte federali. Nessuno si è accorto che ci hanno chiuso le strutture mentre le formazioni giovanili stanno giocando grazie alla disponibilità di amministrazioni di paesi vicini e non capisco, conclude Varone, il perché di questo atteggiamento.
Vincenzo Vaccaro


ANGRI 0 - MATERA 0
ANGRI: Inserra, Formisano, Cascella, Maruggi, Russo Biancardi, Vitagliano, Amarante, De Sena (67’ Carnicelli), Galdi, Ragosta (70’ Evacuo).
A disap. Sannino, Gallo, Fabbricatore, Lambiase, Venditto. All Criscuolo

MATERA: D’Angelo, Manetta, Conte, Mazzolini, Savino, Martinelli, Branda (56’ Salemme), Leta, Albano, Campo, Logrieco (60’ Bartoli).
A disp. Falcone, Manzo, Ostaku, Flassani, De Vecchi. All. Rizzo
Arb. Milan di Padova.
Angoli 2 a 0 per il Matera
Ammoniti: Biancardi, Amarante, Ragosta (A) Manetta, (M)
Rec. Pt. 2’ - st. 5’




Parole chiave: Angri , Sport , Calcio , Us Angri , Matera




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





CRISI GRIGIOROSSA
Us Angri 1 - Trani 2
L'Angri perde anche con il Trani. Battipaglia: "per fare calcio ci vuole tranquillità"

SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

PROMOZIONE
S. Vito Positano 1 - Libertas Angri 2
La Libertas Angri finalmente si sblocca e vince a Positano

US ANGRI
Fortis Murgia 2 – Angri 1
I grigiorossi passano in vantaggio per primi ma poi cedono alla squadra locale. Il Sindaco Mauri smentisce ogni illazione e incoraggia la squadra e la società.

US ANGRI
Nicola Varone si è dimesso da presidente dell’Us Angri
In un comunicato stampa la decisione, dettata da motivi personali.

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

 

Prodotti
Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra

MY WAY SPORT

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

TEICO


Raccolta Differenziata
Cosa butto Domenica sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello