angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Si riaccende la “guerra” tra Antonio Montella e Ciro D’Ambrosio
L’ex patron dell’Angri si fa di nuovo avanti per “rilevare” la società ma l’attuale dirigenza lo stoppa: con quale faccia si presenta ?

Pubblicato da: La Redazione il 31 gennaio 2008

Una vera e propria guerra “di comunicati” è in atto da qualche giorno tra la vecchia e l’attuale dirigenza della società grigiorossa. Sullo sfondo, i destini di una squadra che quest’anno sta registrando un campionato altalenante e l’abbandono progressivo dagli spalti anche dei più accesi sostenitori.

Ciro D'Ambrosio e nel riquadro Antonio Montella
A far riesplodere i rancori mai sopiti, la nuova “uscita” dell’ex presidente del sodalizio sportivo che in una nota diffusa alla stampa ha chiesto di incontrare il sindaco Gianpaolo Mazzola per offrire la sua disponibilità a rilevare la società. “questa dirigenza è dimissionaria già da tempo, per cui il titolo è nelle mani del Sindaco, che è stato investito dalla stessa dirigenza del compito di trovare una soluzione. Io sono qui e ribadisco anche oggi che sono pronto a far calcio ad Angri. Sono pronto. A fine campionato sono in grado di presentare un progetto vincente, serio e programmato per il futuro. Mi rivolgo al Sindaco perché è lui l’unico e vero proprietario della società e lo reputo un interlocutore serio e credibile”

Alle offerte di Montella non si è fatto attendere la replica di Ciro D’ambrosio. Ne riportiamo integralmente il comunicato odierno che getta altra benzina sul fuoco delle polemiche.

Il Comunicato stampa dell’Us Angri
Il presidente dell’US Angri 1927, Ciro D’Ambrosio, rompe il silenzio e affronta con decisione la questione relativa alla possibilità di un passaggio della proprietà ad Antonio Montella. “Il pallido sole di gennaio – esordisce il massimo dirigente del cavallino rampante – ha rinfrescato le idee a qualcuno facendo venire fuori dal lungo letargo personaggi che da anni si celano dietro proclami e promesse. Apprendo con piacere che un tale Antonio Montella abbia sbandierato ai quattro venti l’intenzione di rilevare la società nel prossimo mese di giugno forte di un “progetto serio e ambizioso. Guarda caso – puntualizza D’Ambrosio – le esternazioni di Montella sono arrivate in maniera tempestiva, proprio tre giorni dopo che il Consiglio Direttivo dell’US Angri 1927 ha ritirato le dimissioni. Il titolo sportivo dallo scorso 25 ottobre è stato nelle mani del Sindaco e nessuno si è fatto vanti per rilevare la società, appena abbiamo deciso di ritirare le dimissioni Montella è uscito allo scoperto. Una semplice casualità??? In merito a quanto dichiarato da Antonio Montella - esclama il patron di via D’Antuono - non posso esimermi dal fare alcune, dovute, precisazioni per onore della verità. Mi chiedo, e la domanda la estendo anche agli angresi di buona memoria, se il progetto serio ed ambizioso che ha il signor Montella sia lo stesso che ha prodotto la fuga dello stesso due anni fa a campionato in corso. I progetti seri, per quanto mi riguarda, sono quelli che durano anni e non 146 giorni salvo poi abbandonare la barca nei momenti di difficoltà. Il gruppo dirigente che mi accompagna in questa avventura ormai da diciotto mesi – ricorda il presidente - ha ereditato una situazione societaria, a seguito anche della sua gestione, a dir poco imbarazzante e nonostante tutto in diciotto mesi siamo stati capaci di raggiungere traguardi storici per il calcio grigiorosso e nel frattempo ci siamo prodigati per costruire un settore giovanile oggetto di ammirazione nel panorama calcistico della serie D.
Il signor Montella – precisa il leader della compagine angrese - il progetto serio ed ambizioso dovrebbe spiegarlo a quei calciatori che hanno avuto il piacere di far parte della rosa dell’Angri nel corso della Sua gestione e che ancora oggi attendono di ricevere gli stipendi relativi alla stagione 2005/06. Se queste sono le basi sulle quali intende costruire il futuro del calcio angrese…non c’è che dire. Chi ben comincia…!”


Il patron grigiorosso, Ciro D’Ambrosio, non si esime dall’affrontare con decisione i temi trattati da Montella e catalizza l’attenzione sui futuri collaboratori che dovrebbero gestire il cavallino rampante. “Nella nota inviata alla stampa – continua il numero uno della società doriana – si leggono nomi di ex dirigenti a cui Montella ha indirizzato, appena due anni fa, frasi ingiuriose accusandoli addirittura di aver arraffato il contributo che lo stesso aveva elargito alla società. “Ladri, zingari” ed altri aggettivi di dubbio gusto sono vocaboli pesanti che intaccano la dignità degli uomini veri. Quelle stesse persone definite “ladri e zingari” oggi figurano nell’elenco di collaboratori di
Montella. Se queste sono le basi, chiedo a Montella, con quale faccia e con quale dignità possa costruire qualcosa di importante per l’Angri…”
Il massimo dirigente grigiorosso chiosa ricordando a Montella le regole per intavolare la trattativa per il passaggio di consegne: “Ho letto cose che non corrispondono a verità e se Montella fosse, veramente, interessato a rilevare l’Angri noi siamo felici, anzi, posso dire che, nonostante le fughe e le informazioni poco lodevoli, sarà in benvenuto e siamo pronti ad accoglierlo a braccia aperte… Ricordando, però, che chi semina vento, raccoglie tempesta…”




Parole chiave: Angri , US Angri 1927 , Gianpaolo Mazzola , Ciro D'Ambrosio , Antonio Montella




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





CALCIO
L’Angri si prepara al mach di Altamura contro il Fortis Murgia
Enzo Criscuolo precisa: “La maggior parte dei tifosi ci è vicina, sono pochi coloro che vogliono destabilizzare l’ambiente.”

US ANGRI
Nicola Varone si è dimesso da presidente dell’Us Angri
In un comunicato stampa la decisione, dettata da motivi personali.

ASSOCIAZIONI E TERRITORIO
Al via la decima edizione de “Il Paese dei Balocchi”
Si terrà in Piazza Annunziata, durerà tre giorni a partire da oggi, ed è rivolta a tutti i bambini di Angri

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

 

Prodotti
AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO


Raccolta Differenziata
Cosa butto Domenica sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello