angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Lo stemma del Comune di Angri non è “omologato”
Il Prefetto di Salerno convoca i sindaci dei 78 Comuni che hanno stemmi e gonfaloni non conformi.

Pubblicato da: La Redazione il 21 novembre 2008

COMUNE DI ANGRI – COMUNICATO STAMPA

Questa mattina il Comune di Angri ha partecipato alla riunione, convocata dal Prefetto Claudio Meoli presso la Prefettura di Salerno, per una ricognizione in merito alla dotazione degli stemmi araldici (stemma e gonfalone) utilizzati dai comuni della provincia di Salerno.


lo stemma del Comune attualmente in uso
L’incontro, a cui hanno preso parte anche le altre Amministrazioni comunali della provincia, è stato fortemente voluto dal Prefetto Meoli alla luce degli esiti emersi da un’indagine condotta dalla Prefettura stessa presso i 158 comuni della provincia di Salerno sugli stemmi araldici in loro dotazione. Dai controlli effettuati è emerso che ben 78 dei suddetti 158 comuni non posseggono stemmi araldici a norma di legge.

Anche il Comune di Angri rientra nel gruppo di Enti che devono regolarizzare sia il proprio stemma che il proprio gonfalone.

“Anche a causa del difficile reperimento di atti di remota dotazione – ha spiegato il Sindaco Gianpolo Mazzola – molto comuni della provincia di Salerno utilizzano stemmi araldici non conformi alla normativa. La stessa Provincia di Salerno ha un gonfalone non in regola. In pratica ci è stato spiegato che per regolarizzare la registrazione dello stemma e del gonfalone di un ente bisogna seguire una procedura ben precisa secondo la quale tutti gli emblemi araldici devono essere concessi con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del presidente del Consiglio dei Ministri, previa apposita istruttoria dell’Ufficio Onorificenze e Araldica Pubblica della stessa Presidenza del Consiglio.”


Accolti dal Prefetto di Salerno, i sindaci ed i delegati delle varie Amministrazioni comunali hanno ricevuto dettagliate informazioni sulle procedure da adottare per mettere in regola i propri stemmi araldici dalla dott.ssa Ilva Sapora e dal dott. Francesco Galetta, rispettivamente Direttore e referente dell’Ufficio Onorificenze e Araldica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Quello del Comune di Angri rappresenta un caso atipico non solo perché nel nostro stemma figura la corona degli stemmi delle città e non dei comuni ma anche perché si è scoperto che esiste uno stemma ancora più vetusto che in passato rappresentava la nostra Angri. E’ molto simile a quello che è oggi in nostra dotazione ma sulla parte alta dello scudo vi è raffigurato anche il nostro patrono San Giovanni Battista che benedice con la mano destra mentre con la mano sinistra tiene la croce tipica del Battista. – ha aggiunto il primo cittadino di Angri – Tale stemma potrebbe essere il naturale progenitore del nostro attuale stemma che risale al 1892. Ora il nostro Ente dovrà attivarsi per mettere a norma sia il nostro stemma che il nostro gonfalone visto che, come ha sottolineato il Prefetto Meoli, rappresentano la carta di identità della nostra città. Nell’ambito delle stesse procedure dovremo però stabilire quale stemma vogliamo adottare, tra quello attualmente in nostro uso e quello ereditato dal passato e riemerso solo ora. Ovviamente, per giungere alla scelta più giusta e condivisa, coinvolgeremo l’intera cittadinanza visto che questi stemmi araldici rappresentano il simbolo dell’intera collettività di Angri.”

L’UFFICIO STAMPA
Angri, 20 novembre 2008


lo stemma antecedente


Parole chiave: Angri , Amministrazione Comunale , stemmi araldici




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





Amministrazione Comunale
Dal 4 ottobre inizia la refezione nelle scuole angresi
Il costo del ticket per i buoni pasto resta invariato

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

Amministrazione Comunale
Approvato il conto consuntivo 2009
Resta il problema dei residui e dei debiti fuori bilancio appartenenti alle gestioni passate. Nuovo consiglio comunale per il 30 settembre.

CRONACA
Viene multata, aggredisce la vigilessa sotto casa in Piazza Annunziata
Autrice del grave episodio di violenza un'altra donna . Il Sindaco Mauri : “tolleranza zero”.

arte e cultura ad Angri
Successo di pubblico e di critica per la mostra “Segni e Materie Incise”
Le opere di Maria La Mura resteranno esposte fino al 3 ottobre. La presentazione di Ernesto Terlizzi

US ANGRI
Fortis Murgia 2 – Angri 1
I grigiorossi passano in vantaggio per primi ma poi cedono alla squadra locale. Il Sindaco Mauri smentisce ogni illazione e incoraggia la squadra e la società.

attualità
Campagne allagate ad Angri, c'è l'impegno della Regione a risolvere il problema
Sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente Cosenza in località Orta Longa per i lavori da fare con urgenza

 

Prodotti
ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello