angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
Circa un anno fa ... passavo da Rosarno
Michele Novi ci scrive

Pubblicato da: La Redazione il 11 gennaio 2010

Circa un anno fa, era fine gennaio del 2009, passavo da Rosarno insieme ad altri amici, diretto a Reggio Calabria. Ormai a Reggio si va via autostrada, ma quel giorno l’A3 era bloccata per frana, ed il percorso alternativo ci ha condotto fino a Rosarno.

Non era previsto, quel passaggio da Rosarno. Chi era con me si ricorderà di come ci siamo aggirati perplessi per le strade. Cemento ovunque, case spesso mai finite, strade semivuote in quella domenica fredda di gennaio, in questo poteva assomigliare a tanti paesi dell’entroterra.

La cosa che però colpiva, era la quantità di giovani neri che incrociavamo un po’ dappertutto, strano in un luogo dove gli immigrati in genere non si fermano perché di lavoro non ce n’è. A Rosarno di lavoro evidentemente ce n’era. Un mio amico me lo ha segnalato: “la frutta…”.

Ricordo i volti di quei ragazzi, e l’ostilità che si respirava verso di
loro. Non era difficile accorgersene. La frutta, ovvio.
Erano lì per raccogliere gli aranci, i mandarini, l’oro profumato di una regione povera, così come in Puglia si fermavano a raccogliere i pomodori. Ho amici in Puglia braccianti agricoli italiani, che facevano una vita faticosissima, e loro stessi dicevano che i pomodori erano il peggio, un lavoro da schiavi.


E schiavi parevano, quando li ho rivisti oggi sui giornali, quei ragazzi che dall’Africa erano venuti in Italia a dormire in grandi capannoni abbandonati, senza cessi, senza calore, pioggia a terra, la miseria oltre la miseria, al di là della miseria. Schiavi in rivolta, in questi giorni di gennaio, pieni di rabbia, per quei colpi di fucile sparati nella notte, spari che hanno trasformato il silenzio teso e gelato del gennaio di un anno fa in una guerriglia urbana, abitanti da una parte, immigrati dall’altra, polizia in mezzo.

La soluzione offerta da Maroni – che ha tuonato contro l’immigrazione clandestina ma si è opportunamente dimenticato che nei campi di frutta i clandestini in questione non ci stavano per farsi una gita – la si era già vista dopo gli scontri di Lampedusa, quando in una notte è stato dichiarato agibile uno stabile dismesso all’interno del Centro di Accoglienza Richiedenti Asilo (CARA) del S.Anna di Crotone, e battezzato, lo stabile in questione, Centro Identificazione ed Espulsione (CIE). Ci avevano già chiuso
un centinaio di persone provenienti da Lampedusa. Ora ci chiuderanno centinaia di persone provenienti da Rosarno. Tornerà il silenzio per le strade, il silenzio nelle campagne.

Resterà il profumo di mandarini. Sembra che a volte fossero l’unico cibo che quei ragazzi, quegli uomini, finivano per mangiare. Qualcuno li raccoglierà….

Michele Novi




Parole chiave: Angri , Rosarno , razzismo




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti





attività sociali
Continuano gli spettacoli di animazione per bambini
E’ la volta di via Orta Longa, località Avagliana, sabato 2 ottobre alle ore 17,00

POLITICA
E’ dibattito tra i giovani angresi di destra
Il Movimento Nova Luce risponde al manifesto di Azione Giovani

ASSOCIAZIONI E TERRITORIO
Al via la decima edizione de “Il Paese dei Balocchi”
Si terrà in Piazza Annunziata, durerà tre giorni a partire da oggi, ed è rivolta a tutti i bambini di Angri

CALCIO
L’Angri si prepara al mach di Altamura contro il Fortis Murgia
Enzo Criscuolo precisa: “La maggior parte dei tifosi ci è vicina, sono pochi coloro che vogliono destabilizzare l’ambiente.”

chiesa e mezzogiorno
“Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”
Il Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, per gli angresi ancora “Don Franco” ha presentato il documento CEI su Chiesa e Mezzogiorno e ha invitato alla partecipazione sociale

SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

 

Prodotti
FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

MY WAY SPORT

TEICO

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA


Raccolta Differenziata
Cosa butto Domenica sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello