angri.info





Home Page - Attualità - Video - Politica - Sport - Cultura & Spettacolo - InformaGiovani - Angresi nel Mondo - Contattaci - La voce degli Angresi (Forum)
ANGRI 1 - ISCHIA 4
Criscuolo: “ nessun dramma, la squadra deve ancora migliorare”

Pubblicato da: La Redazione il 19 settembre 2010

L’Angri comincia la sua seconda gara casalinga con due fuori programma, la festosa assegnazione della maglia numero nove al sindaco Mauri, che insieme a Nicola Varone, Criscuolo e Battipaglia sono stati gli unici fautori dell’ennesima salvezza dopo una rovente estate, e il minuto di raccoglimento per onorare la memoria di Giovanni D’Andria, un giovane tifoso morto in terra siciliana.

Poi la brutta doccia fredda per i ragazzi di Criscuolo che nonostante la goleada, giunta nel finale di gara, non si è mai arresa tentando tutte le carte per poter imprimere alla gara un altro percorso. Formazione rivoluzionata da parte del trainer angrese ma certamente non è stata questa la causa della debacle, piuttosto l’attenta difesa e rapide ripartenze della squadra ospite. Infatti il crollo è avvenuto quasi in zona Cesarini quando l’Angri operava il maggiore sforzo per riequilibrare la rete di Sannino al 27’ del primo tempo.

Criscuolo sapeva che l’Ischia si era fortemente rinforzata rispetto all’esordio di Pisticci pertanto ha preferito schierare una difesa con i due centrali Cacace e D’Apice davanti all’esordiente Salatino con Donnarumma e Correale a fare da cursori esterni, mentre quasi inalterato lo schieramento avanzato con la sola assenza di Alfonso Ferraioli in panchina per regolamento federale. I primi sei minuti di gara sono stati di studio per entrambe le formazioni solo dopo si è risvegliata con un suggerimento in profondità di Savio per Sannino che ha sparato alto in diagonale. L’Angri risponde un minuto dopo con un pregevole assist di Incoronato per Florio che di prima intenzione mette di poco fuori. Al 14 si fa vedere sulla destra Stellato, il giovanotto non è preciso nell’aggancio per cui la difesa ha tutto il tempo di chiudere gli spazi. La formazione di casa comunque insiste e al 19’ su punizione Florio intercetta e spara di poco alto. Analoga azione di Correale al 22’ con palla deviata in angolo. L’Angri insiste all’attacco e l’Ischia risponde per le rime con una difesa attenta, capace di chiudere gli spazi e intervenire d’anticipo. Sul taccuino comunque si susseguono le note positive come la punizione di Donnarumma al 27’. L’Ischia si difende con ordine e proprio su un rilancio dalle retrovie Bisiol porta palla sulla destra, cross senza pretese che inganna tutti ma non Sannino che di testa mette alle spalle dell’esordiente Salatino. Nessu dramma, c’è tempo per poter recuperare. Criscuolo sposta Stellato a difensore alto con Donnarumma a fare maggiore pressione in linea mediana. Il cambio produce effetti benevoli ma al 34’ un infortunio costringe Amita a lasciare il posto a Della Femina che gia al 39’ si mette in evidenza con una delle sue conclusioni da fuori area senza però sortire l’effetto sperato. Il primo tempo termina con la squadra di casa in area di rigore ischitana ma la palla proprio non vuole saperne di entrare. Nella ripresa continua il monologo grigiorosso e già ad un minuto dal fischio di inizio D’Apice sfiora i pali di Bigotti. Al 53’ ci si mette il direttore di gara che non assegna la massima punizione per fallo in area su D’Apice anzi propende per la simulazione comminandogli un’ammonizione. L’Ischia intanto comincia ad attuare la sua tattica, difesa ad oltranza e ripartenze fulminea del neo entrato Pirro che al 54’ mette di poco fuori su suggerimento di Savio. L’Angri impreca alla sfortuna al 59’ con Majella che serve Florio la cui conclusione fa la barba al palo. Si ripete il mezzo sinistro angrese al 60’ con un’azione da applausi ma senza risultato. Ora l’Angri imprime il massimo sforzo, mister Criscuolo inserisce Ferraioli per Donnarumma. I benefici subito si vedono al 64’ e al 65’ con Bigotti chiamato alla parata del secolo sui piedi dell’attaccante grigiorosso, peccando un poco di egoismo al 67’ quando preferisce concludere da solo. L’Ischia cerca di respirare allontanando la palla dalla propria area e al 68 Pierro si fa deviare in angolo una buona conclusione. Arrembaggio angrese fino all’80’ ma la difesa si difende con unghie e denti salvandosi dalla capitolazione in più di una occasione. All’82’ classica azione di alleggerimento, su Savio chiude in fallo laterale Cacace. Alla ripresa del gioco difesa angrese ferma e Pierro raddoppia. Un minuto dopo grande diagonale di Sogliuzzo, la palla si ferma sul palo e Salatino deve commettere fallo punito con un calcio di rigore. Trasforma Savio il tiro dagli undici metri. L’Angri è frastornata ma c’è ancora tempo per Savio di portare a quattro le reti con un ennesimo contropiede. La rete della bandiera è realizzata in chiusura di gara da Incoronato.
Vincenzo Vaccaro


ANGRI: Salatino, Donnarumma (61’ Ferraioli), Correale, Tarascio, Cacace, D’Apice, Stellato, Amita (34’ Della Femina), Incoronato, Florio (75’ De Stefano), Majella.
A disp:De Rosa, Liguori, Palladino, Carnicelli. All: Criscuolo
ISCHIA: Bigotti, Di meglio, Acccurso, Torrens, Del Franco, Monti, Sogliuzzi, Mastrelli (80’ D’Ambra), Bisiol (66? Santosuosso), Savio, Saurino (53’ Pirro).
A disp: Aiace, De Santis, Buono, Trofa. All. Monti.
Arb. Formato di Benevento
Reti: 29’ Sannino, 82’ Pirro, 89’ Savio (r) 90’ Savio, 91’ Incoronato.
Ammoniti: Donnarumma, D’Apice, Incoronato (A), Torrens, Saurino, Pirro (I)
Angoli 5 a 3 per Angri
Recupero pt. 2’; st 4’


Spogliatoi. Mister Criscuolo non recrimina più di tanto sul risultato finale scaturito solo su azioni di rimessa da parte degli ospiti. “Punizione troppo pesante, dal risultato può sembrare che l’Ischia abbia dominato la gara, dice il tecnico grigiorosso, invece ha sfruttato a pieno solo le quattro occasioni che le sono capitate. In campo eravamo messi bene, vedi le azioni pericolose collezionate per tutta la gara, abbiamo fatto girare la palla purtroppo siamo stati poco lucidi in alcune conclusioni e altre volte è stata brava l’Ischia a chiudere gli spazi. Io credo che all’Angri mancano ancora degli under in quanto ora siamo spiazzati in alcuni ruoli per cui non mi permettono di fare i giusti movimenti. L’Angri al di là del forte passivo ha secondo me, continua il mister grigiorosso, offerto una buona prova, i ragazzi non si sono mai arresi lottando su ogni palla giocabile”. Da parte della stampa venuta da Ischia una domanda che ha voluto puntualizzare su una timida contestazione da parte dei tifosi: “Sono anni, riprende a dire Criscuolo, che sento contestazioni ed elogi ma tutti certamente ricordano che da anni la salvezza passa anche dalle parti di mister Criscuolo. Questa è una squadra che deve ancora migliorare, bisogna avere pazienza nell’aspettare, e ci deve confortare che nonostante il passivo l’Angri ha avuto il pallino del gioco per tutta la gara. L’Ischia ad Angri è venuta a difendersi capitalizzando al massimo le occasioni che le si sono presentate. Al primo tempo abbiamo subito un solo tiro in porta, conclude Criscuolo, ora dobbiamo allenarci e migliorare, bisogna attendere con pazienza, si, siamo stati sconfitti ma solo per qualche episodio. “Assolutamente non ci sono quattro gol di differenza con l’Angri, dice con sincerità mister Monti, siamo riusciti dopo il primo gol a chiudere bene gli spazi avendo buon gioco nelle ripartenze. I miei difensori centrali sono stati la vera anima della gara, hanno stoppato gli avanti angresi e consentito con lunghi lanci a renderci pericolosi. Sono comunque soddisfatto dei tre punti acquisiti dopo una brutta partenza in campionato. Ora possiamo stare più tranquilli, abbiamo, conclude il tecnico, sistemato alla meglio una formazione che solo venti giorni fa non esisteva. Vittoria quindi importantissima per noi anche per dare al sindaco la giusta carica per continuare a costruire una nuova società.
Vincenzo Vaccaro




Parole chiave: Angri , Sport , Calcio , Us Angri , Ischia




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Postato da: Carmine de rosa il 21-09-2010
ciao giannì
Quante trasferte, quante risate, quanti km. macinati al tuo fianco...hai seguito i grigiorossi aldilà della cattegoria, a prescindere, nel bene e soprattutto nelle difficoltà
lassù da alcuni giorni c'è un grigiorosso in più, un vero ultras della maglia che tanto ci fa soffrire ma che tanto ami
ciao giovanni...carmine de rosa!







SUPERARE LA CRISI
“L’Angri è una squadra ben determinata e tosta”
Ad iniettare fiducia ai giocatori e ai tifosi grigiorossi, in vista dell’incontro con il Trani, è il capitano Davide Cacace

ESEMPI DA IMITARE
Domenica La Fortis Murgia di Altamura accoglierà i tifosi angresi con amicizia e simpatia
Previsto anche uno spettacolo di falconeria all’interno dello stadio D’Angelo

CRISI GRIGIOROSSA
Us Angri 1 - Trani 2
L'Angri perde anche con il Trani. Battipaglia: "per fare calcio ci vuole tranquillità"

US ANGRI
Nicola Varone si è dimesso da presidente dell’Us Angri
In un comunicato stampa la decisione, dettata da motivi personali.

US ANGRI
Dimissioni di Varone, il Sindaco Mauri sgombra il campo dalle illazioni
“Siamo rimasti sorpresi, considerato l’impegno profuso dall’Amministrazione nei suoi confronti”

PROMOZIONE
S. Vito Positano 1 - Libertas Angri 2
La Libertas Angri finalmente si sblocca e vince a Positano

US ANGRI
Fortis Murgia 2 – Angri 1
I grigiorossi passano in vantaggio per primi ma poi cedono alla squadra locale. Il Sindaco Mauri smentisce ogni illazione e incoraggia la squadra e la società.

 

Prodotti
MY WAY SPORT

Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra

ANTONIO MANZO FOTOGRAFO

LA FAVOLA

FOTOCOPIAMO

AQUARIUM

TEICO

Ischia, Capri e Procida


Raccolta Differenziata
Cosa butto questa sera?
Questo strumento è stato realizzato gratuitamente da Angri.info. Immagini dal sito di Angri Eco Servizi
Pagine Utili
Cenni storici
Istituzioni
Associazioni
Imprese
Negozi
Professionisti
 
Artigiani
Scuola
Università
Numeri Utili (081)
Comune
Acquedotto
Guardia Medica
Vigili
Carabinieri
Protezione Civile

Polizia Stradale
Guasti Gas
CSTP
5168111
5161517
9368176
5168227
948383
947603

949666
800-016086
089 487111
Annunci Generici
Angri.info-Punto Info, Quotidiano Online. Aut.Trib. Nocera Inferiore N. 11/07 del 25/09/2007. Dir.Resp. A. Santaniello