Questa pagina ha ricevuto 1 commento. Commenta anche tu!

Angri, Centro Anziani “a numero chiuso”?

La consigliera comunale di maggioranza Maria D’Aniello dichiara: "il limite dei 50 iscritti è dovuto solo ad una questione di agibilità”. I dubbi degli anziani

centro anziani AngriIn attesa della pubblicazione ufficiale del già tanto discusso provvedimento amministrativo che dovrebbe regolare la questione del tesseramento degli anziani al Centro di Via Cristoforo Colombo, riscontriamo al riguardo le dichiarazioni alla stampa della consigliera comunale Maria D’Aniello. 

La consigliera di maggioranza ha così giustificato la decisione di limitare le iscrizioni al Centro: “Nessun anziano e’ stato mai allontanato dal centro anziani e mai lo sara’. Il limite di 50 persone e’ solo relativo ad una questione di agibilità’ pertanto in base a quanto stabilito dal Piano di Zona possono essere emesse solo 50 tessere. Tuttavia, ciò’ non preclude in nessun modo, e come gia’ avviene, l’ingresso ad altri anziani.” 

Una giustificazione che, però, non dissipa i dubbi e le polemiche che stanno infuriando in città e tra i circa 60 anziani che già si sentono esclusi dal tesseramento e che non si sentono per niente sollevati dalle rassicurazioni della consigliera D’Aniello. 

Ai più appare infatti incomprensibile la “questione agibilità” così come espressa.  A che cosa si riferisce l’agibilità? Alla legge di sicurezza e prevenzione che regola la presenza delle persone, nello stesso momento, nei locali aperti al pubblico in base ai metri quadrati dei locali? Se fosse così, si risponde, in caso di superamento del limite, i primi ad essere “allontanati” dalla struttura sarebbero loro, appunto, perchè non iscritti. Se fosse questo il problema, si argomenta, non serve ridurre il tesseramento, basterebbe limitare l’ingresso in quella sporadica occasione, ammesso che si verifichi, così come avviene in tutti i locali aperti al pubblico (poste, banche, etc…).

Se invece “l’agibilità” si riferisce ai fondi disponibili del Piano di Zona per le varie attività a favore degli iscritti, ciò significherebbe per molti anziani l’esclusione automatica da gite, escursioni, soggiorni estivi, manifestazioni culturali e sociali. Per dissipare ogni dubbio non resta che aspettare il provvedimento del responsabile comunale dei Servizi Sociali.

Amedeo Santaniello


Parole Chiave: news, centro anziani, maria d'aniello, antonio d'ambrosio, anna maria russo

Pubblicato il 05 Gennaio 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

antonio D\'Ambrosio il 05-01-17 alle 16:03:34 ha commentato:

Caro direttore, condivido integralmente il tuo commento. Ciò che non apprezzo è il fatto che i neo politici di turno, senza alcuna delega o diritto, o tutela, forniscono notizie, che sono pertinenziali, all'amministrazione, o al Sindaco, creando una gran confusione. Emettono sentenze e giudizi, come se il centro anziani fosse "cosa loro" o di loro proprietàe non di noi mtutti mcittadini di Angri. Quello che appare palese nel comunicato della consigliera è il fatto che gli eletti in Consiglio con meno di 65 anni in base al Regolamento NON potranno frequentare il Centro (escluso il Sindaco). E questo appare un gran sollievo per gli oltre 100 anziani che sapranno gestire da soli e con successo le loro attività. Per salvare il Centro è opportuno che la politica ed i politici restino fuori dalla sede. Sarebbe un bel gesto, e dimostreranno questi neo eletti/e, che non hanno alcun interesse elettorale, altrimenti potremmo pensare diversamente. Lasciateli in pace e la città vi sarà grata cari consiglieri. Grazie.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

POLITICA

Angri, Annamaria Russo interviene sul Centro Anziani

Angri, Annamaria Russo interviene sul Centro Anziani

L'ex assessore ai Servizi Sociali contesta la ventilata esclusione di molti iscritti dalla struttura comunale

CENTRO ANZIANI

Angri, 60 angresi “allontanati” dal Centro Anziani?

Angri, 60 angresi “allontanati” dal Centro Anziani?

Sarebbe pronta la lista degli esclusi dalla frequentazione per “motivi procedurali”. Lo rivela Antonio D’Ambrosio che chiede la sospensione del provvedimento

Solidarietà

Donare il cordone ombelicale è un gesto di solidarietà

Donare il cordone ombelicale è un gesto di solidarietà

Si è svolto domenica sera, con successo di pubblico, il convegno “Il Cordone della Solidarietà”, promosso dall’Amministrazione Comunale presso il Castello Doria

FORUM

Forum dei Giovani, convocata la prima assemblea

Si terrà domenica 27 marzo alle ore 11,00 presso la casa dell’ex Combattente in Piazza Doria