Questa pagina ha ricevuto 4 commenti. Commenta anche tu!

Angri. Deiezioni canine sul suolo pubblico, arrivano le sanzioni

L'ordinanza del Sindaco obbliga i proprietari dei cani a munirsi di paletta e sacchetto quando si trovano su suolo pubblico. Multe fino a 500 euro

cani in villa

Angri. I proprietari dei cani, da oggi in poi, dovranno stare bene attenti a munirsi di paletta e sacchetto prima di passeggiare per le strade cittadine, per le piazze o in Villa Comunale  assieme ai loro amici a quattro zampe. 

Con ordinanza n. 41 del 16.2.2017, il Sindaco Cosimo Ferraioli ha dato infatti disposizioni al locale Comando di Polizia Locale, alla Stazione dei carabinieri e alle Guardie Ambientali affinchè i conduttori di cani che siano trovati in aree pubbliche o aperte al pubblico sprovvisti dell’occorrente per pulire il suolo pubblico dalle deiezioni siano sanzionati con una multa che va da 25 a 500 euro.

La stretta sul comportamento incivile di molti cittadini angresi si è rilevata, secondo l’Amministrazione, necessaria ed urgente visto il “proliferare incontrollato” delle deiezioni canine non rimosse dai marciapiedi, dalle piazze e dai giardini pubblici. 

Nell'accogliere favorevolmente la nuova ordinanza, ci auguriamo che la stessa sia applicata con costanza e non venga disattesa alle prime prevedibili rimostranze dei trasgressori.

LEGGI L'ORDINANZA CLICCA QUI



Parole Chiave: news, ordinanza, cani

Pubblicato il 16 Febbraio 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

masturosario il 18-02-17 alle 10:24:31 ha commentato:

E soprattutto che si fa con le deiezioni dei cavalli? di poco piu indecorose, Eh?

antonio D\'Ambrosio il 17-02-17 alle 12:27:28 ha commentato:

Gentile sig. Tedesco le sarei grato se volesse comunicare a noi cittadini la legge descritta, il numero e la data, specie per quanto afferisce le sanzioni contro coloro che non raccolgono le cacche dei loro cani. Io non sono riuscito a trovarla. Grazie.

RAFFAELE TEDESCO il 17-02-17 alle 08:15:51 ha commentato:

Se si avesse un po' di senso civico e se vi fosse un po' di informazione a partire dalla scuola, con una buona Educazione Civica, tutti questi fiumi di inchiostro e parole potrebbero essere tranquillamente evitati.
Perché:
Perché già nel 2009 l' allora Ministro Francesca Martini adottò un Ordinanza Ministeriale che, nel tempo è stata leggermente modificata (in qualche punto) ma è rimasta in vigore e vige tutt' oggi.
Tale ordinanza ampliava, correggeva e superava due ordinanze del suo predecessore Sirchia e un' ordinanza del ministro Livia Turco.
Infatti Sirchia, nella prima ordinanza stabiliva che le razze potenzialmente pericolose erano CENTO, poi corresse il numero scendendo a DICIOTTO.
Livia Turco le porto a DICIASSETTE.
Mentre Francesca Martini (giustamente) stabilì che TUTTI i cani possono essere potenzialmente pericolosi e che per tutti valgono le stesse leggi.
a) devono essere condotti al guinzaglio;

b) il guinzaglio non deve superare il metro e mezzo;

c) il proprietario deve avere a disposizione ed esibire, a richiesta dell' autorità, la museruola;

d) il proprietario deve avere, CON SE, idonei strumenti atti a raccogliere le deiezioni del proprio cane.

Questa è una legge dello Stato Italiano già dal 2009, supportata poi dalla ordinanze dei Sindaci dei vari Comuni fra cui anche il nostro Comune.
Ma la legge esiste già da diversi anni.
Basterebbe: informazione, rispetto, osservanza, educazione, semplici controlli e, nel caso, sanzioni.

Antonio D\'AMBROSIO il 16-02-17 alle 21:48:05 ha commentato:

La finezza giuridica nella stesura giuridica dell'ordinanza lascia molto perplessità! Il riferimento alle norme citate appare improprio. L'autore del reato è il cane a cui non si può notificare la cacca fatta. Si aggira l'ostacolo imputando e sanzionando il padrone che disattende un'ordinanza qualsiasi, in quando non esisterebbe legge che vieta fare la cacca ai cani. Ci sarà forse da ridere se non piangere se qualche cittadino sanzionato ricorre alla giustizia.! Povero mio disgraziato paesello, con tanti tragici problemi scrivere un'ordinanza di 3 pagine contro la merda dei cani involontaria. E per i randagi si multa l'amministrazione? Fateci sapere grazie sindaco.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

gli amici dell'uomo

Al via la III Edizione Gara di bellezza canina

Si terrà nell’area ex Mcm il 25 settembre. Il concorso è aperto a tutte le tipologie di cani, compreso cuccioli e meticci senza pedigrée

SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO

Ordinanza del Sindaco contro l'adescamento e la prostituzione sul territorio angrese

Multe salate ai conducenti di veicoli che si fermano ai cigli delle strade per contattare le prostitute

AMBIENTE

Stop all’inquinamento acustico

Stop all’inquinamento acustico

L’ordinanza del Sindaco: le diffusioni sonore dovranno cessare a mezzanotte. Multe salate per i trasgressori

CAPODANNO

Il Sindaco di Angri vieta i botti di Capodanno

Il Sindaco di Angri vieta i botti di Capodanno

Il divieto varrà dalle ore 20,00 del 31 dicembre alle ore 07 del 1 gennaio 2013. Anche i cittadini potranno documentare o filmare le trasgressioni