Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

Angri. Incendio in via Taurano, nessun danno ambientale

Secondo l’Arpac non vi sono state conseguenze causate dalle immissioni in atmosfera. Nuova ordinanza del Sindaco per la bonifica dell’area

incendio in via Taurano Angri

Angri.Il devastante incendio che ha distrutto nel mese di giugno lo stabilimento della Ditta Sea in via Taurano non ha prodotto, fortunatamente,  problematiche ed allarmi di carattere ambientale dovute alle immissioni in atmosfera. 

E’ questo il sunto del monitoraggio ambientale effettuato dall’Arpac di Salerno e comunicato al Sindaco di Angri che, a sua volta, ha emesso a carico della società una nuova ordinanza di bonifica dell'area con rimozione e avvio a smaltimento del materiale combusto in una discarica autorizzata, previo analisi specifiche e caratterizzazione del rifiuto.

LEGGI L’ORDINANZA CLICCA QUI


 

Parole Chiave: news, incendio, via taurano, ambiente

Pubblicato il 09 Settembre 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

ORDINANZA

Angri. Incendio in via Taurano, nuova ordinanza del Sindaco

Angri. Incendio in via Taurano, nuova ordinanza del Sindaco

“La struttura è seriamente compromessa”, disposta la messa in sicurezza e la bonifica del sito. La descrizione del materiale incendiato

AMBIENTE

Angri. Incendio in via Taurano, l’opificio sarà “completamente demolito”

A più di un mese dallo spaventoso incendio non ancora resa pubblica la gravità dell’inquinamento sull’ambiente circostante

AMBIENTE

Prefabbricati, presto saranno recintati

Prefabbricati, presto saranno recintati

Il provvedimento preso per evitare lo sversamento abusivo di rifiuti nei fondi Rosa Rosa, Fondo Badia e Fondo Caiazzo

ORDINANZE

Angri. Incendio in via Taurano, modificata l’ordinanza

Angri. Incendio in via Taurano, modificata l’ordinanza

Non ancora ultimate le operazioni di competenza dei Vigili del Fuoco. Sospesa la messa in sicurezza e la bonifica dell’area