Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

“E’ più forte l’Amore…” iniziativa di solidarietà degli alunni dell’Istituto Suore Compassioniste di Angri “

Dall’istituto scolastico angrese gli “Auguri di Amore e di Pace, Amici vicini e lontani”

iniziativa solidarietà suore compassioniste

E’ più forte l’Amore…” Solidarietà e Amore, ingredienti essenziali per celebrare il Santo Natale all’insegna della fratellanza e della solidarietà, affrontando anche dal punto di vista sociale i grandi temi umani della guerra, del dolore, della vita.

Gli alunni dell’Istituto delle Suore Compassioniste di Angri hanno voluto dedicare la loro performance natalizia alle famiglie e a tutti coloro che credono ancora nella forza dell’Amore, di quell’amore che vince sempre, come un’eterna promessa di Pace e di Speranza; tratto dall’album Pace di Fabrizio Moro, il testo è stato commentato ed interpretato in un clima di condivisione e di gioia, riaccendendo la fiammella del Natale come momento di crescita e di consapevolezza. 

Purtroppo si assiste ad un generale e diffuso allontanamento dai valori fondanti del Cristianesimo, al significato essenziale e necessario del Natale che diventa quasi una parentesi, dei cristiani e non, in cui ritrovare i valori dell’infanzia, “di un tempo” e qualche residuo di solidarietà, in queste occasioni mondane, brilla flebilmente a favore dei meno fortunati. Il Natale diventa un “cioccolatino” da assaporare che subito si consuma. Lungi dal sottovalutare le testimonianze significative di benevolenza e di attenzione al prossimo, fiammelle che brillano da più parti, Noi riteniamo che il Nostro compito non è costruire parentesi buoniste in una società “disumanizzata” ma affermare e riaffermare costantemente, con forza e con Amore, lo scopo principale della nostra missione: compatire Gesù e Maria Addolorata, indi il prossimo in tutti i suoi bisogni sì dello spirito che del corpo”, quindi la Nostra vocazione ci spinge ad assumere opere di carità costanti che diventino anche feconde occasioni di formazione morale e culturale dei nostri alunni; un avvicinamento all’altro meno fortunato ma degno di una vita normale, attraverso la forza del “credere” che un mondo migliore è sempre ed ancora possibile! Gesù è il contenuto della Fede, è incarnazione di Dio nell’uomo e, per scelta divina, Gesù nasce a Betlemme, una nascita piccola ma segnata da precisi condizionamenti che indica l’inizio di uno sconvolgimento della storia e del mondo: la venuta di Dio sulla Terra; in tale prospettiva, ogni gesto si carica di pienezza, questo è fondamentalmente il messaggio che bisogna trasmettere alle giovani menti, al fine di recuperare la semplicità e la totalità della Fede nel Gesù “bambino”. 

Certamente qualche momento di solidarietà non aggiusta la bruttezza della attuale società, basata sulla logica dell’individualismo ma apre sentieri di speranza attraverso la Fede, quale verità definitiva dell’esistenza. E che cosa può salvarci se non Dio che è Amore? Per questo al di sopra di tutto “è più forte l’Amore”. 

Nel nostro piccolo, la Classe Prima del nostro Istituto ha voluto concretamente sostenere la “Maison de Rose” la Casa per i bambini, inaugurata all’inizio del 2017, dedicata alla benefattrice Rosa Ciancio; la Casa dei Bambini nasce dalla necessità di offrire ai bambini di Koupéla un sostegno concreto, un luogo sicuro dove abitare al fine di migliorare la loro esistenza. Dare loro le opportunità formative e sociali con la presenza di educatori che seguono le attività della casa ed ogni bambino accolto, in un clima fraterno e rassicurante. La Maison può accogliere 50 bambini, ad oggi sono 30; la responsabilità del progetto appartiene alla Piccola Famiglia di Emmaus. 

iniziativa solidarietà suore compassionisteA partire dall’inizio dell’anno, le famiglie dei bambini hanno contribuito a sostenere la Maison “adottando” i piccoli e meno fortunati ospiti; in più, i bambini saranno impegnati, con costanza ed impegno personale, a riempire un salvadanaio, con i loro piccoli risparmi che, a fine anno scolastico, saranno devoluti alla Struttura. Lo scopo è creare legami educativi “in itinere”, creando relazioni di aiuto affettive attraverso la consapevolezza, collaborando per lo sviluppo di ogni bambino-amico-lontano. La nostra scuola seguirà costantemente l’andamento della Casa attraverso comunicazioni scritte, lettere ed il notiziario della Maison. 

L’Associazione della sede di Burkina Faso verifica il percorso di manutenzione ordinaria e straordinaria assicurandone il buon andamento. A noi non resta che augurarci una buona riuscita dell’iniziativa e la presa di coscienza dei bisogni dei propri fratelli, nella speranza che questo Natale diventi occasione e punto di partenza per un cammino verso il Bene. Doverosi ringraziamenti a tutti i collaboratori dell’Istituto, alle famiglie che hanno aderito e partecipato al nostro evento, a tutti i bambini e a tutti voi i Nostri affettuosi e sentiti Auguri di un sereno Natale ed un Anno Nuovo prospero di buone intenzioni e propositi.

Una meritata nota di merito va all’insegnante di Musica Teresa Gargiulo che ha preparato tutti gli allievi dell’Istituto, compresa la Sezione Infanzia che si è piacevolmente esibita anche essa in canti e danze natalizie con la partecipazione sempre attiva e feconda delle consorelle Sr. Teresita, Sr. Brigida, Sr. Janet. 

La Dirigente Scolastica

Suor Maria Distratis

Parole Chiave: news, istituto suore compassioniste serve di maria, solidarietà

Pubblicato il 03 Gennaio 2018 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

SOLIDARIETA'

Il Comune di Amatrice ringrazia gli alunni dell’Istituto Suore Compassioniste Serve di Maria di Angri

Il Comune di Amatrice ringrazia gli alunni dell’Istituto Suore Compassioniste Serve di Maria di Angri

La lettera del Sindaco Pirozzi alle Suore per l’iniziativa di solidarietà “Un dolce pensiero per Amatrice”

natale 2010

Natale 2010, raccolta alimentare presso la Parrocchia S.Maria di Costantinopoli

L’iniziativa è della Branca R/S del gruppo scout Angri 2 che, anche quest'anno, si rivolge ai cittadini per aiutare i più deboli.

solidarietà

I carciofi della speranza, domenica 12 dicembre in Piazza Doria

I carciofi della speranza, domenica 12 dicembre in Piazza Doria

Nuova gara di solidarietà a favore della Locanda del Gigante, che si batte, con grandi difficoltà, contro tutte le droghe.

Solidarietà

Serata di beneficenza al Castello Doria per il Villaggio di Tampellin

Serata di beneficenza al Castello Doria per il Villaggio di Tampellin

Si è svolta lunedì, con danze e musica da camera, per raccogliere fondi da destinare al Villaggio di Tampellin in Africa