Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

Angri. Gestione pubblica illuminazione, l’Amministrazione ha scelto l'offerta più... cara

Preferita la società Fenix Consorzio Stabile di Bologna. Assente l’assessore Pasquale Russo

pubblica illuminazioneL’Amministrazione Ferraioli ha sciolto le riserve: la proposta ritenuta più conveniente per la gestione della pubblica illuminazione ad Angri è quella presentata dalla Società  Fenix Consorzio Stabile di Bologna. 

La decisione della Giunta Comunale si è determinata sulla base di una relazione predisposta dai tecnici del Comune (con l’apporto di un consulente esterno) che ha messo a confronto la proposta della società bolognese con quelle presentata da Ati Enel Sole-Elettrolux di Sant’Antonio Abate e Management & Maintenance srl di Bari.

Si tratta di proposte molto differenti l’una dall’altra, soprattutto quella della Società prescelta  che ha offerto una serie di servizi (30 telecamere di videosorveglianza, tre impianti fotovoltaici, tre autovetture elettriche, 5 bici elettriche, telesoccorso per disabili, più punti luci da attivare, luminarie per Natale e 4 pannelli luminosi per la comunicazione istituzionale del Comune). 

Le altre due società che hanno partecipato alla manifestazione d’interesse si sono attenute invece, quasi del tutto, alla natura del servizio da gestire cioè alla gestione dell’impianto di pubblica illuminazione.

Per quanto riguarda il canone, cioè il costo che il Comune dovrà sostenere ogni anno, le offerte variano notevolmente:

  1.  Ati Enel Sole-Elettrolux euro 550.312,00 + IVA
  2.  Management & Maintenance euro 442.700+ IVA
  3.  Fenix Consorzio Stabile euro 630.000. In questo caso, nella relazione, non è stato specificato se l’importo sia comprensivo o meno dell’IVA, il che impedisce al momento di fare un’esatta valutazione dei costi finali. Se a tale importo si dovrà aggiungere anche l’IVA allora le cose cambieranno notevolmente, in peggio per la casse comunali. Per quanto riguarda la durata della concessione si parla di 23 anni per un importo complessivo di 14 milioni e 900mila euro (+IVA?).

Per chi vuole fare il raffronto con i costi sostenuti dal Comune di Angri nell’anno 2015 (unico anno preso a riferimento dagli uffici comunali) ecco i dati:

Pubblica Illuminazione          627.997,56

Manutenzione straordinaria  109.774,77

Manutenzione ordinaria          46.000,00

Per un totale di euro              783,772,33  (comprensivo di IVA)

Per una più precisa valutazione dei costi si dovrà attendere comunque l’accordo conclusivo tra l’Amministrazione  e la società proponente , essendo questa una fase interlocutoria.

Ultima annotazione, questa volta di tipo politico: alla riunione di Giunta che ha approvato la proposta, mancava l’assessore all’urbanistica Pasquale Russo. 

Amedeo Santaniello

LEGGI LA DELIBERA DI GIUNTA CLICCA QUI


Parole Chiave: news, pubblica illuminazione, appalti, partenariato pubblico privato

Pubblicato il 27 Febbraio 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

PPUBBLICA ILLUMINAZIONE

Angri. “Riqualificazione Pubblica illuminazione”, l’Amministrazione nomina un consulente

Angri. “Riqualificazione Pubblica illuminazione”, l’Amministrazione nomina un consulente

Il professionista incaricato riceverà un compenso di 15mila euro, di cui 5000 a carico del Comune

ATTUALITA'

Angri. Finanziamenti bocciati, permane il mistero sui motivi del rigetto

Angri. Finanziamenti bocciati, permane il mistero sui motivi del rigetto

Il Sindaco dichiara di non aver ricevuto alcun preavviso. Possibile un’altra ipotesi

CRONACA

Inchiesta su appalti in Provincia, Giovanni Citarella ottiene i domiciliari

L'imprenditore edile, nonché presidente della Nocerina, era stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti pilotati in Provincia condotta dalla Dda di Salerno denominata Due Torri

AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Appalti del Comune di Angri, clausole sociali nei capitolati

Appalti del Comune di Angri, clausole sociali nei capitolati

In ogni bando di gara per la fornitura di beni e servizi sarà previsto l’obbligo di utilizzare manodopera locale