Questa pagina non ha ricevuto commenti. Commenta per primo!

Anche Angri partecipa alla “Giornata della Terra”

Sabato 22 aprile dalle ore 20,30 alle ore 21,00 luci spente in Piazza Doria

giornata della terraIl 22 Aprile torna l’Earth Day, la 47° Giornata della Terra durante la quale il mondo punta gli occhi sulla difesa ambientale attraverso la tutela delle risorse naturali e il tentativo di trovare una soluzione concreta alle minacce dei cambiamenti climatici.
In tale occasione, per promuovere la formazione di una nuova coscienza ambientale soprattutto tra le nuove generazioni e per sensibilizzare quante più persone possibile alla tutela del pianeta, l’Amministrazione Comunale in collaborazione con la scuola media Opromolla-Galvani, il giorno 22 Aprile dalle ore 20:30, alle ore 21:00, in Piazza Doria si spegneranno tutte le luci della pubblica illuminazione.

 

Parole Chiave: news, ambiente, giornata della terra

Pubblicato il 20 Aprile 2017 da La Redazione


Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarà pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

AMBIENTE

Rischio amianto, Il Sindaco Mauri firma l’ordinanza sul censimento obbligatorio

Rischio amianto, Il Sindaco Mauri firma l’ordinanza sul censimento obbligatorio

Entro 120 giorni i proprietari di immobili nei quali è presente amianto dovranno dichiararlo al Comune. Pesanti sanzioni per chi non ottempera

Attualità

Campagne allagate ad Angri, c’è l’impegno della Regione a risolvere il problema

Campagne allagate ad Angri, c’è l’impegno della Regione a risolvere il problema

Sopralluogo del Sindaco e dell’assessore regionale Cosenza per i lavori da fare con urgenza

Politica

Divieto di utilizzo dei sacchi non biodegradabili, interviene la Commissione consiliare Ambiente e Sanità.

Collaborazione con i commercianti angresi per adeguarsi alla normativa nazionale.

ABBATTIMENTO PINI: LE ACCUSE

Il Wwf di Angri contro l’abbattimento dei pini nel Rione Alfano

"Per il manto stradale si poteva liberare spazio attorno agli alberi"